ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Valley News – Accogliere i rifugiati ucraini nell’Alta Valle #Valley #News #Accogliere #rifugiati #ucraini #nellAlta #Valle

Valley News – Accogliere i rifugiati ucraini nell’Alta Valle

GRANTHAM — Le famiglie e le istituzioni dell’Alta Valle stanno aprendo le loro porte alle famiglie ucraine in cerca di rifugio, anche se il complicato e spesso lento processo di visto degli Stati Uniti continua a rappresentare ostacoli per i richiedenti ucraini.

Iryna Petrus, di Lviv, Ucraina, vive a Grantham con sua figlia Polina, 5 anni, nella casa di David e Alice Glass.

Petrus, una direttrice delle risorse umane nella tecnologia dell’informazione, ha detto di essere venuta negli Stati Uniti per lavorare.

“Sono uno che vuole davvero lavorare e tornare dove posso (essere produttivo) e supportare più membri della mia famiglia che sono ancora in Ucraina”, ha detto Petrus in una video intervista sul canale YouTube, Stand with Ukraine.

Il marito di Petrus è rimasto in Ucraina per sostenere lo sforzo militare del paese, mentre la madre di Petrus non si sentiva emotivamente in grado di lasciare la sua casa, ha detto Petrus. Petrus inizialmente intendeva rimanere in Ucraina, ma la famiglia di Petrus ha insistito sul fatto che si sarebbero sentiti meno stressati sapendo che Petrus e sua figlia erano al sicuro.

“È molto difficile lasciarsi alle spalle la propria casa e la propria famiglia”, ha detto Petrus. “Ma fai quello che devi fare.”

Gli Stati Uniti si sono impegnati ad accettare fino a 100.000 ucraini sfollati o in cerca di salvezza dall’invasione russa dell’Ucraina, che ora è al suo quarto mese di conflitto. Per facilitare il processo, il mese scorso l’amministrazione del presidente Joe Biden ha lanciato Uniting for Ukraine, un programma che fornisce ai cittadini ucraini e ai loro familiari più stretti un percorso per vivere temporaneamente negli Stati Uniti per un periodo di due anni. I richiedenti ucraini devono avere un “sostenitore” che risiede negli Stati Uniti che fornirà loro una casa e un sostegno finanziario al richiedente durante il loro soggiorno.

Petrus ha vissuto in precedenza per tre anni a White River Junction, mentre ha conseguito una laurea in economia aziendale presso quello che allora era il Lebanon College. Parla correntemente l’inglese e ha conseguito un master in ingegneria elettrica.

Sebbene gli Stati Uniti stiano affrontando una carenza di forza lavoro a livello nazionale, Petrus possiede solo un visto turistico, che non consente al suo titolare di lavorare. Inoltre, il tempo di attesa sulla domanda per aggiornare il suo status di visto per consentire l’occupazione potrebbe richiedere fino a nove mesi.

“A quanto ho capito, ora è molto difficile per me cambiare il mio stato per poter lavorare”, ha detto Petrus. “Sembra che io sia qui ora ma non sono in grado di contribuire.”

Alice Glass ha affermato che l’incapacità di lavorare è stressante per Petrus, così come per altri rifugiati ucraini, che sono costretti all’ozio senza sapere quando il dipartimento dell’immigrazione del loro paese affronterà il loro status di visto.

“Questi sono lavoratori orgogliosi e qualificati che sono stati costretti a fuggire dalle loro case”, ha detto Glass a Notizie della valle. “La maggior parte di ciò che vogliono le persone come Iryna è un modo per ottenere di nuovo un lavoro e guadagnare un reddito che aiuti a mantenere se stessa e sua figlia e le faccia abbastanza da mandarla a suo marito e sua madre”.

Districare la burocrazia burocratica

La Cardigan Mountain School, un collegio privato a Canaan per ragazzi dai 6 ai 9 anni, sta fornendo borse di studio complete, inclusi vitto e alloggio, a quattro ragazzi ucraini di età compresa tra 12 e 14 anni, a partire da questa estate.

“Siamo davvero entusiasti di essere in grado di farlo”, ha detto il direttore delle ammissioni e degli aiuti finanziari Chip Audett. “Avevamo denaro disponibile attraverso una combinazione del nostro budget di aiuti finanziari e di supporto esterno. Il tempismo era buono”.

Due ragazzi, Max Gerbut, 14 anni, e Nikita Gerbut, 12 anni, sono fuggiti dall’Ucraina con la madre, Yulia Gerbut, il 24 febbraio. Attualmente vivono a Orlando, in Florida, a casa di Meegan Youkus, che un tempo ospitò Yulia Gerbut. quando era una studentessa di scambio 20 anni fa.

Max Gerbut parteciperà al nono anno in autunno a Cardigan Mountain e Nikita Gerbut al settimo anno, ha detto Audett.

Il terzo ragazzo, Nazar Tatus, 14 anni, è attualmente in Slovacchia, in attesa dell’inizio del programma estivo di Cardigan Mountain, che inizierà il 2 luglio. Ha un fratello maggiore attualmente negli Stati Uniti, dove frequenta l’Union College di New York su uno studente Visa.

Il quarto ragazzo, Tymofii Panasenko, 13 anni, è attualmente in Polonia ma ha in programma di trasferirsi in Slovacchia, un paese al confine con l’Ucraina a sud della Polonia, dove il processo per l’acquisizione dei visti statunitensi sta procedendo più velocemente, ha detto Audett.

“Ci sono ancora molte parti mobili da lavorare, ma penso che andrà tutto bene”, ha detto Audett.

Quelle “parti mobili”, ha detto Audett, sono alcuni dei requisiti per il visto, che alcune famiglie stanno ancora navigando.

La maggior parte dei ragazzi richiederà un visto per studenti oltre a un visto turistico, se prevede di frequentare Cardigan Mountain fino al nono anno, secondo Audett. L’unica eccezione sarebbe Max Gerbut, il cui visto turistico rimarrà attivo fino a ottobre 2023, dopo il completamento del nono anno.

Tuttavia, suo fratello Nikita Gerbut, il cui visto scade nell’ottobre 2023, avrà bisogno di un visto per studenti o di un’estensione del suo attuale visto per completare i suoi ultimi due anni a Cardigan Mountain.

Il processo è in realtà più complicato per Gerbut ora che è già nel paese, ha detto Audett.

Gli Stati Uniti in genere non aggiornano un visto esistente.

Il richiedente invece richiede un nuovo visto separato, che non ha effetto fino a quando la persona non lascia il Paese e poi rientra.

Un avvocato sta lavorando pro-bono con la famiglia Gerbut su una richiesta di visto per studenti, anche se questo processo potrebbe richiedere molti mesi, ha detto Audett.

La famiglia può anche chiedere una proroga del visto di Gerbut o aggiungere disposizioni temporanee al suo visto esistente per proteggere la sua iscrizione scolastica.

I due ragazzi all’estero dovrebbero arrivare con due visti già approvati, un visto turistico e uno studentesco.

Il visto turistico consentirà ai ragazzi di partecipare al programma di arricchimento estivo di Cardigan Mountain, che va dal 2 al 30 luglio.

Il visto studentesco diventa attivo solo 30 giorni prima dell’inizio dell’anno scolastico 2022-23, che inizia a fine agosto.

Al termine del programma estivo, i ragazzi dovranno lasciare il Paese per poi rientrare, per passare dal visto turistico a quello studentesco.

Alcune porte si chiudono mentre altre porte si aprono

I residenti di Claremont Geoffrey e Noelle Kronberg hanno trascorso due anni in Ucraina, dal 2018 al 2020, dove hanno prestato servizio come volontari dei corpi di pace degli Stati Uniti.

Una volta iniziata l’invasione, i Kronberg hanno contattato i loro amici in Ucraina, comprese le famiglie che li hanno ospitati durante il loro soggiorno, offrendo un posto dove vivere se qualcuno desiderasse venire negli Stati Uniti

Alcuni individui inizialmente erano interessati, hanno detto i Kronberg. Ma quando gli Stati Uniti hanno lanciato il loro programma di sponsorizzazione, i loro amici avevano cambiato idea sull’idea di andarsene.

“E’ arrivato un po’ troppo tardi”, ha detto Noelle Kronberg, aggiungendo che alcuni amici stanno ancora considerando la loro offerta come “un piano di riserva” se il conflitto dovesse raggiungere l’area dell’Ucraina occidentale dove vivono i loro amici.

Prima del programma Uniting for Ukranians, il processo per entrare negli Stati Uniti era estremamente difficile, ha spiegato Kronberg. L’unica opzione disponibile era quella di chiedere asilo, che richiedeva fisicamente la richiesta di asilo al confine degli Stati Uniti, come il Messico.

L’opzione di asilo era essenzialmente limitata agli ucraini che erano già in possesso di un visto, perché non potevano salire a bordo di un aereo per gli Stati Uniti senza uno.

Per facilitare il processo di ingresso per gli ucraini, il mese scorso gli Stati Uniti hanno modificato la loro politica per consentire agli ucraini di richiedere il visto mentre soggiornano in un altro paese ospitante, come la Polonia o la Slovacchia.

Al 24 maggio, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti afferma di aver autorizzato quasi 6.000 ucraini a entrare nel Paese attraverso un sistema di richiesta online, che ha sostituito l’uso del programma di asilo.

Kronberg ha detto che un membro della sua ex famiglia ospitante, una ragazza di 17 anni, vuole ancora venire negli Stati Uniti, ma Kronberg non crede che sarebbe pratico.

La ragazza, che Kronberg chiama “la sua sorella ospitante”, è ancora al liceo e non sarebbe in grado di continuare la sua formazione negli Stati Uniti senza ottenere un visto per studenti.

Patrick Adrian può essere contattato all’indirizzo [email protected]

Source link
#Valley #News #Accogliere #rifugiati #ucraini #nellAlta #Valle

%d bloggers like this: