ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

La presidenza dell’UE proporrà il divieto di visto a tutti i russi La Germania si oppone | Presidenza dell’UE | Repubblica Ceca | Finlandia | Lettonia | Visto | Germania | UE | Russia | Ucraina #presidenza #dellUE #proporrà #divieto #visto #tutti #russi #Germania #oppone #Presidenza #dellUE #Repubblica #Ceca #Finlandia #Lettonia #Visto #Germania #Russia #Ucraina #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

La presidenza dell’UE proporrà il divieto di visto a tutti i russi La Germania si oppone | Presidenza dell’UE | Repubblica Ceca | Finlandia | Lettonia | Visto | Germania | UE | Russia | Ucraina

[Voice of Hope, August 13, 2022](Rapporto completo del nostro giornalista Tang Zhongbao)Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha recentemente invitato l’Occidente a vietare completamente l’ingresso di cittadini russi per impedire alla Russia di annettere il territorio ucraino. La Germania si oppose.

Secondo esaurienti resoconti dei media, il ministro degli Esteri ceco Jan Lipavsky ha rilasciato una dichiarazione venerdì (12) affermando che “tutti gli Stati membri dell’UE smettono categoricamente di rilasciare visti ai russi, il che potrebbe diventare un’altra sanzione molto efficace”. Lipavsky ha detto che presenterà l’idea a una riunione informale dei ministri degli Esteri dell’UE a Praga, nella Repubblica Ceca, alla fine di agosto.

Già il 28 febbraio, appena quattro giorni dopo che la Russia è entrata in guerra con l’Ucraina, la Repubblica Ceca ha sospeso i visti a tutti i russi, tranne che in casi umanitari.

Secondo il rapporto, il 30 luglio il ministro degli Esteri lettone Edgars Rinkevics ha twittato “l’uccisione russa di prigionieri di guerra a Yelenovka, in Ucraina” e ha invitato l’Unione europea a imporre un divieto di visto turistico ai cittadini russi. Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha anche affermato di ritenere che i visti turistici rilasciati ai cittadini russi dovrebbero essere limitati e ha chiesto un divieto a livello dell’UE.

Lipavsky ha citato come esempio la guerra della Russia contro l’Ucraina, sostenendo che imporre un divieto di viaggio ai cittadini russi sarebbe un’altra sanzione. “Come governo, crediamo che fermare il rilascio dei visti ai normali cittadini russi invierà un segnale molto chiaro e diretto alla società russa… I cittadini di questi paesi dovrebbero rendersene conto”, ha detto Lipavsky. Una politica così aggressiva avrà delle conseguenze”.

Lipavsky ha anche suggerito che il divieto del visto potrebbe aiutare a “ridurre l’influenza dei servizi segreti russi nell’UE”. Resta inteso che Repubblica Ceca, Lituania, Estonia, Lettonia e Polonia hanno smesso di rilasciare alcuni visti ai cittadini russi. Ciò sta già avendo un impatto concreto sul viaggio complessivo dei russi verso l’UE, che ha interrotto i collegamenti aerei diretti con la Russia.

Ma i cittadini russi che hanno già visto per ingressi multipli possono ancora entrare nell’UE via terra attraverso la Finlandia e gli stati baltici, portando l’Estonia a vietare l’ingresso nel suo territorio ai russi titolari di visti Schengen rilasciati dal paese.

In un’intervista al Washington Post lunedì (8), il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il modo per impedire alla Russia di annettere più territorio ucraino è che l’Occidente annunci che vieterà a tutti i cittadini russi di entrare nel paese. rispondere. I russi, ha detto, dovrebbero “vivere dove sono finché non cambiano idea”.

Anitta Hipper, portavoce dell’interno della Commissione Europea, ha dichiarato in una regolare conferenza stampa giovedì (11): “La valutazione delle singole domande di visto e il rilascio dei visti è di esclusiva responsabilità degli Stati membri (UE). Responsabile.”

Shipp ha affermato che gli Stati membri dell’UE potrebbero coordinare le loro decisioni su chi consentire l’ingresso, come è stato fatto durante la pandemia di COVID-19, quando il blocco ha vietato i viaggi non essenziali dall’esterno del blocco.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha risposto giovedì (11) affermando di essere scettico sull’idea di bandire tutti i russi dall’Unione europea. “È la guerra di Putin, ecco perché faccio fatica ad accettare questa (offerta)”, ha detto Scholz ai giornalisti.

Scholz ritiene che l’UE abbia imposto sanzioni alla leadership russa ea molte persone che sostengono la guerra. “Continueremo a farlo”, ha detto. Scholz ha aggiunto che un divieto generale di viaggio per tutti i cittadini russi minerebbe lo scopo e l’effetto di queste sanzioni mirate.

Secondo i rapporti, da quando la Russia ha invaso l’Ucraina, l’Unione Europea (UE) ha proposto 6 serie di sanzioni contro la Russia, incluso un divieto di viaggio aereo nei confronti della Russia, ma nessuna restrizione per i passeggeri russi. I russi possono ancora entrare nell’UE in autobus o in auto. E anche i miliardari e i cittadini russi di tutto il mondo stanno diventando il fulcro delle sanzioni internazionali per il possesso di yacht, jet e ville.

Con l’invasione russa dell’Ucraina, questa tendenza dei “passaporti d’oro” attraverso l’immigrazione per investimenti sembra cambiare. Portogallo, Grecia e Repubblica Ceca hanno smesso di rilasciare visti ai cittadini russi; il Regno Unito ha annullato completamente il programma di visti per investitori; La Bulgaria ha presentato a febbraio un disegno di legge per vietare i “passaporti d’oro”, il che potrebbe rendere Malta l’unico Stato membro che ancora offre “passaporti d’oro”.

L’industria dell’immigrazione per investimenti contribuisce con molti soldi ai paesi europei, con profitti europei che hanno raggiunto i 21 miliardi di euro tra il 2011 e il 2019. La stragrande maggioranza di questi richiedenti passaporti sono considerati individui ricchi rispettosi della legge, non tutti miliardari, ma nel caso dei russi, stanno attualmente affrontando un maggiore controllo a causa della loro nazionalità.

Coloro che ottengono un “passaporto d’oro”, oltre a godere della cittadinanza, gli investitori possono ottenere anche il diritto a vivere, lavorare e viaggiare liberamente nell’UE attraverso altri mezzi. Attualmente, i 13 stati membri che emettono “passaporti d’oro” hanno programmi di residenza per investimento in cui i ricchi possono ottenere visti di residenza acquistando proprietà, titoli di stato o altri beni.

Editore responsabile: Chang Qing

Questo articolo o programma è stato modificato e prodotto da Voice of Hope. Si prega di indicare Voice of Hope e includere il titolo e il collegamento originali durante la ristampa.


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#presidenza #dellUE #proporrà #divieto #visto #tutti #russi #Germania #oppone #Presidenza #dellUE #Repubblica #Ceca #Finlandia #Lettonia #Visto #Germania #Russia #Ucraina

%d bloggers like this: