ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

L’UE potrebbe concordare un inasprimento dei visti per i russi, discutere l’addestramento delle truppe ucraine #LUE #potrebbe #concordare #inasprimento #dei #visti #russi #discutere #laddestramento #delle #truppe #ucraine #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

L’UE potrebbe concordare un inasprimento dei visti per i russi, discutere l’addestramento delle truppe ucraine

Di Jan Lopatka e Sabine Siebold

PRAGA (Reuters) – I ministri degli Esteri dell’Unione europea, riuniti a Praga martedì e mercoledì, potrebbero concordare un inasprimento del rilascio dei visti per i russi e iniziare a discutere un divieto più ampio dei visti turistici anche se non c’è accordo in merito, hanno affermato funzionari dell’UE.

La guerra di sei mesi in Ucraina rimane una priorità di politica estera per il blocco e un divieto di visto per i russi spinto da alcuni Stati membri principalmente dell’est sarà in cima all’agenda.

I ministri della difesa del blocco, riuniti anch’essi a Praga lunedì e martedì, discuteranno anche le opzioni per l’istituzione di una missione di addestramento militare dell’UE per l’Ucraina.

Diversi paesi dell’UE hanno addestrato le truppe ucraine per un po’ di tempo, consentendo loro principalmente di utilizzare armi che le nazioni occidentali stanno consegnando all’Ucraina per aiutarla a combattere l’invasione della Russia.

Non è ancora chiaro dove potrebbe essere basato un programma di formazione dell’UE e quale mandato potrebbe avere, hanno detto i diplomatici dell’UE a Reuters prima della riunione dei ministri della Difesa.

In una sessione congiunta con i rappresentanti delle Nazioni Unite e della NATO, i ministri della Difesa discuteranno anche del futuro della missione di addestramento sospesa dell’UE in Mali e della forza di pace delle Nazioni Unite MINUSMA, poiché crescono le preoccupazioni per una crescente presenza russa nel paese dell’Africa occidentale.

VISTI DI SERRAGGIO

Un diplomatico dell’UE ha affermato lunedì che i ministri degli Esteri potrebbero concordare in linea di principio sulla sospensione di un accordo di facilitazione del visto con la Russia, il che significherebbe che i russi pagherebbero 80 euro invece di 35 euro per i visti dell’UE e dovranno anche affrontare una procedura più lunga.

“Il risultato del Gymnich (riunione dei ministri degli Esteri) non sarà probabilmente un accordo per ampliare le sanzioni includendo i visti”, ha detto il diplomatico ai giornalisti.

“Ma la (sospensione) dell’accordo di facilitazione sarà il primo passo, e si parlerà di come includere i visti nelle sanzioni”.

I cechi, che detengono la presidenza di turno dell’UE, hanno smesso di rilasciare visti regolari ai russi e hanno spinto per un divieto a livello europeo dei visti per i turisti russi, un’idea sostenuta principalmente dai paesi baltici.

Tuttavia, la Germania, alcuni altri stati membri e il capo della politica estera e della sicurezza del blocco, Josep Borrell, si sono opposti a tale mossa, sostenendo che potrebbe violare le regole dell’UE e tagliare le vie di fuga ai dissidenti russi.

“Non credo che tagliare i rapporti con la popolazione civile russa aiuterà e non credo che questa idea avrà l’unanimità richiesta”, ha detto in ritardo Borrell, che presiede le riunioni dei ministri degli Esteri dell’UE, all’emittente nazionale austriaca di domenica.

Il primo ministro ceco Petr Fiala ha dichiarato lunedì, dopo aver incontrato il cancelliere tedesco Olaf Scholz, che le esenzioni per l’opposizione russa o le figure dei diritti umani potrebbero far parte di qualsiasi divieto di visto.

Il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis ha affermato che Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Finlandia, che condividono tutte un confine con la Russia, potrebbero agire da sole per bloccare i turisti se l’UE non concorda un divieto a livello sindacale.

Secondo Landsbergis, i russi entrano nell’UE principalmente attraverso i confini terrestri dei cinque paesi poiché i voli diretti tra la Russia e il blocco sono stati sospesi in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

A metà agosto, l’Estonia ha chiuso il suo confine a oltre 50.000 russi con visti precedentemente rilasciati, il primo paese dell’UE a farlo.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha chiesto all’Occidente all’inizio di questo mese di imporre un divieto generale di viaggio ai russi, attirando un rabbioso rimprovero da Mosca.

(Segnalazione di Sabine Siebold, Jan Lopatka, Robert Muller e Andrius Sytas Montaggio di Frances Kerry, Christina Fincher e Tomasz Janowski)

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#LUE #potrebbe #concordare #inasprimento #dei #visti #russi #discutere #laddestramento #delle #truppe #ucraine

%d bloggers like this: