ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Le opinioni sull’immigrazione negli Stati Uniti rimangono contrastanti e altamente partigiane #opinioni #sullimmigrazione #negli #Stati #Uniti #rimangono #contrastanti #altamente #partigiane #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Le opinioni sull’immigrazione negli Stati Uniti rimangono contrastanti e altamente partigiane

Punti salienti della storia

  • Gli americani sono nettamente divisi sulla direzione che dovrebbe prendere l’immigrazione statunitense
  • Il 38% che lo desidera diminuito è salito dal minimo del 28% nel 2020
  • Circa due terzi dei repubblicani contro il 17% dei democratici vogliono una minore immigrazione

WASHINGTON, DC – Gli Stati Uniti rimangono fortemente fratturati sulla politica di immigrazione, con il 27% degli americani che afferma che l’immigrazione dovrebbe essere aumentata, il 31% preferisce che venga mantenuta al livello attuale e il 38% che la desidera diminuita.

Sebbene gli atteggiamenti odierni siano generalmente in linea con la stretta divisione di opinioni osservata negli ultimi anni, segnano un ritorno a un maggior numero di americani che desiderano che l’immigrazione diminuisca anziché aumentare. Questa è stata la norma in tutta la storia dei sondaggi di Gallup su questo dal 1965.

###Incorporabile###

Gli ultimi risultati si basano su un sondaggio Gallup condotto dal 5 al 26 luglio.

Il sostegno degli americani all’espansione dell’immigrazione ha raggiunto il suo massimo storico del 34% due anni fa e si è mantenuto lì, al 33%, nel 2021, prima di scendere al 27% di quest’anno. Nello stesso biennio, il desiderio di vedere diminuire l’immigrazione è aumentato di 10 punti dal minimo storico del 28%.

La preferenza per una diminuzione dell’immigrazione era più alta nel 1993 e nel 1995, al 65%. Ciò ha coinciso con un focus bipartisan sull’immigrazione, con l’allora presidente Bill Clinton che ha spinto per rafforzare il controllo delle frontiere e ridurre l’assunzione di migranti che sono entrati illegalmente negli Stati Uniti, e l’allora governatore repubblicano della California, Pete Wilson, che ha sostenuto una proposta in tutto lo stato che escluderebbe i migranti presenti illegalmente dall’accesso ai servizi pubblici.

Dopo essere sceso al 38% nel 2000, il desiderio degli americani per una minore immigrazione è salito al 58% nell’ottobre 2001. Ciò è avvenuto subito dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre, compiuti da uomini che si trovavano negli Stati Uniti su turisti non immigrati, lavoro o visti per studenti.

Quasi la metà degli americani in genere ha continuato a desiderare una minore immigrazione fino al 2010, ma da allora non più di quattro su 10 hanno sostenuto questa opinione.

Il desiderio dei repubblicani di una minore immigrazione è aumentato dal 2020

Il desiderio crescente di una diminuzione dell’immigrazione negli ultimi anni è stato guidato principalmente dai repubblicani, la cui preferenza per la riduzione dell’immigrazione è aumentata di 21 punti da giugno 2020, quando il 48% lo ha espresso. Ciò contrasta con un aumento di cinque punti tra gli indipendenti, al 33%, e un aumento di quattro punti tra i democratici, al 17%.

A lungo termine, le opinioni sulla politica di immigrazione sono diventate sempre più polarizzate. Nel 2008, alla fine dell’amministrazione di George W. Bush, il 46% dei repubblicani e il 39% dei democratici volevano che l’immigrazione diminuisse, una differenza di sette punti percentuali. Nel 2009, quel divario si era ampliato a 17 punti e da allora si è esteso agli attuali 52 punti.

###Incorporabile###

La domanda di Gallup sulla direzione dell’immigrazione negli Stati Uniti non specifica se si riferisca all’immigrazione legale o illegale, quindi questo è lasciato all’interpretazione degli intervistati. Tuttavia, gli ultimi dati del partito sono notevolmente simili al livello di preoccupazione dei partigiani per il problema dell’immigrazione clandestina misurato a marzo. A quel tempo, Gallup trovò che il 18% dei democratici, il 39% degli indipendenti e il 68% dei repubblicani affermavano di preoccuparsi “molto” dell’immigrazione illegale.

Allo stesso modo, il sondaggio di luglio rileva che il 15% dei repubblicani contro il 3% degli indipendenti e meno dell’1% dei democratici identifica l’immigrazione illegale come il problema più importante che deve affrontare il paese.

Sette americani su 10 vedono ancora l’immigrazione come un vantaggio per gli Stati Uniti

Con la maggioranza degli americani, il 58%, che ancora desidera che il numero di persone che arrivano negli Stati Uniti da altri paesi sia aumentato o mantenuto così com’è, la maggioranza continua anche a credere che, nel complesso, l’immigrazione sia una buona cosa per il paese. Sette su 10 prendono questa posizione, mentre il 24% afferma che l’immigrazione è una cosa negativa per il Paese.

Il 70% che vede l’immigrazione come un vantaggio nell’ultimo sondaggio è il più basso dal 2014, ma non così basso come misurato all’inizio degli anni 2000, quando solo il 52% ha affermato che l’immigrazione era una buona cosa per gli Stati Uniti

###Incorporabile###

La maggior parte della maggior parte dei sottogruppi chiave di americani attualmente vede l’immigrazione come una cosa positiva, ma l’estensione di questo punto di vista varia in base all’età, all’istruzione e all’identificazione del partito.

  • Gli adulti di età compresa tra 18 e 34 anni (83%) e quelli di età compresa tra 35 e 54 (76%) hanno molte più probabilità rispetto agli adulti di età pari o superiore a 55 anni (57%) a considerare l’immigrazione una buona cosa.
  • I laureati (80%) sono più positivi sull’immigrazione rispetto agli adulti con una certa istruzione universitaria (65%) o senza istruzione universitaria (64%).
  • I democratici (86%) hanno quasi il doppio delle probabilità dei repubblicani (46%) di dire che l’immigrazione è una buona cosa per il paese. La prospettiva degli indipendenti, con il 75% che la definisce una buona cosa, è molto più vicina alle opinioni dei Democratici rispetto a quelle dei Repubblicani sulla questione.

###Incorporabile###

Linea di fondo

Essendo un paese abbastanza giovane, gli Stati Uniti hanno fatto affidamento sull’immigrazione per la loro vitalità economica e culturale e gli americani in gran parte la considerano vantaggiosa. Ma la crisi del confine degli ultimi anni ha acceso un dibattito molto partigiano su come gestire la grande richiesta di ingresso negli Stati Uniti dal Centro e Sud America, e questo probabilmente sta influenzando le opinioni degli americani sull’immigrazione in generale. Con un’ampia maggioranza di repubblicani che desidera che l’immigrazione diminuisca, metà dei democratici che la vorrebbe aumentata e gli indipendenti da qualche parte nel mezzo, il paese nel suo insieme è fortemente combattuto sulla questione.

Per rimanere aggiornato con gli ultimi approfondimenti e aggiornamenti di Gallup News, Seguici su Twitter.

Scopri di più su come funziona la Gallup Poll Social Series.

Visualizza le risposte alle domande complete e le tendenze (download PDF).


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#opinioni #sullimmigrazione #negli #Stati #Uniti #rimangono #contrastanti #altamente #partigiane

%d bloggers like this: