ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Nazionale indiano incriminato per frode di documenti di immigrazione e furto di identità aggravato | USAO-NJ #Nazionale #indiano #incriminato #frode #documenti #immigrazione #furto #identità #aggravato #USAONJ

Nazionale indiano incriminato per frode di documenti di immigrazione e furto di identità aggravato | USAO-NJ

CAMDEN, NJ – Un cittadino indiano è stato incriminato per frode sui documenti di immigrazione e furto di identità aggravato, ha annunciato oggi il procuratore degli Stati Uniti Philip R. Sellinger.

Rohit Kumar, 30 anni, del Bengala occidentale, in India, è accusato di sei capi di imputazione per presentazione di documenti di immigrazione falsi e fraudolenti e sei capi di imputazione per furto di identità aggravato.

Secondo i documenti depositati in questo caso e le dichiarazioni rese in tribunale:

Kumar ha lavorato per diversi anni in India per una delle più grandi società di tecnologia dell’informazione al mondo. Questa società IT ha stipulato un contratto con una società di servizi elettrici con sede nel New Jersey e possedeva e gestiva impianti di energia nucleare in più località, incluso nel New Jersey meridionale. In base al contratto, la società IT ha fornito servizi alla società del New Jersey, anche attraverso l’utilizzo di lavoratori di nazionalità straniera provenienti dall’India che hanno lavorato in occupazioni specializzate.

Kumar ha contribuito a far sì che i lavoratori nazionali indiani entrassero negli Stati Uniti nell’ambito del programma di visti H-1B e poi lavorassero presso la compagnia del New Jersey. Alcuni di questi lavoratori nazionali indiani erano di stanza in una centrale nucleare nel New Jersey meridionale, mentre altri lavoratori stranieri erano di stanza in altre sedi dell’azienda nel New Jersey e dintorni.

In diverse occasioni nel 2017 e nel 2018, Kumar ha creato e presentato documenti falsi e fraudolenti al Servizio per la cittadinanza e l’immigrazione degli Stati Uniti a sostegno delle domande di visto H-1B dei lavoratori nazionali indiani. I documenti pretendevano di contenere la firma autorizzata di un responsabile appaltante presso la società di servizi elettrici del New Jersey, ma il responsabile appaltante non ha mai firmato o autorizzato una firma su questi documenti.

Ogni conteggio di frode sui documenti di immigrazione è punibile con una pena detentiva fino a 10 anni e con una multa massima di $ 250.000. Ogni conteggio di furto d’identità aggravato è punito con la condanna a due anni di reclusione, da scontare consecutivamente a qualsiasi altra pena inflitta, nonché con una multa massima di $ 250.000.

Il procuratore degli Stati Uniti Sellinger ha accreditato agli agenti speciali del Department of Homeland Security, Homeland Security Investigations, sotto la direzione dell’agente speciale in carica Jason J. Molina a Newark, l’indagine che ha portato alle accuse.

Il governo è rappresentato dagli assistenti procuratori degli Stati Uniti Sara Aliabadi e Jason M. Richardson a Camden.

Le accuse e le accuse contenute nell’atto d’accusa sono semplici accuse e l’imputato è ritenuto innocente a meno che e fino a prova contraria.

Source link
#Nazionale #indiano #incriminato #frode #documenti #immigrazione #furto #identità #aggravato #USAONJ

%d bloggers like this: