ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Regola dei giudici contro gli immigrati detenuti in cerca di rilascio #Regola #dei #giudici #contro #gli #immigrati #detenuti #cerca #rilascio

Regola dei giudici contro gli immigrati detenuti in cerca di rilascio

La Corte Suprema si è pronunciata contro gli immigrati che chiedono il loro rilascio da lunghi periodi di detenzione mentre combattono contro gli ordini di espulsione.

In due casi decisi lunedì, la corte ha affermato che gli immigrati, che temono la persecuzione se rimpatriati nei loro paesi d’origine, non hanno diritto, ai sensi di una legge federale, a un’udienza vincolante durante la quale potrebbero difendere la loro libertà, non importa per quanto tempo sono trattenuti. .

I giudici hanno anche stabilito 6-3 per limitare la capacità degli immigrati di unirsi in tribunale, un risultato che il giudice Sonia Sotomayor ha scritto “lascerà molti non cittadini vulnerabili incapaci di proteggere i propri diritti”.

Negli ultimi anni, l’Alta corte ha adottato una visione sempre più limitata dell’accesso degli immigrati al sistema dei tribunali federali in base alle misure sull’immigrazione emanate negli anni ’90 e 2000.

“Per un po’ sembrava che il campo stesse per respingere un po’. In casi estremi, interpreterebbe uno statuto in modo da consentire il maggior controllo giurisdizionale possibile”, ha affermato Nicole Hallet, direttrice della clinica per i diritti degli immigrati presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Chicago. “Chiaramente ora, la corte non è più disposta a farlo”.

Gli immigrati che hanno citato in giudizio per un’udienza vincolante rischiano di essere detenuti per molti mesi, anche anni, prima che i loro casi vengano risolti.

La corte si è pronunciata sui casi di persone provenienti dal Messico e dal Salvador che hanno convinto i funzionari della sicurezza nazionale che i loro timori sono credibili, autorizzandoli a un ulteriore esame.

I loro avvocati hanno sostenuto che dovrebbero avere un’udienza davanti a un giudice dell’immigrazione per determinare se dovrebbero essere rilasciati. I fattori principali sono se le persone rappresenterebbero un pericolo o se potrebbero fuggire, se liberate.

Sotomayor ha scritto il parere della corte in un caso che coinvolgeva Antonio Arteaga-Martinez, che era stato precedentemente deportato in Messico. È stato preso in custodia quattro anni fa e ha ottenuto il rilascio mentre il suo caso è stato processato dai tribunali federali. La sua udienza sulla possibilità di rimanere negli Stati Uniti è prevista per il 2023.

Ma Sotomayor ha scritto che la disposizione della legge sull’immigrazione che si applica a persone come Arteaga-Martinez semplicemente non richiede che il governo tenga un’udienza di cauzione.

La corte, tuttavia, ha lasciato aperta la questione della capacità degli immigrati di sostenere che la Costituzione non consente tale detenzione a tempo indeterminato senza udienza.

Il giudice Samuel Alito ha scritto l’opinione della corte sostenendo che i giudici federali possono pronunciarsi solo sul caso degli immigrati prima di loro, non su una classe di persone con una posizione simile.

Sotomayor dissenziò da tale decisione, affiancato dai giudici Stephen Breyer ed Elena Kagan. Ha scritto che la capacità di riunirsi in una classe era particolarmente importante per le persone che non hanno diritto a un avvocato e che “è sproporzionatamente improbabile che abbiano familiarità con il sistema legale statunitense o che parlino correntemente la lingua inglese”.

I casi sono Johnson v. Arteaga-Martinez, 19-896, e Garland v. Aleman Gonzalez, 20-322.

Source link
#Regola #dei #giudici #contro #gli #immigrati #detenuti #cerca #rilascio

%d bloggers like this: