ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

L’amministrazione Biden sospende i limiti agli arresti dell’ICE a seguito della sentenza del tribunale #Lamministrazione #Biden #sospende #limiti #agli #arresti #dellICE #seguito #della #sentenza #del #tribunale

L’amministrazione Biden sospende i limiti agli arresti dell’ICE a seguito della sentenza del tribunale

Sabato l’amministrazione Biden ha sospeso i suoi limiti agli arresti per immigrati per conformarsi una sentenza del tribunale che è entrato in vigore durante il fine settimana, lasciando gli agenti di espulsione negli Stati Uniti senza alcuna istruzione ufficiale su quali immigrati dovrebbero e non dovrebbero trattenere.

Nel settembre 2021, il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas ha ordinato agli agenti dell’immigrazione e delle forze dell’ordine (ICE) statunitensi di arrestare gli immigrati ritenuti una minaccia per la sicurezza pubblica o nazionale e i migranti che hanno recentemente attraversato illegalmente un confine statunitense.

Gli agenti delle forze dell'ordine e dell'immigrazione interrogano e trattengono gli immigrati privi di documenti durante la fermata del traffico dopo un appostamento mattutino, mercoledì 8 gennaio 2020. / Credit: Eamon Queeney/For The Washington Post via Getty Images

Gli agenti delle forze dell’ordine e dell’immigrazione interrogano e trattengono gli immigrati privi di documenti durante la fermata del traffico dopo un appostamento mattutino, mercoledì 8 gennaio 2020. / Credit: Eamon Queeney/For The Washington Post via Getty Images

Le regole, parte di un più ampio sforzo dell’amministrazione Biden per rimodellare le funzioni di controllo dell’immigrazione dell’ICE, in genere proteggevano gli immigrati non autorizzati che arrivavano negli Stati Uniti prima del novembre 2020 dall’arresto e dalla deportazione se non avevano commesso reati gravi.

Ma i funzionari repubblicani in Texas e Louisiana all’inizio di questo mese hanno convinto un giudice federale a mettere da parte le regole di Mayorkas sulla premessa che non aveva l’autorità per emetterle. Il giudice statunitense Drew Tipton, nominato dall’ex presidente Donald Trump, ha anche affermato che la nota di Mayorkas è stata emanata in modo improprio.

Tipton ha accettato di sospendere la sua sentenza per dare all’amministrazione il tempo di presentare ricorso e il Dipartimento di Giustizia ha chiesto alla Corte d’Appello del Quinto Circuito di sospendere il suo ordine. Ma la corte d’appello non ha emesso una decisione sulla richiesta del governo prima che Tipton revocasse la pausa sulla sua sentenza sabato mattina.

In una dichiarazione a CBS News sabato, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha affermato di essere “fortemente” in disaccordo con l’ordine di Tipton, ma che lo stava rispettando.

“Durante il processo di appello, gli agenti e gli ufficiali dell’ICE prenderanno decisioni sull’applicazione caso per caso in modo professionale e responsabile, informati dalla loro esperienza come agenti delle forze dell’ordine e in un modo che protegge al meglio dalle maggiori minacce alla patria”, ha detto il dipartimento.

Sebbene sia improbabile che la sospensione del programma di definizione delle priorità di arresto dell’ICE metta gli 11 milioni di immigrati non autorizzati stimati nel paese in pericolo immediato di essere arrestati, l’assenza di standard nazionali potrebbe portare ad azioni di contrasto incoerenti negli Stati Uniti, compresi gli arresti di immigrati ai quali gli agenti erano stati precedentemente istruiti per non detenere, hanno detto esperti legali.

Muzaffar Chishti, un membro anziano del Migration Policy Institute apartitico, ha affermato che gli agenti dell’ICE avranno ancora la discrezionalità delle forze dell’ordine per decidere se effettuare arresti. Ma ha detto che agli agenti non sarà più impedito dalle norme nazionali di arrestare gli immigrati che l’amministrazione Biden ha cercato di proteggere dalla deportazione.

Senza regole nazionali, ha affermato Chishti, ci saranno probabilmente “variazioni” significative nel modo in cui i diversi uffici sul campo dell’ICE effettuano gli arresti. I funzionari dell’ICE ad Atlanta, ad esempio, potrebbero cercare di massimizzare gli arresti, ha aggiunto.

“Gli individui nelle giurisdizioni che storicamente sono state più inclini all’applicazione dell’ordine hanno più da temere rispetto a quelli nelle giurisdizioni che hanno un approccio più equilibrato verso l’applicazione”, ha affermato Chishti, che guida l’ufficio di New York del Migration Policy Institute.

I rappresentanti dell’ICE e del DHS non hanno fornito ulteriori dettagli su come gli agenti decideranno se eseguire gli arresti in assenza di priorità di esecuzione.

La nota sospesa nel fine settimana fa parte di una serie di regole che l’amministrazione Biden ha emanato per restringere i gruppi di immigrati soggetti agli arresti dell’Ice all’interno del Paese. Sotto il presidente Biden, l’ICE è stato incaricato in generale di evitare di detenere famiglie con bambini, donne incinte o che allattano, vittime di gravi crimini e veterani dell’esercito americano.

L’amministrazione Biden ha anche interrotto gli arresti ICE su larga scala nei luoghi di lavoro e ha ampliato l’elenco delle cosiddette “aree protette” in cui gli agenti di deportazione generalmente non dovrebbero arrestare gli immigrati per includere i luoghi dei disastri, i luoghi in cui i bambini si riuniscono e gli stabilimenti dei servizi sociali.

Gli incaricati del signor Biden hanno affermato che i cambiamenti politici consentono ai 6.000 agenti di espulsione dell’ICE di utilizzare le loro risorse limitate per arrestare gli immigrati che mettono in pericolo la sicurezza pubblica o nazionale. I repubblicani, tuttavia, hanno denunciato le regole come troppo restrittive e hanno sostenuto che incoraggiano l’immigrazione illegale.

La sentenza del tribunale che blocca le priorità dell’applicazione dell’ICE è l’ultima vittoria giudiziaria per gli stati conservatori che hanno cercato di ostacolare le politiche di immigrazione e confine di Biden.

Attraverso molteplici cause legali, il Texas e altri stati a guida repubblicana hanno costretto l’amministrazione a revocare una moratoria di 100 giorni sulle espulsioni, chiudere il programma DACA (Deferred Action for Childhood Arrivals) ai nuovi candidati e rilanciare una politica dell’era Trump che richiede ai migranti di attendere le loro udienze in materia di asilo in Messico.

A maggio, un giudice federale ha accolto una richiesta di oltre 20 stati a guida repubblicana e ha ordinato all’amministrazione Biden di continuare a utilizzare una legge sulla salute pubblica invocata per la prima volta da Trump per espellere rapidamente alcuni migranti dal confine tra Stati Uniti e Messico. L’amministrazione aveva sostenuto che la politica di emergenza, nota come Titolo 42, non era più necessaria per il controllo COVID-19.

In che modo l’omicidio di Nikki Kuhnhausen ha ispirato una nuova legge?

Biden firma la legge sul controllo delle armi

Sessioni del sabato: Goose esegue “Borne”

Source link
#Lamministrazione #Biden #sospende #limiti #agli #arresti #dellICE #seguito #della #sentenza #del #tribunale

%d bloggers like this: