ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

L’ICE ha vietato l’uso di appaltatori per arrestare gli immigrati nelle carceri della California, nelle carceri #LICE #vietato #luso #appaltatori #arrestare #gli #immigrati #nelle #carceri #della #California #nelle #carceri

L’ICE ha vietato l’uso di appaltatori per arrestare gli immigrati nelle carceri della California, nelle carceri

Gli agenti delle forze dell'ordine e dell'immigrazione degli Stati Uniti trasferiscono un immigrato dopo un raid mattutino a Duarte, in California, lunedì 6 giugno 2022. Questo fine settimana, l'amministrazione Biden ha dichiarato che sospenderà un ordine che dà priorità all'arresto e all'espulsione degli immigrati considerati una minaccia per sicurezza pubblica e sicurezza nazionale al fine di conformarsi a una sentenza all'inizio di giugno 2022 di un giudice del Texas.  (Foto AP/Damian Dovarganes)

Gli agenti delle forze dell’ordine e dell’immigrazione degli Stati Uniti trasferiscono un immigrato dopo un raid mattutino a Duarte. (Damian Dovarganes / Associated Press)

Una causa in California si è conclusa con un accordo che vieta ai funzionari dell’immigrazione e delle forze dell’ordine degli Stati Uniti di affidarsi a appaltatori privati ​​per arrestare gli immigrati nelle carceri e nelle carceri statali e inviarli a procedimenti di espulsione.

L’American Civil Liberties Union Foundation della California settentrionale è arrivata a un accordo con l’ICE in una causa congiunta con l’Asian Law Caucus, sostenendo che gli agenti delle forze dell’ordine dell’immigrazione “di routine e sistematicamente” hanno diretto appaltatori di terze parti ad arrestare gli immigrati nelle carceri e nelle carceri della contea.

L’accordo vieta all’ICE di utilizzare appaltatori privati ​​per effettuare arresti nelle regioni coperte dagli uffici sul campo dell’agenzia di Los Angeles e San Francisco.

La legge federale consente agli agenti federali dell’immigrazione di effettuare arresti relativi solo all’immigrazione. Nella sua causa, depositata nel febbraio 2021, l’ACLU ha affermato che l’ICE ha “violato volontariamente” la legge almeno dal 2016 e ha consentito agli appaltatori privati ​​assunti tramite G4S Secure Solutions Inc. di effettuare arresti senza la presenza di un funzionario dell’immigrazione dell’ICE.

“Lo stato della California è ben consapevole del fatto che G4S ha una lunga storia di pratiche abusive, ma continua a collaborare volontariamente e a consegnare le persone all’appaltatore privato”, ha affermato Vasudha Talla, l’ex direttore del programma dell’ACLU della California del Nord, in una dichiarazione . “Riteniamo che l’accordo di oggi sia un passo importante verso lo smantellamento della sua cooperazione con ICE”.

Martedì i rappresentanti dell’ICE non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento. L’accordo, che ordina anche all’ICE di pagare $ 197.600 in spese legali, non include l’ammissione di illeciti per conto dell’ICE.

L’ACLU ha affermato nella sua causa che i funzionari dell’immigrazione hanno utilizzato G4S Secure Solutions Inc. dal 2012 e nel 2016 ha spostato la sua politica per dipendere ulteriormente dagli appaltatori privati ​​​​per la detenzione e l’arresto degli immigrati nelle carceri e nelle carceri della contea.

La causa ha affermato che gli appaltatori privati ​​​​sono stati sfruttati per trasferire gli immigrati dalle carceri e dalle carceri della contea nello stesso momento in cui la California ha approvato la sua legge sullo “stato santuario”. La legge, firmata nel 2017 con il disegno di legge 54 del Senato, limita la capacità delle forze dell’ordine locali di notificare alle autorità di immigrazione la data di rilascio di un individuo.

La causa è stata intentata dalle due organizzazioni di difesa per conto di una residente di Montebello, Gabriela Solano, che è stata detenuta da appaltatori privati ​​per conto dell’ICE dopo aver ottenuto la libertà condizionale dopo 22 anni di carcere.

Nel dicembre 2020, mentre la famiglia di Solano aspettava fuori dai cancelli della prigione per darle il benvenuto a casa, il Dipartimento di correzioni e riabilitazione della California l’ha trasferita alle autorità per l’immigrazione e a un appaltatore G4S, affermava la causa. È stata detenuta per tre mesi in una struttura correzionale ad Aurora, in Colorado, prima di essere deportata in Messico.

“Sono a centinaia di miglia di distanza da tutta la mia famiglia e dai miei amici, cercando di farmi strada in un paese in cui non metto piede da quando avevo 2 anni”, ha detto Solano in una dichiarazione fornita dall’ACLU. “Prego il governatore Newsom mi conceda la grazia in modo che possa ricongiungermi con i miei cari”.

La proposta di legge statale creerebbe nuove protezioni per garantire che le persone che hanno scontato condanne o che le accuse sono cadute non vengano processate per l’espulsione. I legislatori della California stanno attualmente valutando la nuova politica ai sensi dell’Assemblea Bill 937.

Questa storia è apparsa originariamente sul Los Angeles Times.

Source link
#LICE #vietato #luso #appaltatori #arrestare #gli #immigrati #nelle #carceri #della #California #nelle #carceri

%d bloggers like this: