ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Le politiche del governatore del Texas Greg Abbott, la retorica sotto tiro dopo le sparatorie a New York, Dallas #politiche #del #governatore #del #Texas #Greg #Abbott #retorica #sotto #tiro #dopo #sparatorie #York #Dallas

Le politiche del governatore del Texas Greg Abbott, la retorica sotto tiro dopo le sparatorie a New York, Dallas

SAN ANTONIO — Anche prima che un uomo armato aprisse il fuoco contro un Walmart di El Paso, i legislatori latini avevano avvertito il governatore del Texas Greg Abbott della sua retorica anti-immigrati.

Quasi tre anni da quel tragico giorno che ha posto fine alla vita di 23 persone – e mentre Buffalo, New York, piange la morte di 10 persone per armi da fuoco per motivi razziali – la retorica e le attività dell’anno elettorale di Abbott vengono prese di mira.

Dalla sparatoria a El Paso del 3 agosto 2019, Abbott ha eretto una propria forza di pattuglia di frontiera e costruito il proprio sistema di detenzione per immigrati, ha preso in considerazione l’idea di dichiarare il confine sotto “invasione” e ha chiesto di negare l’istruzione e il latte artificiale ai bambini immigrati, entrambi richiesti dalla legge statunitense.

“Non ci è voluto molto per tornare sullo stesso carro dell’odio, lo stesso carro su cui si trova oggi”, ha detto la rappresentante Veronica Escobar, D-Texas, che rappresenta El Paso al Congresso.

Alcuni giorni prima della sparatoria a Buffalo, un uomo armato è entrato in un parrucchiere a Dallas e ha sparato e ferito tre persone. Le autorità stanno indagando su di esso come un crimine d’odio potenzialmente connesso ad altre sparatorie contro imprese asiatiche.

Le ultime violenze hanno rinnovato le critiche ad Abbott, che è rimasto in silenzio. L’ufficio stampa statale di Abbott ha detto che non ha commentato la sparatoria a Buffalo. Non ha risposto a ulteriori domande.

Domingo García, presidente della League of United Latin American Citizens, ha dichiarato: “Il Gov. Abbott e i presentatori di talk show di destra si assumono la responsabilità della loro retorica dell’odio che produce assassini.

“Hanno bisogno di attenuarlo per smettere con l’esca razziale e il capro espiatorio degli altri per ottenere punti politici e dividere gli americani”, ha detto García.

Pochi di coloro che hanno vissuto El Paso l’hanno dimenticato e le somiglianze delle sparatorie di El Paso e Buffalo hanno rafforzato le paure e il dolore che alcuni hanno cercato di seppellire o mettere da parte.

Gli investigatori affermano che entrambi i sospettati hanno guidato da fuori città per prendere di mira persone di una razza o etnia specifica. La polizia ha detto che quando hanno arrestato il sospetto di El Paso, ha detto loro che stava prendendo di mira i messicani.

Documenti online ritenuti collegati a ciascuna sparatoria citano la teoria del complotto nota come la “teoria della grande sostituzione”, secondo la quale gli ebrei e le élite democratiche stanno cercando di “sostituire” i bianchi americani con persone di colore attraverso politiche di immigrazione, tassi di natalità più elevati e altro trasformazioni sociali.

La rappresentante dello stato del Texas Mary González, D-El Paso, ha ricordato che diversi legislatori del Texas avevano avvertito Abbott prima della sparatoria di El Paso sulla sua retorica, che era simile a quella usata dall’ex presidente Donald Trump.

Dopo la sparatoria, i legislatori latini hanno criticato Abbott per aver inviato mailer della campagna datati il ​​giorno prima dell’attacco che dicevano ai sostenitori che “se vogliamo DIFENDERE il Texas, dovremo prendere in mano la situazione”.

Dopo che la spedizione della campagna è diventata pubblica, Abbott ha affermato che “sono stati commessi errori”. González ha detto che Abbott si è impegnato a non usare retorica che incitasse alla violenza o motivasse l’odio o la discriminazione. “Tuttavia, come abbiamo visto di recente, non è più così”, ha detto.

“Non devi guardare molto lontano per sottolineare l’operazione Lone Star e la retorica che circonda l’operazione Lone Star, così come le politiche attuate attraverso l’operazione Lone Star, per vedere esempi molto reali basati sulla discriminazione, sulla razza e sull’origine nazionale ”, ha detto González.

Abbott ha di stanza agenti delle forze dell’ordine statali e truppe della Guardia Nazionale del Texas al confine nell’ambito di un programma che chiama Operazione Lone Star, arrestando persone al confine, generalmente con accuse rafforzate di violazione di domicilio, detenendole in ex prigioni statali e perseguendole. Centinaia di persone sono state rilasciate dopo le contestazioni di avvocati, gruppi per l’immigrazione e per i diritti civili.

L'ex presidente Trump si unisce al governatore del Texas Abbott al muro di confine incompiuto
Il governatore del Texas Greg Abbott parla insieme all’ex presidente Donald Trump durante un tour di una sezione incompiuta del muro di confine a Pharr, in Texas, il 30 giugno.Brandon Bell / Getty Images

Nel 2019, pochi giorni dopo l’attacco di El Paso, Abbott si è lamentato in un tweet di una decisione della Corte Suprema che garantisce l’istruzione pubblica a tutti i bambini indipendentemente dal loro stato di immigrazione, suscitando contraccolpi.

Questo mese ha rivisitato la questione, dicendo a un conduttore di un talk show radiofonico che è tempo di impugnare la sentenza della Corte Suprema. Venerdì, Abbott ha accusato il presidente Joe Biden di fornire latte artificiale “agli immigrati illegali che attraversano il nostro confine meridionale”. Fornire cibo e riparo ai migranti in custodia è richiesto in base a una transazione legale federale.

‘Non vivono questa minaccia’

I critici di Abbott affermano che il tenente governatore Dan Patrick si è aggiunto alla retorica razzista. Quando migliaia di haitiani richiedenti asilo si sono accampati sotto un ponte di confine nel sud del Texas, Patrick ha accusato i Democratici di aver permesso loro di entrare in modo che potessero diventare cittadini e votare e così i loro figli avrebbero “ringraziato i Democratici e Biden per averli portati qui”.

Quei commenti e le osservazioni di Abbott sulla formula per bambini per i migranti stanno aggiungendo benzina sul fuoco, ha affermato la rappresentante di stato Claudia Ordaz Perez, D-El Paso, che è stata trascinata fuori dal suo precedente distretto dalla nuova mappa politica che Abbott ha firmato in legge. Diversi latini stanno contestando le mappe in tribunale, dicendo che diluiscono i diritti di voto dei latini.

“Penso che vomitino questi punti di discussione senza alcuna paura perché non vivono questa minaccia”, ha detto Ordaz Perez. “In quanto donna di colore anch’io e poi rappresentante di una comunità di colore, questi commenti sono spaventosi – risuonano con le persone” che stanno praticando la violenza.

La retorica politica incoraggia e rispecchia parte di ciò che è scritto nei “manifestos” collegati ai sospetti a El Paso e Buffalo e in altre sparatorie di massa, in particolare quando si tratta della retorica della “grande teoria della sostituzione”, ha affermato Monica Muñoz Martinez , professore associato di storia presso l’Università del Texas ad Austin.

“Il governatore ha fatto campagna. Siamo in una stagione di campagna. Ha fatto appelli razziali durante tutta la campagna, e questo prende la forma della retorica xenofoba”, ha detto Martinez.

La repubblicana Adrienne Peña-Garza, presidente del partito della contea di Hidalgo, ha affermato che i funzionari eletti devono impegnarsi di più per unire il paese e “ricordare perché è importante per noi non dividerci ulteriormente”, aggiungendo: “L’odio è pericoloso”.

Ma ha difeso alcune delle recenti dichiarazioni di Abbott definendole “conversazioni” necessarie.

“Vivo nella contea di Hidalgo, al confine meridionale degli Stati Uniti, e sai che qui c’è molta povertà, quindi quando inizi a sentire che c’è una carenza di latte artificiale a causa non solo dell’inflazione e c’è voluto un po’ di tempo per fare le cose, ma anche perché sì, lo stai dando a un mucchio di immigrati illegali e immigrati privi di documenti, sono tutte conversazioni difficili da avere”, ha detto Peña-Garza.

Peña-Garza ha detto che i media infiammano spesso la retorica. “Ho compassione per le persone che cercano di trovare uno stile di vita migliore. Ci deve essere un equilibrio lì, chi viene prima e, naturalmente, dovrebbe essere il tuo paese”, ha detto.

Abraham Enriquez, il presidente di Bienvenido US, un gruppo conservatore di recente formazione incentrato sui latini, ha affermato in una dichiarazione che “i gruppi di riflessione e i politici liberali” hanno spinto per “confini deboli e amnistia” sperando di inclinare le elezioni a loro favore, aggiungendo che quindi non è “sposare la teoria della sostituzione”.

Ma per Ordaz Perez di El Paso, le recenti sparatorie hanno riportato la paura e la sensazione che le cose non siano davvero cambiate.

“Hai avuto un crimine così odioso a El Paso, in Texas, e invece di aggiungere protezioni alle comunità di colore, e anche quando le nostre forze dell’ordine e le nostre comunità religiose si sono opposte al nostro trasporto senza permesso, lo stato del Texas ha comunque approvato questi “, ha detto della nuova legge del Texas che consente alle persone di portare armi senza permessi. “Invece di aggiungere protezioni, ora chiunque abbia più di 18 anni con un’arma può camminare liberamente senza alcun tipo di addestramento o licenza.

“È solo un momento spaventoso. Non ho intenzione di mentire. Certamente ha riportato alla mente alcuni ricordi davvero dolorosi”, ha detto Ordaz Perez delle recenti sparatorie. “Ed è proprio come se ci risiamo”.

Seguire NBC latino su Facebook, Twitter e Instagram.

Source link
#politiche #del #governatore #del #Texas #Greg #Abbott #retorica #sotto #tiro #dopo #sparatorie #York #Dallas

%d bloggers like this: