ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

La più severa legge sulla protezione dal calore negli Stati Uniti: Indybay #più #severa #legge #sulla #protezione #dal #calore #negli #Stati #Uniti #Indybay #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

La più severa legge sulla protezione dal calore negli Stati Uniti: Indybay

Le ondate di calore stanno diventando più frequenti e più lunghe
I lavoratori agricoli, le persone nei cantieri e persino i vigili del fuoco sono stati in gran parte dipendenti dalla buona volontà dei loro datori di lavoro durante un’ondata di caldo. Per quanto tempo rimarrà in vigore la legge sulla protezione dal calore dell’Oregon è una questione aperta. Un gruppo ha intentato una causa contro di essa.

Oregon: la più severa legge sulla protezione dal calore negli Stati Uniti

di Daniela Gschweng
Dopo che un lavoratore agricolo è morto in Oregon a causa del caldo, lo stato degli Stati Uniti ha modificato le sue leggi.
[Questoarticolopubblicatoil14/07/2022ètradottodaltedescosuInternet[Thisarticlepublishedon7/14/2022istranslatedfromtheGermanontheInternet

A partire dal 15 giugno 2022, uno degli stati settentrionali degli Stati Uniti, tra tutti i luoghi, ha le normative più severe per le persone che lavorano all’aperto. In futuro, i datori di lavoro in Oregon devono fornire acqua fresca e aree ombreggiate quando la temperatura raggiunge gli 80 gradi Fahrenheit (27 gradi Celsius) e fornire ulteriori pause. I lavoratori e gli operai devono essere formati su come evitare l’esaurimento da calore e cosa fare in caso di emergenza.

La legge sulla protezione dal calore era in preparazione da anni, ma è stata la morte di un lavoratore agricolo nel giugno 2021 che ha finalmente ribaltato la bilancia. I colleghi hanno scoperto che il 38enne Sebastian Francisco Perez è crollato tra gli alberi di un grande vivaio dove aveva posato linee di irrigazione a temperature di circa 40 gradi. Quando è arrivata l’ambulanza, aveva smesso di respirare.

L’asilo per cui Perez lavorava in quel momento non gli aveva fornito informazioni su come proteggersi dal calore, hanno successivamente determinato gli investigatori dell’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro.
800px-Oregon_in_United_States.svg
L’Oregon è uno degli stati settentrionali degli Stati Uniti. Ci si sarebbe aspettati più leggi sulla protezione dal calore nel sud e nel sud-ovest. © Wikipedia CC-BY-SA 2.0

Perez non è stata l’unica vittima dell’ondata di caldo del giugno 2021, che ha causato temperature elevate fino al Canada. Solo in Oregon, più di 100 persone sono morte a causa del caldo; sul lavoro sono morti anche un operaio edile e un impiegato di un negozio Walmart. Né è stato il primo caso di alto profilo: nel 2011, un lavoratore agricolo che è crollato mentre raccoglieva mais nello stato americano dell’Illinois non è stato trovato per 50 giorni.

La fattoria non si considera responsabile

L’agenzia Brother Farm Labor Contractor, dove Perez era impiegato, ha pagato $ 2100 di multe e ha cambiato i suoi processi di lavoro, secondo l’azienda. Ernst Nursery&Farms, dove Perez stava lavorando quel giorno di giugno, era stato avvertito in precedenti ispezioni per non aver fornito ai lavoratori servizi igienici e acqua.

All’OSHA, Ernst Nursery&Farms si è difesa, dicendo che i lavoratori sono “responsabili di quanto lontano mettono i loro corpi”. La fattoria è stata multata di $ 4200 e ha presentato ricorso.

L’Oregon è solo il terzo stato degli Stati Uniti a introdurre leggi sull’intrappolamento del calore, riporta l’organizzazione no profit The Fern in collaborazione con la rivista americana Mother Jones. Finora, solo la California e Washington hanno leggi sulla protezione dal calore, oltre all’Oregon. Il Minnesota ha una legge che si applica solo al lavoro al chiuso.

Le ondate di calore stanno diventando più frequenti e più lunghe

I lavoratori agricoli, le persone nei cantieri e persino i vigili del fuoco sono stati in gran parte dipendenti dalla buona volontà dei loro datori di lavoro durante un’ondata di caldo. Per quanto tempo rimarrà in vigore la legge sulla protezione dal calore dell’Oregon è una questione aperta. Un gruppo che rappresenta più di 1.000 imprese locali ha intentato una causa contro di essa.

Statisticamente, i lavoratori agricoli negli Stati Uniti hanno 35 volte più probabilità di morire di morte per calore rispetto al residente medio. Secondo uno studio del 2020, circa 21 giorni a stagione sono già considerati pericolosi per lavorare fuori negli Stati Uniti, la maggior parte in California e Florida. Entro il 2100, quel numero sarà tre volte superiore. In stati particolarmente colpiti come il Texas, ci saranno da quattro a cinque volte più giorni di caldo, secondo le proiezioni della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration).
Ondata di caldo_giorni2040-2070_720_b
Ci saranno molte più giornate di caldo estivo negli Stati Uniti a metà del 21° secolo che alla fine del 20° secolo. © NOAA (Dan Pisut, Richard Rivera, Mary Jo Nath, Gabriel Lau)

È improbabile che la struttura del mercato del lavoro statunitense riduca la minaccia. Anche la legislazione più ambiziosa non raggiungerà molti che lavorano in agricoltura perché sono sans-papiers come Perez. Anche coloro che sono legati ai datori di lavoro da visti di lavoro hanno poche possibilità di ricorso.

Il datore di lavoro non è sempre l’azienda agricola dove lavorano i lavoratori agricoli, ma un’agenzia che assume lavoratori. Molti lavoratori non parlano inglese e non hanno accesso a un’assistenza sanitaria adeguata e spesso sono pagati a sterlina, secchio o pacco.

La crisi climatica espone le lacune in altre aree

“È qui che si incontrano tutte le lacune”, dice a The Fern Roxana Chicas, infermiera e professoressa presso la Nell Hodgson Woodruff School of Nursing della Emory University. Non si tratta solo di agire sulla crisi climatica, ha detto; mancano anche le tutele dei lavoratori, le leggi sull’immigrazione e la salute pubblica.

Ventidue lavoratori agricoli negli Stati Uniti sono morti di calore negli ultimi cinque anni, secondo gli elenchi di “The Fern”, secondo i dati OSHA. Ma i registri sono incompleti, scrive la rivista, elencando esempi documentati da altri media.

La legislazione nazionale è lunga

Non solo i lavoratori agricoli sono colpiti, ma anche, ad esempio, parti della popolazione urbana che vivono in alloggi scarsamente isolati. A Portland, i fan gratuiti vengono ora distribuiti a causa dell’ondata di caldo mortale, riporta il Portland Mercury. Nell’ottobre 2021, il governo degli Stati Uniti ha annunciato che stava preparando la legislazione nazionale. L’attuazione potrebbe richiedere dai sette ai 12 anni. Troppo lungo per le ondate di caldo ormai già più frequenti e più lunghe.

I medici che lavorano nelle aree colpite hanno riferito a The Fern di lavoratori che sono disorientati e vomitano – segnali di un corpo sottoposto a forte stress da calore. I tecnici medici di emergenza e gli infermieri quindi trattano i lavoratori colpiti con impacchi di ghiaccio e flebo refrigerate per evitare che i loro organi si guastino. In termini più grafici, “Stiamo cercando di raffreddarli prima che cuociano fino alla morte”, afferma l’infermiera Morgan Raines, che ha curato le vittime del caldo in Oregon e Florida.

Il calore fa danni a lungo termine, anche se non uccide

Anche se il calore non provoca la morte, come ha fatto per Perez, può danneggiare il corpo. I lavoratori non si lamentano solo di effetti come frequenti crampi muscolari. Uno studio che ha misurato i livelli renali nei lavoratori agricoli li ha trovati quando fa caldo come di solito quando si verificano lesioni renali.

I lavoratori agricoli migranti soffrono di malattie renali croniche molto prima della media dei cittadini statunitensi, necessitano di dialisi già all’età di 30 o 40 anni, riferiscono esperti come Raines. La connessione non è stata ancora studiata in dettaglio. Anche le donne in gravidanza sono più a rischio. I parti prematuri e i nati morti sono più comuni a causa dello stress da caldo.

Nel frattempo, l’Associazione dei datori di lavoro agricoli ritiene che non sia necessaria una regolamentazione aggiuntiva perché i datori di lavoro già si preoccupano. L’OSHA ha annunciato che ispezionerà i luoghi di lavoro se un lavoratore è stato ricoverato in ospedale per disturbi legati al calore.

Gruppi WhatsApp e vestiti colorati al posto del regolamento

“È meglio di niente”, afferma Juley Fulcher, responsabile della salute e sicurezza dei lavoratori presso l’organizzazione dei consumatori Public Citizen. Ma mancano soldi e personale per controlli efficienti, affermano diverse organizzazioni non governative, sindacati e persino l’agenzia stessa.

In California, il numero di morti per calore in agricoltura è diminuito da quando sono entrate in vigore le leggi sulla protezione dal calore. In altri stati, le organizzazioni non governative avvertono delle ondate di calore tramite WhatsApp e conducono sessioni di allenamento sul calore. I lavoratori imparano, ad esempio, a lavorare solo in coppia e ad indossare colori sgargianti in modo che possano essere trovati più facilmente. Attualmente non hanno altri mezzi.

Leggi sulla protezione dal calore in Svizzera

In Svizzera, per il lavoro in agricoltura, ci sono solo raccomandazioni della SECO su cosa fare con il caldo. La legge protegge solo contro i raggi UV eccessivi. Le donne incinte non possono lavorare a più di 28 gradi se non si sentono bene. Quali altri regolamenti ci sono, “Watson” ha compilato qui.

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#più #severa #legge #sulla #protezione #dal #calore #negli #Stati #Uniti #Indybay

%d bloggers like this: