ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Sta arrivando una nuova regola per gli americani che viaggiano in Europa #Sta #arrivando #una #nuova #regola #gli #americani #che #viaggiano #Europa

Sta arrivando una nuova regola per gli americani che viaggiano in Europa

Sembra che l’era del viaggio senza problemi sia giunta al termine. Prima eravamo speciali, ma non più. Oltre a voli in ritardo, bagagli smarriti, lunghe file e costi crescenti, gli americani e molti altri viaggiatori dovranno presto affrontare un altro ostacolo quando viaggiano in Europa. Il sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS) sarà implementato nel maggio 2023 per migliorare la sicurezza dell’UE richiedendo ai viaggiatori stranieri di sottoporsi a un controllo di sicurezza prima del loro arrivo. ETIAS sarà simile al programma US Electronic System for Travel Authorization (ESTA), implementato per la prima volta nel gennaio 2009 e da allora utilizzato per controllare i viaggiatori idonei all’ingresso in esenzione dal visto negli Stati Uniti. Altri paesi con programmi simili includono Canada, Australia, Nuova Zelanda, Corea del Sud e Regno Unito

La differenza tra un visto e un’esenzione dal visto

Molti cittadini dei paesi occidentali danno per scontato di poter viaggiare all’estero senza ottenere un visto. Tuttavia, a parte i viaggi brevi per affari o per piacere, i viaggiatori che desiderano lavorare, studiare o risiedere in un paese straniero, di solito hanno bisogno di un visto. Inoltre, ci sono alcuni paesi, ad esempio la Cina o la Corea del Nord, che non consentono ai viaggiatori semplicemente di arrivare ed entrare nel paese. In questi casi, il viaggiatore deve richiedere un visto presso un consolato straniero per ottenere il permesso di entrare nella destinazione target. Il visto viene solitamente incollato sul passaporto dello straniero su una delle pagine e quindi presentato dal viaggiatore all’arrivo a destinazione per l’ammissione.

Viaggio senza visto

Molti paesi consentono ai cittadini stranieri di venire senza tale visto, vale a dire senza visto. Se un viaggiatore deve richiedere un visto, programmi come ETIAS o ESTA non saranno coinvolti. ETIAS ed ESTA si applicano solo ai viaggi “senza visto”. In altre parole, ETIAS ed ESTA sono quelli che potrebbero essere definiti programmi “visto leggero” in cui i viaggiatori non devono richiedere visti e partecipare a colloqui consolari, ma devono comunque richiedere “permessi online” per entrare anche se sono “senza visto ‘ i viaggiatori. Per essere chiari, ETIAS non è un visto europeo. Invece, è un controllo di sicurezza online. Richiedere tale esenzione dal visto è più veloce e più facile che ottenere un visto. I candidati generalmente non devono fornire informazioni biometriche o partecipare a un colloquio. Tali esenzioni dal visto sono di solito per brevi vacanze o viaggi di lavoro.

Maggiori dettagli su ETIAS

I paesi con programmi di esenzione dal visto hanno un elenco di nazionalità che possono entrare senza visto, ma richiedono sempre più spesso a quei visitatori di ottenere l’esenzione dal visto come ETIAS. I viaggiatori devono essere in possesso di un passaporto di uno di questi paesi di nazionalità idonea per richiedere l’esenzione dal visto. Al momento, i cittadini di oltre 50 paesi non europei sono esentati dalla domanda di visto per visitare l’area Schengen (un’area che comprende 26 paesi europei che hanno ufficialmente abolito ogni tipo di controllo di frontiera alle loro frontiere reciproche e che funzionano come un giurisdizione unica ai fini del controllo passaporti). A tali viaggiatori è consentito l’ingresso per un massimo di 90 giorni in un periodo di 180 giorni. Da maggio 2023, tutti i visitatori che non necessitano di un visto per entrare in Europa, come elencato nella tabella seguente, dovranno ora registrarsi presso ETIAS per ottenere il permesso online di venire prima di arrivare nella zona Schengen. Una volta approvata, un’approvazione ETIAS può essere utilizzata più e più volte per tre anni o fino alla scadenza del passaporto, a seconda dell’evento che si verifica per primo. Ci sarà una piccola tassa addebitata per le approvazioni.

Quali paesi dovranno richiedere l’ETIAS.

I paesi che richiederanno un’autorizzazione ETIAS includeranno tutti i paesi dell’UE oltre a Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Sono inclusi anche tre microstati: Monaco, San Marino e Città del Vaticano. ETIAS sarà valido anche per viaggiare nei paesi in via di adesione a Schengen, vale a dire Bulgaria, Croazia, Cipro e Romania.

Nazionalità che potranno richiedere l’ETIAS

L’elenco dei paesi i cui cittadini dovranno ottenere un’autorizzazione ETIAS prima di recarsi in Europa non è stato ancora finalizzato dalla Commissione europea. È probabile che in futuro verranno aggiunti altri paesi. Per ora, l’ETIAS sarà richiesto ai viaggiatori dei seguenti paesi esenti dal visto.

Si spera che l’attuazione dell’ETIAS non comporti troppi aggiustamenti per i viaggiatori che arrivano in Europa. Tuttavia, vale la pena notare l’imminente cambiamento nel tuo diario per essere pronto per ETIAS quando arriverà.

Source link
#Sta #arrivando #una #nuova #regola #gli #americani #che #viaggiano #Europa

%d bloggers like this: