ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Nella lista nera per aver parlato: come i lavoratori agricoli della California che combattono gli abusi sono vulnerabili alle ritorsioni #Nella #lista #nera #aver #parlato #lavoratori #agricoli #della #California #che #combattono #gli #abusi #sono #vulnerabili #alle #ritorsioni

Nella lista nera per aver parlato: come i lavoratori agricoli della California che combattono gli abusi sono vulnerabili alle ritorsioni

Alla fine della stagione di crescita del 2021, Samuel e altri cinque lavoratori di Oaxaca si sono espressi contro quelle che ritenevano condizioni di lavoro ingiuste e non sicure che avevano vissuto negli ultimi tre anni. Hanno detto che è stato chiesto loro di lavorare in giornate estremamente calde senza adeguate protezioni contro il caldo, che le ore della loro paga sono state bloccate per motivi ingiustificati e che hanno subito abusi verbali da parte del caposquadra che li sorvegliava.

Con il supporto del gruppo per i diritti dei lavoratori North Bay Jobs With Justice, il gruppo di sei lavoratori ha incontrato Cameron Mauritson, manager del vigneto, in ottobre per spiegare cosa stavano vivendo.

“Si è scusato con noi e ha detto che era davvero dispiaciuto che fosse successo nella sua azienda”, ha detto Kevin, che era anche lui alla riunione e ha lavorato al fianco di Samuel per lo stesso periodo di tempo. “Ha promesso che ci avrebbe assunti di nuovo.”

Per Samuel e Kevin – i cui veri nomi KQED non usa a causa dei loro timori di perdita di lavoro – questa promessa ha rappresentato molto più di un’offerta di lavoro per il prossimo anno. Segnalava che il gruppo poteva sentirsi a proprio agio nel parlare contro condizioni di lavoro non sicure e che Mauritson non avrebbe fatto ciò che temevano di più: vendicarsi contro di loro non assumendoli di nuovo.

“Abbiamo lasciato le nostre cose [at Mauritson Farms] credendo che saremmo tornati”, ha detto Samuel. “Ma niente di tutto ciò era vero.”

Una vite in un campo.  Le uve sono mature e pronte per la raccolta.
Samuel e Kevin hanno iniziato a venire in California nel 2019 con un visto H-2A. Venivano a febbraio e partivano alla fine della stagione della vendemmia in ottobre. Ora aspettano nella loro città natale a Oaxaca per sentire cosa scopre l’indagine dell’ALRB. (Beth LaBerge/KQED)

Dei sei lavoratori che hanno incontrato Mauritson a ottobre, nessuno è stato richiamato al lavoro nel 2022, nonostante il completamento di una domanda con Cierto Global, il servizio di reclutamento di terze parti dell’azienda. Sia Samuel che Kevin credono di non essere stati riassunti perché hanno raccontato alla direzione delle condizioni di lavoro non sicure che stavano vivendo nei vigneti di Mauritson, un diritto protetto dagli standard del lavoro della California.

I rappresentanti di North Bay Jobs With Justice hanno affermato di aver contattato Mauritson diverse volte da febbraio senza ricevere risposta. Mauritson ha anche rifiutato la richiesta di un’intervista di KQED.

Il 7 febbraio, North Bay Jobs With Justice ha presentato un’accusa di pratica lavorativa sleale per conto dei sei lavoratori presso il California Agricultural Labor Relations Board (ALRB), l’agenzia statale che indaga su possibili abusi sul posto di lavoro nel settore agricolo. L’accusa afferma che Mauritson Farms ha discriminato i lavoratori “rifiutandosi di assumerli perché impegnati in attività concertate protette”.

Mentre l’indagine dell’ALRB va avanti, Samuel e Kevin trascorrono le loro giornate assumendosi qualsiasi lavoro possono ottenere a Oaxaca e cercando diversi lavori agricoli negli Stati Uniti, ma con poca fortuna. La finestra per ricevere un visto H-2A quest’anno è chiusa. Con i risparmi rimanenti esauriti e le famiglie da sfamare, il tempo stringe.

La California, sede del più grande settore agricolo del paese, ha anche il terzo maggior numero di lavoratori H-2A della nazione. A partire da quest’anno, più di 4.200 lavoratori da tutto il mondo lavorano nello stato sostenendo l’industria agricola. E anche se la California ha un vasto sistema di agenzie e regolamenti volti a proteggere questi lavoratori, gli immigrati H-2A sono ancora estremamente vulnerabili alle ritorsioni illegali da parte dei loro datori di lavoro.

Per portare i lavoratori stranieri negli Stati Uniti, molti datori di lavoro H-2A utilizzano una rete di reclutatori sia formali che informali che operano sia all’interno che all’esterno del paese. Lavoratori come Samuel e Kevin dipendono da questi reclutatori per trovare lavoro negli Stati Uniti e navigare nel processo di richiesta del visto.

Ma quando un lavoratore parla di pratiche di lavoro illegale, i sostenitori affermano che questi reclutatori spesso si assicurano che il lavoratore sia inserito nella lista nera del settore, rendendo più difficile per questi lavoratori trovare un altro lavoro negli Stati Uniti e per l’industria agricola e le agenzie del lavoro, che hanno solo giurisdizione negli Stati Uniti, per far rispettare le norme anti-ritorsione.

Filari di vite in un campo.  Sullo sfondo si vede un lavoratore che raccoglie l'uva.
Più di 4.200 lavoratori da tutto il mondo vengono a lavorare in California con un visto H-2A. La maggior parte di loro sono impiegati nel settore agricolo. Sebbene questi lavoratori siano protetti dalle stesse leggi sul lavoro di chiunque altro, i difensori del lavoro affermano di essere particolarmente vulnerabili a ritorsioni se si oppongono a quelle che considerano pratiche di lavoro ingiuste o non sicure. (Beth LaBerge/KQED)

“I datori di lavoro si vendicano” anche se è illegale

Cynthia Rice ha lavorato come avvocato per i diritti del lavoro per oltre 20 anni. Ora è direttrice del contenzioso, del patrocinio e della formazione presso la California Rural Legal Assistance, uno studio legale senza scopo di lucro che fornisce assistenza legale gratuita in tutto lo stato. Ha rappresentato dozzine di lavoratori agricoli in casi riguardanti condizioni di lavoro pericolose, furto di salari e ritorsioni.

All’inizio di ogni conversazione con un nuovo cliente, chiarisce un punto.

“La ritorsione è illegale”, ha detto, aggiungendo che “non diciamo mai che il datore di lavoro non può vendicarsi contro di te perché ovviamente il datore di lavoro può vendicarsi contro di te. È solo illegale e i datori di lavoro si vendicano”.

Grazie a decenni di organizzazione di lavoratori agricoli e immigrati, la California ha diverse agenzie che applicano le leggi sul lavoro, comprese le regole anti-ritorsione. L’ALRB è stato creato dopo l’allora Gov. Jerry Brown ha firmato il California Agricultural Labor Relations Act nel 1975, che garantiva i diritti di contrattazione collettiva per i lavoratori agricoli. Inoltre, il California Labor Commissioner’s Office indaga sui salari sottopagati o mancanti e il California Occupational Safety and Health Standards Board (Cal/OSHA) applica norme di sicurezza sul lavoro come le protezioni dal calore per i lavoratori all’aperto.

Source link
#Nella #lista #nera #aver #parlato #lavoratori #agricoli #della #California #che #combattono #gli #abusi #sono #vulnerabili #alle #ritorsioni

%d bloggers like this: