ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Un incendio minaccia il “genocidio culturale” nei villaggi del New Mexico | Notizie USA® #incendio #minaccia #genocidio #culturale #nei #villaggi #del #Mexico #Notizie #USA

Un incendio minaccia il “genocidio culturale” nei villaggi del New Mexico | Notizie USA®

TAOS, NM (Reuters) – Miguel Gandert non sa se la casa di tronchi del XIX secolo della sua famiglia sia stata bruciata da un incendio nel New Mexico, ma teme che l’incendio possa distruggere una cultura di montagna indo-ispanica molto più antica degli Stati Uniti.

L’incendio è il più grande ora negli Stati Uniti e minaccia una serie di villaggi sulle montagne del Sangre de Cristo, dove Gandert può far risalire le radici ai coloni europei e messicani, nonché ai nativi americani.

L’incendio ha bruciato un numero incalcolabile di case nella valle della Mora e domenica i venti violenti hanno minacciato case ranch in mattoni di fango, chiese, cappelle e mulini ad acqua risalenti all’inizio del XIX secolo.

“È quasi una forma di genocidio culturale quello che sta accadendo e il fuoco è il nemico”, ha detto Gandert, un professore in pensione dell’Università del New Mexico che ha trascorso le estati dell’infanzia pescando e aiutando nella fattoria di famiglia nel villaggio di Mora.

Le famiglie di alcuni residenti si trovano nel New Mexico dalla fine del XVII secolo e più della metà della contea di Mora, con una popolazione di 4.500 abitanti, è rimasta per difendere le case, ha detto la polizia.

Le famiglie della classe operaia nelle comunità di Holman e Cleveland hanno usato i propri bulldozer e macchinari per raschiare le barriere antincendio insieme ai vigili del fuoco, ha affermato Gabriel Melendez, nato a Mora.

Sono guidati dalla “querencia”, o amore per il luogo, radicati in una sensibilità religiosa per la terra per cui pregano nelle chiese e cappelle cattoliche conosciute come “moradas”, ha detto Melendez.

“Stai perdendo l’eredità, stai perdendo il valore di queste case”, ha detto Melendez, un professore di studi americano in pensione di 69 anni il cui nipote è rimasto a Holman. “Le persone ricostruiranno e lavoreranno per ricucire il tessuto di questa cultura lacerata, ma è una grande sfida”.

Coloro che sono stati evacuati si sentono devastati, ha detto Patricia Marie Perea, i cui parenti hanno lasciato la contea di San Miguel per Albuquerque.

“Ci sono trecento anni di ascendenza nella mia famiglia”, ha detto Perea, professore a contratto di studi chicana e chicano presso l’Università del New Mexico. “Tutto ciò rende difficile, se non impossibile, andarsene”.

(Segnalazione di Andrew Hay a Taos, New Mexico; Montaggio di Leslie Adler)

Copyright 2022 Thomson Reuters.

Source link
#incendio #minaccia #genocidio #culturale #nei #villaggi #del #Mexico #Notizie #USA

%d bloggers like this: