ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

La Presidenza Pétain › La grandezza americana #Presidenza #Pétain #grandezza #americana

La Presidenza Pétain › La grandezza americana

Prima del suo recente incidente in bicicletta, Joe Biden è inciampato su se stesso entrare nell’Air Force One, dove è inciampato tre volte prima dell’imbarco. Al di là delle funzioni motorie di base, Biden ha un problema con la storia.

Durante la Guerra dei Sei Giorni, sostiene Biden, Golda Meir “Mi ha invitato a venire perché Sarei stato il collegamento tra lei [sic] e gli egiziani”. Era il 1967, quando Joe Biden aveva 25 anni e studiava ancora legge. Il Delaware Democrat, chiaramente deluso, è incapace di esercitare una carica nazionale.

In una visita alla Casa Bianca ad aprile, Barack Obama ha fatto riferimento a “Vicepresidente Biden”, che non era uno scherzo. Il carattere composito dell’ex presidente, precedentemente noto come Barry Soetoro, è il tiratore del suo terzo mandato e lo ha telegrafato con Una terra promessauscito a novembre 2020. Come ogni libro a suo nome dal 1995 Sogni di mio padre—un romanzo, secondo il biografo David Garrow—Una terra promessa esclude l’influenza più forte dell’autore.

L’afroamericano Frank Marshall Davis, come ha mostrato Paul Kengor Il comunista, era un vero agente sovietico che trascorse la maggior parte della sua vita al servizio di una dittatura stalinista tutta bianca. Questo mentore filo-sovietico di Obama aiuta a spiegare la scelta della Casa Bianca Saule Omarova per il controllore della valuta presso il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

Il nativo del Kazakistan, a studioso di Lenin, ha scritto una tesi su Marx e rimane un fedele apologeta dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, uno dei più grandi fallimenti economici della storia. Omarova prevedeva di replicare l’attività bancaria sovietica in America. Una persona del genere non sarebbe la prima scelta di Joe Biden, che afferma “Sono un capitalista.”

D’altra parte, Omarova sarebbe una scelta privilegiata per la sostenitrice di Biden Angela Davis – nessuna relazione con Frank o Miles – che ha vinto il Premio Lenin per la pace nel 1979. L’anno successivo, Davis si candidò alla vicepresidenza con il Partito Comunista USA, finanziato e controllato dall’Unione Sovietica. La scelta del CPUSA per il presidente era Gus Halluna reliquia dell’era staliniana.

I comunisti Davis e Hall hanno perso contro Ronald Reagan e George Bush nel 1980 e nel 1984. Nel 2016, dopo che Donald Trump ha prevalso su Hillary Clinton, Angela Davis ha guidato il “La marcia delle donne” e nel 2020 Davis ha sostenuto Joe Biden come candidato “chi può essere più efficacemente sotto pressione nel concedere più spazio al movimento antirazzista in evoluzione”. Questo è il codice per BLM, teoria critica della razza e indottrinamento del Progetto 1619, un rutto da Dottrina CPUSA.

Davis e Omarova trovano un compagno nel “socialista democratico” di Rip Van Winkle Bernie Sanders, che ha fatto la luna di miele nel URSS nel 1988, decenni dopo che i fallimenti economici del regime, le campagne terroristiche omicide e le invasioni straniere erano un problema da record. Se un regime comunista ha mai fatto qualcosa con cui Sanders non era d’accordo, è difficile sapere cosa potrebbe essere.

Sanders, a milionario che possiede tre case, è un sostenitore della folle spesa pubblica che ora guida l’inflazione e la scarsità. In qualità di front man di queste politiche distruttive, Joe Biden si adatta al profilo di Philippe Pétain.

Nel 1940, il veterano francese della prima guerra mondiale, già ottantenne, strinse un armistizio con gli invasori nazionalsocialisti tedeschi, allora alleati con l’Unione Sovietica di Stalin. I nazisti nominarono Pétain capo del loro governo fantoccio a Vichy, permettendogli di governare parti della Francia sotto la loro supervisione. Il classico film del 1942 “Casablanca” mostra un murale di Pétain, con il suo famoso slogan, “Mantengo le mie promesse, anche quelle degli altri,” (“Mantengo le mie promesse, anche quelle degli altri”), sottintendendo che il francese Resistenza non ha mantenuto le promesse fatte alla resa.

Joe Biden compie 80 anni a novembre, ma la somiglianza non è solo una questione di età. Come Pétain, la collaborazione di Biden con le forze ostili non conosce limiti.

All’indomani della seconda guerra mondiale, l’agente britannico Malcolm Muggeridge servì da collegamento con i francesi Sicurezza militare. Usando “elementi criminali”, ha scritto Muggeridge Cronache del tempo perso“i tedeschi riuscirono, nonostante la Resistenza, a mantenere la loro posizione in Francia con pochissime truppe, e quei riservisti spesso anziani”.

Biden collabora con cartelli criminali che contrabbandano cittadini stranieri negli Stati Uniti senza controlli sui precedenti o restrizioni sanitarie e spediscono clandestini in tutto il paese in voli notturni segreti. Ciò cancella il confine e la legge sull’immigrazione che il presidente degli Stati Uniti dovrebbe sostenere.

Il Dipartimento per la sicurezza interna di Biden ignora i veri terroristi stranieri, collabora con i trafficanti di criminali e prende di mira la “disinformazione”. Biden ha il suo propagandista Nina Jancowiczl’esecutore narrativo professionale il cui “comitato di disinformazione” del DHS è stato solo “messo in pausa.”

Il globalista Biden è anche un doveroso collaboratore delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, entrambi in tasca alla Cina comunista. Come diceva Biden nel 2019, i cinesi sono “gente non cattiva“, e il “Big Guy” ha legami finanziari con il regime comunista cinese attraverso il figlio Hunter, il cui laptop non è “Disinformazione russa.”

Nello stile di Pétain, Biden è il burattino di una squadra socialista che vuole che il popolo ottenga solo ciò che il governo vuole che abbia, il modello totalitario di base. Joe Biden ha problemi con la legge di gravità, la legge della domanda e dell’offerta e la legge federale sull’immigrazione. Mentre distrugge l’economia, Biden dice agli americani che vivono nel il migliore di tutti i mondi possibili. Per tutti tranne che per i ciechi intenzionalmente, le cose peggiorano di giorno in giorno.

Il Democratico del Delaware lo è guardando avanti al 2024ma “Joe Incompetente” sarà sicuramente al ballottaggio questo novembre. Se le persone fanno una lista di collaboratori e la controllano due volte, sarebbe difficile biasimarli.

Source link
#Presidenza #Pétain #grandezza #americana

%d bloggers like this: