ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Perché il Texas spedisce migranti a New York, Chicago e Washington #Perché #Texas #spedisce #migranti #York #Chicago #Washington #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Perché il Texas spedisce migranti a New York, Chicago e Washington

Il governatore del Texas Greg Abbott (R) non è molto entusiasta dei migranti privi di documenti che arrivano nel suo stato dall’America meridionale e centrale. Così è spedirli fuori dallo stato sugli autobus per New York, Chicago e Washington DC — tutto “città santuario“gestito da sindaci democratici.

L’atteggiamento di Abbott: se a quelle città piacciono così tanto i migranti privi di documenti, dovrebbero averli.

“Per continuare a fornire i soccorsi tanto necessari alle nostre piccole città di confine invase, Chicago si unirà alle altre città santuario Washington, DC e New York City come ulteriore luogo di riconsegna”, Abbott ha detto il mese scorso. Il sindaco di Chicago Lori Lightfoot, ha aggiunto, “ama rivendicare la responsabilità della sua città di accogliere tutti indipendentemente dallo stato legale, e non vedo l’ora di vedere questa responsabilità in azione poiché questi migranti ricevono risorse da una città santuario con la capacità di servirli .” Ma quelle città sono sotto il peso dei nuovi arrivati ​​inaspettati. Perché il Texas spedisce migranti verso le città gestite dai Dem? E qual è l’effetto? Ecco tutto ciò che devi sapere.

L’immigrazione non è una responsabilità federale?

Cominciamo con l’ovvio: questo non è il genere di cose dei governi statali Generalmente fare.

La procedura normale è che “i migranti vengono processati dalle autorità, rilasciati e autorizzati a spostarsi negli Stati Uniti in attesa di procedimenti giudiziari per l’immigrazione”, riferisce la CNN. Molti nuovi arrivati ​​che entrano attraverso il confine meridionale rimangono in Texas, ma molti altri “si dirigono verso altre parti del paese” di propria volontà. In effetti, il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas ha criticato Abbott per non essersi coordinato con i funzionari federali sulla questione.

Allora perché il Texas sta facendo questo, allora?

Almeno in parte è una trovata politica. Il piano degli autobus aveva lo scopo di “scuotere l’amministrazione Biden”, Il New York Times segnalato quando lo sforzo è iniziato in aprile. “Il signor Abbott afferma che il suo obiettivo è attirare l’attenzione su ciò che lui e altri repubblicani descrivono come le politiche di immigrazione fallite del presidente Biden durante un periodo di attraversamenti record lungo il confine sud-occidentale”.

C’è stata una scintilla specifica, però: l’amministrazione Biden ha indicato a marzo che avrebbe revocato le restrizioni all’immigrazione dell’era della pandemia. (Un giudice federale ha bloccato quell’ordine a maggio, ma è ancora impegnato al confine: la Border Patrol ha dichiarato ad agosto di aver arrestato 1,82 milioni di migranti durante l’anno fiscale in corso.) Abbott non era un fan della mossa. “Il Texas non dovrebbe sopportare il peso dell’incapacità dell’amministrazione Biden di proteggere il nostro confine”, ha borbottato. Nasce così il piano bus.

I migranti hanno scelta in merito?

Sì. “L’ufficio del governatore ha chiarito che il programma è completamente volontario per i migranti e avverrà solo dopo che saranno stati elaborati e rilasciati dal Dipartimento per la sicurezza interna”, il Texas Tribune segnalato ad aprile. Secondo quanto riferito, lo stato ha speso $ 12 milioni – circa $ 1.700 per passeggero – per spedire circa 9.000 migranti a New York e DC a partire dalla fine di agosto.

Come stanno gestendo l’afflusso le città santuario?

Stanno lottando. Chicago, ad esempio, afferma di aver ricevuto 125 migranti dal Texas – tutti, dicono i funzionari, senza alcun preavviso da parte di Abbott o dei funzionari del suo governo statale. “La mia frustrazione deriva dalle azioni del governatore del Texas”, ha detto questa settimana il sindaco Lightfoot. “Potrebbe esserci un livello di coordinamento e cooperazione, ma lui sceglie di non fare nessuna di queste cose”.

New York ha avuto difficoltà a soddisfare le esigenze dei nuovi arrivati, il Volte Appunti. La risposta iniziale della città “è stata segnata da settimane di agitazioni e passi falsi” che includevano problemi nel fornire “elementi di base come cibo, pannolini e cure mediche”. La capitale della nazione è stata allo stesso modo sopraffatta: il sindaco Muriel Bowser ha chiesto al Dipartimento della Difesa di fornire assistenza ai funzionari della città a Washington DC, ma è stato ripetutamente respinto. Giovedì, ha dichiarato lo stato di emergenza in modo che la città possa concentrarsi sul garantire “un processo umano, efficiente e di benvenuto che consentirà alle persone di spostarsi verso la loro destinazione finale”.

C’è qualche svolta interessante in tutto questo?

Sì. Si scopre che un certo numero di migranti “sta scendendo dagli autobus prima di raggiungere Washington e New York”, riferisce Pew Research. Come mai? Perché quei posti sono davvero cari, soprattutto per i nuovi arrivati ​​che spesso non hanno molti soldi da spendere. Quindi stanno scendendo “in stati rossi lungo il percorso, dove il costo della vita è molto più basso”. Sono posti come la Georgia, la Carolina del Nord e il Tennessee, anche se gli autobus non si fermano più in alcune località di quegli stati dopo le proteste dei repubblicani locali.

Cosa succede dopo?

Altre città democratiche del nord aspettano il loro turno per essere prese di mira da Abbott. Boston, Filadelfia e Seattle si stanno preparando a ricevere un afflusso inaspettato di migranti bisognosi di riparo, cibo e altra assistenza.

E le tensioni politiche potrebbero solo aumentare. Il sindaco di New York City, Eric Adams, ha dichiarato che questa settimana invierà una delegazione conoscitiva in Texas per vedere come quello stato tratta i migranti. “Qui a New York, continueremo ad accogliere i richiedenti asilo a braccia aperte, mentre impariamo di più sul processo”, ha detto, ma i funzionari di New York intendono “vedere, in prima persona, le condizioni disumane in cui si trovano i richiedenti asilo”. soggetto allo stato del Texas”. Tutto ciò sembra significare che i migranti che sono venuti negli Stati Uniti in cerca di una vita migliore vengano invece usati come palloni politici.

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Perché #Texas #spedisce #migranti #York #Chicago #Washington

%d bloggers like this: