ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Qual è il legame tra la riforma dell’immigrazione e l’aumento dei prezzi dei generi alimentari? #Qual #legame #tra #riforma #dellimmigrazione #laumento #dei #prezzi #dei #generi #alimentari #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Qual è il legame tra la riforma dell’immigrazione e l’aumento dei prezzi dei generi alimentari?

Uova, frutta, pancetta, latte: sono tutti più costosi ora rispetto a un anno fa, secondo il Bureau of Labor Statistics. I prezzi del caffè macinato sono aumentati di quasi il 15% nell’ultimo anno, mentre gli agrumi sono aumentati del 18%.

Numerosi fattori giocano nell’aumento dei prezzi. La guerra in Ucraina, un paese soprannominato il granaio d’Europa, ha portato a una carenza di cibo globale, mentre il maltempo negli Stati Uniti sta danneggiando i raccolti. L’inflazione attuale significa anche che le merci stanno aumentando su tutta la linea.

E anche se non c’è un proiettile d’argento, gli esperti affermano che la correzione del sistema di lavoro agricolo obsoleto americano, dove le ultime riforme sono arrivate sotto il presidente Ronald Reagan decenni fa, fornirà un sollievo immediato sia agli agricoltori che ai consumatori, alleviando la carenza di lavoratori a livello nazionale che ha causato l’aumento dei prezzi dei generi alimentari. razzo.

La risposta del Congresso è il Farm Workforce Modernization Act, il cui quadro è già passato alla Camera. Mentre molti sostenitori dell’immigrazione e dell’agricoltura sostengono il disegno di legge, ha alcuni critici nello Utah che vogliono vedere riforme più complete.

“Il Congresso non si occupa di riforma dell’immigrazione agricola da quasi 35 anni”, ha affermato Ron Gibson, un allevatore di prodotti lattiero-caseari e presidente dello Utah Farm Bureau. “Potremmo non ottenere un altro crack in questo per altri 35 anni.”

Carenza di manodopera domestica e un sistema di visti “oneroso”.

La pandemia di COVID-19 ha sconvolto il mercato del lavoro statunitense, rendendo più difficile per tutti i datori di lavoro trattenere i talenti, inclusi gli agricoltori.

“Abbiamo visto come le interruzioni della catena di approvvigionamento e la carenza di lavoratori affidabili abbiano impatti catastrofici sulle aziende e su interi settori. Abbiamo avuto un’idea dell’aspetto della carenza di cibo”, ha affermato Joel Anderson, direttore esecutivo della Snake River Farmers Association in Idaho. “Abbiamo visto scaffali spogli nei nostri negozi di alimentari.”

Mercoledì, Anderson si è unito alle parti interessate del settore agricolo di tutto il paese per discutere la riforma dell’immigrazione, esortando il Senato degli Stati Uniti ad approvare il Farm Workforce Modernization Act, che, tra le altre cose, creerebbe un nuovo programma di visti per lavoratori temporanei.

Più lavoratori significano una maggiore efficienza per le aziende agricole, che farà abbassare il prezzo dei beni, secondo le parti interessate.

E in un momento in cui gli Stati Uniti sono sotto pressione crescente per esportare cibo e la guerra in Ucraina crea carenze globali, il già stressato mercato del lavoro agricolo si sta avvicinando al punto di rottura.

“A meno che il latte non sia di otto dollari al gallone, tutta questa cosa deve cambiare”, ha detto Gibson.

La carenza di lavoratori domestici ha schiacciato l’industria agricola per anni, in particolare per i lavori stagionali. Nel 2012, la Snake River Farmers Association ha presentato domanda per 2.300 posti di lavoro stagionale: 658 candidati erano lavoratori domestici. Solo 23 hanno finito per interessarsi al lavoro e hanno accettato posizioni.

Da allora è peggiorato, dice Anderson. Quest’anno l’associazione ha avuto 5.800 posizioni aperte. Solo 26 lavoratori statunitensi hanno presentato domanda e quattro miseri quattro hanno accettato l’offerta.

“La crescente carenza di lavoratori domestici è la sfida più grande e una delle maggiori minacce per i nostri membri e per l’agricoltura su tutta la linea”, ha affermato Anderson.

Tara Smith, un partner di Smith Farms del Maine e della Florida, ha indicato un esempio a Yuma, in Arizona, dove una fattoria cercava oltre 4.000 lavoratori temporanei per raccogliere ortaggi. Avevano quattro candidati americani.

“Dei quattro, solo uno si è effettivamente presentato. Quell’unico individuo che si è presentato è rimasto nella squadra di raccolta per circa sette ore e poi ha lasciato”, ha detto Smith.

Storie del genere sono all’ordine del giorno, costringendo le fattorie a fare affidamento, a volte interamente, sui visti H-2, progettati per i non cittadini che lavorano temporaneamente nel settore agricolo statunitense.

Il programma H-2 è un biglietto d’oro per la maggior parte dei lavoratori migranti. “Offrono un modo onesto per venire negli Stati Uniti e guadagnare denaro, sostenere le famiglie o semplicemente sostenere le tue passioni nei tuoi sogni”, ha affermato Alla Kureninova, responsabile delle operazioni in una fattoria del South Dakota e immigrata dall’Ucraina.

Ma il sistema attuale può essere goffo e gli agricoltori hanno descritto un processo gravato da scartoffie, in cui devono presentare richieste molto prima della semina, non possono facilmente estendere i visti per i dipendenti e spesso sono tenuti a pagare costi elevati di trasloco e formazione per una forza lavoro stagionale, straniera.

“Oneroso è la parola che mi viene in mente”, ha affermato Robert McMullin, di McMullin Orchards a Spanish Fork, che impiega 39 lavoratori stagionali con visti H-2A. “Ci vuole così tanto per passare attraverso tutti i cerchi per ottenere questi ragazzi … ci sono tasse per i visti, tasse governative, paghiamo per il trasporto, forniamo alloggio quando arrivano qui.”

Ciò porta alcuni agricoltori a fare molto affidamento sui lavoratori migranti privi di documenti: quasi il 50% dei lavoratori agricoli del paese non sono autorizzati, il 25% dei quali dal Messico, secondo AgAmerica, una società di prestito.

Nonostante i suoi difetti, la fattoria di McMullin rimane a galla grazie al programma di visti H-2.

“Non saremmo assolutamente in affari se non avessimo questi lavoratori H-2A”, ha detto. “Siamo molto grati per loro”.

Spiegazione della legge sulla modernizzazione della forza lavoro agricola

La Camera nel 2021 ha approvato una legislazione bipartisan che consentirebbe ai lavoratori agricoli stranieri di rimanere negli Stati Uniti tutto l’anno, creando il quadro per il Senato per approvare il Farm Workforce Modernization Act

Sens. Michael Bennet, D-Colo., e Mike Crapo, R-Idaho, sperano di ottenere un voto su un pacchetto di accompagnamento prima della pausa di agosto.

“Con i prezzi elevati che gli americani vedono al supermercato, dovremmo approvare questo disegno di legge il prima possibile”, ha affermato Bennet in una dichiarazione al National Immigration Forum.

Il disegno di legge si compone di tre principali riforme sull’immigrazione volte ad aiutare il settore agricolo:

  • Creare un percorso verso lo status legale per gli attuali lavoratori agricoli privi di documenti.
  • Riformare il programma dei visti H-2, creando un’opzione per tutto l’anno, una maggiore coerenza salariale, un alloggio obbligatorio per i lavoratori migranti e semplificando il processo di richiesta per i datori di lavoro.
  • Indirizzare i datori di lavoro a creare un programma di “verifica elettronica” per garantire che i loro lavoratori siano autorizzati.

Il disegno di legge è inquadrato come un passo fondamentale per abbassare i prezzi dei generi alimentari e sollevare l’industria agricola dalla sua decennale carenza di lavoratori.

Ma Gibson, con lo Utah Farm Bureau, afferma che il disegno di legge presenta alcune carenze.

Per uno, limita il numero di visti tutto l’anno a 20.000, di cui la metà probabilmente riservata ai produttori di latte.

“Lo stato dell’Idaho ha 10.000 lavoratori nel settore lattiero-caseario”, ha affermato Gibson. “L’Idaho da solo può prendere l’intera assegnazione per l’industria lattiero-casearia, e questo esclude tutti gli altri”.

Il limite del visto a sua volta crea problemi con il programma E-verify, ha affermato Gibson, costringendo gli agricoltori a confermare che i lavoratori sono autorizzati in un sistema “che ci dà un decimo dei lavoratori di cui abbiamo bisogno”.

“Farai letteralmente morire di fame l’America se lo fai”, ha detto Gibson, che ha notato che con “solo tre o quattro modifiche a questo disegno di legge” l’ufficio agricolo può sostenerlo.

Tuttavia, anche Crapo dice che gli elettori non dovrebbero trattenere il respiro sul pacchetto che passa attraverso il Senato e sulla scrivania del presidente Joe Biden.

“Non vedo che accada prima della pausa di agosto”, ha detto a Politico.


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Qual #legame #tra #riforma #dellimmigrazione #laumento #dei #prezzi #dei #generi #alimentari

%d bloggers like this: