ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Rapporto: gli Stati Uniti rifiutano più del 90% degli afgani che chiedono asilo ai talebani per “motivi umanitari” #Rapporto #gli #Stati #Uniti #rifiutano #più #del #degli #afgani #che #chiedono #asilo #talebani #motivi #umanitari

Rapporto: gli Stati Uniti rifiutano più del 90% degli afgani che chiedono asilo ai talebani per “motivi umanitari”

Rapporto: gli Stati Uniti rifiutano più del 90% degli afgani che chiedono asilo ai talebani per “motivi umanitari”

Rapporto: gli Stati Uniti rifiutano più del 90% degli afgani che chiedono asilo ai talebani per “motivi umanitari”

Da quando i talebani * hanno stabilito il controllo dell’Afghanistan la scorsa estate, gli Stati Uniti hanno evacuato circa 124.000 americani e altri cittadini dal paese … 21.06.2022, Sputnik International.

2022-06-21T00: 00 + 0000

2022-06-21T00: 00 + 0000

2022-06-20T23: 57 + 0000

Afghanistan

Noi

Afghanistan

Guerra in Afghanistan

Il nostro esercito in Afghanistan

Ritiro del nostro esercito

Guerra in Afghanistan

Visa

Servizi per la cittadinanza e l’immigrazione degli Stati Uniti (uscis)

rifiuto

/html/testa/meta[@name=”og:title”]/@contenuto

/html/testa/meta[@name=”og:description”]/@contenuto

La CBS ha riferito lunedì che gli Stati Uniti hanno respinto oltre il 90% dei candidati afghani che tentavano di entrare in Afghanistan per motivi umanitari. Citando un documento dell’US Citizenship and Immigration Services (USCIS), l’outlet riporta che gli Stati Uniti hanno ricevuto più di 46.000 domande dall’Afghanistan in totale da luglio 2021, la maggior parte delle quali sono ancora in sospeso. Complessivamente, all’inizio di questo mese, secondo quanto riferito, le autorità statunitensi hanno risolto solo 4.246 richieste, di cui solo 297 sono state accettate. .. Molti dei lasciati alle spalle hanno iniziato a chiedere la libertà condizionale. La libertà vigilata consente alle autorità statunitensi di consentire agli immigrati di entrare nel Paese senza visto per motivi umanitari. Asilo negli Stati Uniti. Pertanto, anche i parenti diretti saranno inviati negli Stati Uniti al momento della domanda a meno che non dimostrino di essere a rischio di grave bersagli o danno individuale nel Paese in cui si trova il beneficiario, o di essere a rischio di imminente ritorno a quel paese. Si dice che non si può ottenere un permesso di ingresso. Secondo il rapporto, coloro che cercavano la libertà condizionale sono stati evacuati e non reinsediati dalle autorità statunitensi lo scorso anno per una serie di motivi. Alcune persone hanno riferito di non essere riuscite ad entrare nell’aeroporto di Kabul in tempo prima che il volo di evacuazione si fermasse. I cubani fuggiti dalla rivoluzione nel 1959 e i vietnamiti in cerca di evacuazione dopo la caduta di Saigon. L’amministrazione Biden ha fatto ampio uso di Parol, richiedenti asilo lungo il confine tra Stati Uniti e Messico, bambini centroamericani in via di estinzione, haitiani e cubani in cerca di ricongiungimento con famiglie statunitensi e rifugiati ucraini. E, secondo un rapporto di migliaia di afgani evacuati l’anno scorso, il governo degli Stati Uniti ha utilizzato criteri di qualificazione più severi quando ha deciso di richiedere la libertà vigilata dagli afgani che non sono stati evacuati negli Stati Uniti la scorsa estate, e i gruppi di rifugiati sono arrivato ad incolpare i governo per pregiudizio. Il Dipartimento per la sicurezza del territorio ha citato i casi di cittadini statunitensi o parenti residenti, ex personale dell’ambasciata di Kabul, richiedenti visti speciali per immigrati e parenti afgani emigrati negli Stati Uniti l’anno scorso. È stato riferito che gli è stata concessa la libertà vigilata nella “situazione”. , E altre persone che affrontano “gravi danni mirati”. Inoltre, la CBS riferisce che l’USCIS elabora solo 2.000 domande all’anno, non decine di migliaia, che è uno dei motivi per cui la maggior parte dei casi di libertà vigilata in Afghanistan non viene ascoltata. Il DHS inoltre non riesce a completare le interviste richieste a causa della mancanza di ambasciate statunitensi in Afghanistan, dove il 70% dei richiedenti la libertà vigilata dell’Afghanistan. I candidati ritenuti idonei alla libertà condizionale in conformità con le regole del Dipartimento per la sicurezza interna devono recarsi in un altro paese per accettare il procedimento. Diamo invece il benvenuto agli ucraini. Tuttavia, l’amministrazione Biden ha sviluppato un programma chiamato “Unità per l’Ucraina” due mesi dopo l’inaugurazione delle forze speciali russe. Attività in Ucraina. Consenti ai cittadini statunitensi di aiutare gli esiliati in guerra a venire al Dipartimento per la sicurezza interna. Secondo il rapporto, l’iniziativa unificata ucraina è gratuita, a differenza del caso per la libertà vigilata, che richiede una tassa di iscrizione di $ 575. A differenza della maggior parte dei programmi di immigrazione degli Stati Uniti, che richiedono mesi o anni per elaborare una petizione, i casi ucraini vengono elaborati settimane o anche elettronicamente ogni giorno. Secondo i dati USCIS citati dall’outlet, 37.000 ucraini hanno ricevuto permessi di viaggio negli Stati Uniti entro tre mesi e 11.000 sono arrivati. Funzionari hanno detto che alcuni afgani erano in Qatar. Tuttavia, i voli dall’Afghanistan sono così rari che questa procedura è stata segnalata a beneficio solo di un piccolo numero di afgani. Secondo i dati del DHS citati nel rapporto, il rischio dell’Afghanistan di arrivare negli Stati Uniti dopo il 1 marzo è solo di 3.700. * I talebani sono elencati come organizzazione terroristica nell’SCR1267 delle Nazioni Unite.

Afghanistan

Sputnik internazionale

[email protected]

+74956456601

MIA “Rosiya Segodnya”

2022

notizia

it_IT

Sputnik internazionale

[email protected]

+74956456601

MIA “Rosiya Segodnya”

Sputnik internazionale

[email protected]

+74956456601

MIA “Rosiya Segodnya”

Noi, Afghanistan, Guerra in Afghanistan, We Army in Afghanistan, Ritiro del nostro esercito, Guerra in Afghanistan, Visti, Servizi di cittadinanza e immigrazione degli Stati Uniti (uscis), Rifiuto

Gli Stati Uniti hanno respinto oltre il 90% dei richiedenti dall’Afghanistan che tentavano di entrare nel Paese per motivi umanitari, secondo quanto riportato dalla CBS lunedì.

Citando un documento dell’US Citizenship and Immigration Services (USCIS), l’outlet riporta che gli Stati Uniti hanno ricevuto più di 46.000 domande dall’Afghanistan in totale da luglio 2021, la maggior parte delle quali sono ancora in sospeso. Complessivamente, all’inizio di questo mese, le autorità statunitensi avrebbero risolto solo 4.246 richieste, di cui solo 297 sono state accettate.

Non tutti gli afgani che sono stati reinsediati negli Stati Uniti sono stati evacuati a causa del ritiro frettoloso e indaffarato dello scorso agosto. Molti dei lasciati alle spalle hanno iniziato a chiedere la libertà condizionale. La libertà vigilata consente alle autorità statunitensi di far entrare gli immigrati senza visto per motivi umanitari.

Tuttavia, le pratiche dell’USCIS riguarderanno probabilmente i parenti dei collaboratori che hanno lasciato il Paese e sono stati esiliati negli Stati Uniti. Pertanto, anche i parenti diretti sono a rischio di un obiettivo grave o di un danno individuale nel paese in cui si trovano i beneficiari, oppure i beneficiari saranno danneggiati. “

Secondo il rapporto, quelli in cerca di libertà condizionale non erano tra quelli evacuati e reinsediati dalle autorità statunitensi lo scorso anno per una serie di motivi. Secondo quanto riferito, alcune persone non sono state in grado di entrare nell’aeroporto di Kabul in tempo prima che il volo di evacuazione si fermasse.

Troppe applicazioni da elaborare

Il sistema di salotto di cui sopra è stato utilizzato negli Stati Uniti dagli anni ’50 per reinsediare gruppi di rifugiati in tempi di crisi, inclusi i cubani fuggiti dalla rivoluzione nel 1959 e i vietnamiti che hanno cercato l’evacuazione dopo la caduta di Saigon. campo di riso.

Funzionari afghani fuggiti nelle case di lusso degli Stati Uniti prima della fine della guerra, affermano il rapporto

L’amministrazione Biden ha fatto ampio uso di Parol, richiedenti asilo lungo il confine tra Stati Uniti e Messico, bambini centroamericani in via di estinzione, haitiani e cubani in cerca di ricongiungimento con famiglie statunitensi e rifugiati ucraini. , E migliaia di afgani fuggiti l’anno scorso.

Secondo il rapporto, il governo degli Stati Uniti ha utilizzato criteri di qualificazione più severi quando ha deciso di richiedere la libertà condizionale agli afgani che non hanno evacuato gli Stati Uniti la scorsa estate e i gruppi di rifugiati hanno accusato il governo di pregiudizio.

Il Dipartimento per la sicurezza del territorio ha “alcune circostanze limitate” che citano la migrazione di cittadini statunitensi o parenti residenti, ex personale dell’ambasciata di Kabul, richiedenti visti speciali per immigrati e parenti afgani. È stato riferito che sarà concessa la libertà condizionale. L’anno scorso negli Stati Uniti e altri hanno subito “gravi danni mirati”.

Inoltre, secondo un rapporto della CBS, l’USCIS risponde solo a 2.000 domande ogni anno, non a decine di migliaia, che è uno dei motivi per cui la maggior parte dei casi di libertà vigilata in Afghanistan non viene ascoltata.

Quando i rifugiati afgani arriveranno all'aeroporto internazionale di Dulles, Virginia, USA, il 28 agosto 2021, prenderanno un autobus per il centro di elaborazione-Sputnik International, 1920, 16.03.2022.

I rifugiati afgani ottengono un’ancora di salvezza ma restano nel Limbo

Secondo quanto riferito, il DHS ha anche affermato che il 70% dei richiedenti la libertà vigilata dell’Afghanistan si trova in Afghanistan e non può completare le interviste necessarie a causa della mancanza di un’ambasciata statunitense. I candidati ritenuti idonei alla libertà condizionale devono recarsi in un altro paese per accettare il procedimento in conformità con le regole del DHS.

Gli ucraini sono invece i benvenuti

Tuttavia, l’amministrazione Biden ha sviluppato un programma chiamato “Unità per l’Ucraina” due mesi dopo l’inizio dell’operazione militare speciale della Russia, e le persone che erano state esiliate dalla guerra da cittadini statunitensi sono arrivate nella nazione. Ho permesso di supportare.

Secondo il rapporto, l’iniziativa unificata per l’Ucraina è gratuita, a differenza del caso per la libertà vigilata, che richiede una tassa di iscrizione di $ 575.

A differenza della maggior parte dei programmi di immigrazione statunitensi, che richiedono mesi o anni per elaborare una petizione, i casi ucraini vengono elaborati elettronicamente in settimane o giorni. Secondo i dati USCIS citati dall’outlet, 37.000 ucraini hanno ricevuto permessi di viaggio negli Stati Uniti entro tre mesi e 11.000 sono arrivati.

“Questa è un’evacuazione guidata dagli Stati Uniti, in contrasto con la situazione in Ucraina, dove queste persone acquistano i biglietti per i loro aerei e organizzano la loro logistica e i loro viaggi”, ha detto. Funzionari pubblici del DHS hanno detto alla CBS che le domande di Afghanistan e Ucraina.

Funzionari hanno aggiunto che alcuni afgani sono ancora in fase di elaborazione da parte degli Stati Uniti, incluso un rapido processo di profughi in Qatar. Tuttavia, i voli dall’Afghanistan sono così rari che questa procedura è stata segnalata a beneficio solo di un piccolo numero di afgani.

Solo 3.700 secondo i dati DHS citati nel rapporto Afghanistan a rischio sono arrivato negli Stati Uniti dal 1 marzo.

* I talebani sono elencati come organizzazione terroristica dalle Nazioni Unite nell’UNSCR1267.

Rapporto: gli Stati Uniti rifiutano più del 90% degli afgani che chiedono asilo ai talebani per “motivi umanitari”

Source link
#Rapporto #gli #Stati #Uniti #rifiutano #più #del #degli #afgani #che #chiedono #asilo #talebani #motivi #umanitari

%d bloggers like this: