ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Le proteste degli studenti riflettono il crescente malcontento in Cina #proteste #degli #studenti #riflettono #crescente #malcontento #Cina #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Le proteste degli studenti riflettono il crescente malcontento in Cina

PECHINO (Associated Press) – I dirigenti di un’università d’élite di Pechino si sono ritirati dai piani per inasprire le restrizioni sugli studenti come parte della strategia cinese “zero COVID” dopo un fine settimana di proteste al centro, hanno detto martedì.

Domenica gli studenti laureati dell’Università di Pechino hanno organizzato una protesta insolita ma pacifica contro la decisione della scuola di erigere un muro di metallo nonostante fossero liberi di entrare e uscire dal campus. Oltre ai test COVID-19 quotidiani, il malcontento era già cresciuto per le regole che impedivano loro di ordinare cibo o ricevere visitatori a casa.

Un blocco in tutta la città a Shanghai e nuove restrizioni imposte a Pechino nelle ultime settimane hanno sollevato interrogativi sul costo economico e umano della dura politica cinese per controllare il virus. Il Partito Comunista, che governa il Paese, ha descritto la sua politica come vincente rispetto ad altri Paesi con tassi di mortalità molto alti.

Mentre la maggior parte ha protestato in privato o online, alcuni residenti di Shanghai si sono scontrati con polizia, volontari e altri nel tentativo di far rispettare il blocco e portare le persone infette nei centri di quarantena.

Diversi studenti dell’Università di Pechino che domenica stavano protestando davanti a una residenza hanno registrato un video con i loro telefoni cellulari mentre Chen Baojian, vice segretario del Comitato universitario del Partito comunista, li ha esortati tramite il megafono a porre fine alla protesta e ha chiesto loro di essere rimproverati per aver parlato. in modo formale. individuale.

“Per favore, metti giù i tuoi cellulari, proteggi l’Università di Pechino”, ha detto, a cui uno studente ha detto: “Questa è sicurezza? E i nostri diritti e interessi?

Una folla di circa 200 persone ha applaudito e applaudito mentre una mezza dozzina di studenti ha spinto oltre la barriera di lamiera dietro la catena.

I video sono stati rapidamente condivisi sui social media, anche se sono stati altrettanto rapidamente rimossi dalla censura del governo. Alcuni commenti utili sono rimasti, anche se molti sono stati cancellati. Twitter, che è bloccato in Cina, mostrava ancora alcuni video.

Il Partito Comunista si affretta a schiacciare la maggior parte dell’attivismo e qualsiasi segno di ribellione che vede come una potenziale sfida al suo potere.

Il South China Morning Post ha riferito lunedì che in seguito alla protesta, i rappresentanti delle università si sono incontrati con i rappresentanti degli studenti e hanno deciso di revocare il blocco.

Uno studente che ha partecipato alla protesta e non ha voluto essere nominato per paura di possibili ritorsioni ha detto che il muro è stato presto rimosso e sono state fatte altre concessioni agli studenti, come organizzare la consegna gratuita dai supermercati.

Le autorità inaspriscono le restrizioni all’ingresso nel campus e monitorano le aule e la vita studentesca, rendendo questo tipo di proteste molto raro.

Mentre la maggior parte degli altri paesi ha iniziato a revocare le restrizioni, la Cina è rimasta fedele alla sua politica zero-Covid.

Martedì le autorità di Pechino hanno confinato più residenti nelle loro case in uno sforzo di tre settimane per controllare un piccolo ma persistente focolaio di COVID-19 nella capitale.

Sette aree intorno alla contea di Fengtai saranno chiuse per almeno una settimana, con i residenti impossibilitati a lasciare le loro case in un’area di 4 chilometri per 5 chilometri. Il sito si trova vicino a un mercato alimentare all’ingrosso che ha chiuso a tempo indeterminato sabato dopo che il focolaio è stato rilevato lì.

Le nuove misure sono arrivate quando la città più grande del paese, Shanghai, ha iniziato ad allentare gradualmente un blocco che ha intrappolato la sua popolazione per più di sei settimane.

La National Health Commission ha dichiarato martedì che la Cina ha segnalato 1.100 nuovi casi lunedì. Di questi, circa 800 sono registrati a Shanghai e 52 nella capitale. Il numero di infezioni giornaliere di Shanghai è in costante calo da più di due settimane, ma le autorità sono state lente ad allentare le misure, lasciando i residenti frustrati.

A Pechino i numeri sono rimasti stabili, anche se sono emersi nuovi focolai in diverse zone della città.

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#proteste #degli #studenti #riflettono #crescente #malcontento #Cina

%d bloggers like this: