ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

La clinica della facoltà di giurisprudenza di Harvard fa causa al governo federale per la negazione dell’ingresso a un membro della facoltà di medicina in arrivo | Notizia #clinica #della #facoltà #giurisprudenza #Harvard #causa #governo #federale #negazione #dellingresso #membro #della #facoltà #medicina #arrivo #Notizia

La clinica della facoltà di giurisprudenza di Harvard fa causa al governo federale per la negazione dell’ingresso a un membro della facoltà di medicina in arrivo | Notizia

Il 27 aprile il programma clinico per l’immigrazione e i rifugiati della Harvard Law School ha intentato una causa contro il governo federale, sostenendo che a un membro della Harvard Medical School in arrivo era stato illegalmente negato l’ingresso negli Stati Uniti.

Oltre alla causa – che ha nominato tra gli imputati il ​​procuratore generale degli Stati Uniti Merrick B. Garland, il segretario di Stato Antony J. Blinken e il segretario alla sicurezza interna Alejandro Mayorkas – il programma clinico per l’immigrazione e i rifugiati ha presentato una denuncia al Dipartimento per la sicurezza interna Ufficio dei diritti civili e delle libertà civili.

Maryam Shamloo, cittadina canadese di origine iraniana, ha tentato per la prima volta di entrare negli Stati Uniti il ​​2 aprile 2021 per iniziare la sua borsa di studio presso la Harvard Medical School il 1 maggio. Una ricercatrice sul diabete, Shamloo ha presentato domanda al Beth Israel Deaconess Medical Center e all’Harvard Medical Scuola nel luglio 2020 ed è stata accettata per il posto di due anni da un pool di 200 candidati.

Secondo un comunicato stampa, il suo tentativo di entrare negli Stati Uniti nel 2021 è stato contrassegnato da “trattamenti discriminatori e umilianti” da parte della dogana e del controllo delle frontiere, che secondo la causa hanno negato l’ingresso a Shamloo e suo marito “perché entrambi sono nati in Iran”.

“Alla fine, alla famiglia è stato negato l’ingresso a causa di accuse infondate secondo cui intendevano risiedere permanentemente negli Stati Uniti quando in realtà le loro intere vite, compresi casa, beni e lavoro, sono in Canada”, si legge nel comunicato stampa.

Il 18 aprile 2021, Shamloo ha cercato di entrare negli Stati Uniti per la seconda volta senza marito e figli, dove ancora una volta le è stato negato l’ingresso.

Ai cittadini canadesi in genere non è richiesto di ottenere il visto per visitare o studiare negli Stati Uniti, ma i funzionari doganali hanno detto a Shamloo di “richiedere un visto come devono fare tutti gli iraniani”, secondo la denuncia. Gli agenti avrebbero anche interrogato Shamloo sul suo passato iraniano, chiedendole se fosse stata addestrata come spia e chiedendole di leggere un documento in arabo, una lingua che non parla.

Nonostante abbia richiesto un visto dopo che gli è stato negato l’ingresso, Shamloo non ne ha ancora ricevuto uno, anche se il tempo che gli Stati Uniti ritengono un periodo di attesa accettabile, 180 giorni, è passato da tempo. Il suo visto è in uno “stato indefinito di elaborazione amministrativa presso il consolato degli Stati Uniti a Calgary, in Canada”, afferma la causa.

La clinica della Law School ha chiesto al governo federale di fornire a Shamloo un visto il prima possibile.

Il Dipartimento di giustizia, il Dipartimento per la sicurezza interna e l’Ufficio per i diritti civili e le libertà civili del Dipartimento per la sicurezza interna non hanno risposto immediatamente per un commento.


—Lo scrittore del personale Paton D. Roberts può essere contattato all’indirizzo [email protected] Seguitela su Twitter all’indirizzo @paton_dr.

Source link
#clinica #della #facoltà #giurisprudenza #Harvard #causa #governo #federale #negazione #dellingresso #membro #della #facoltà #medicina #arrivo #Notizia

%d bloggers like this: