ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Il sospettato di morte di un migrante gestiva un centro di detenzione accusato di abusi #sospettato #morte #migrante #gestiva #centro #detenzione #accusato #abusi #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Il sospettato di morte di un migrante gestiva un centro di detenzione accusato di abusi

AUSTIN, Texas (AP) — Uno dei due fratelli del Texas che secondo le autorità ha aperto il fuoco su un gruppo di migranti che stavano portando acqua vicino al confine tra Stati Uniti e Messico, uccidendone uno e ferendone un altro, era il guardiano di una struttura di detenzione con una storia di accuse di abusi.

La sparatoria è avvenuta martedì nella contea rurale di Hudspeth a circa 90 miglia (145 chilometri) da El Paso, secondo i documenti del tribunale depositati giovedì. Un uomo è stato ucciso; una donna è stata portata in un ospedale di El Paso dove si stava riprendendo da una ferita da arma da fuoco allo stomaco, secondo il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas.

Il DPS ha affermato che le vittime erano tra un gruppo di migranti in piedi lungo la strada che beveva acqua da un serbatoio quando un camion con due uomini all’interno si è fermato. Secondo i documenti del tribunale, il gruppo si era messo al riparo mentre il camion era passato prima per evitare di essere scoperto, ma poi il camion ha fatto marcia indietro. L’automobilista è quindi sceso dal mezzo e ha sparato due colpi contro il gruppo.

Testimoni del gruppo hanno detto agli agenti federali che poco prima di sentire gli spari, hanno sentito uno dei due uomini nel veicolo urlare loro termini dispregiativi e accendere il motore, secondo i documenti del tribunale.

Le autorità hanno individuato il camion controllando le telecamere e trovando un veicolo corrispondente alla descrizione fornita dai migranti, secondo i verbali del tribunale.

Michael Sheppard e Mark Sheppard, entrambi 60 anni, sono stati accusati di omicidio colposo, secondo i documenti del tribunale. Gli atti del tribunale non elencavano avvocati per nessuno dei due. Non è stato possibile trovare le informazioni di contatto per loro o per i loro rappresentanti ei tentativi di contattarli per un commento poiché il loro arresto non ha avuto successo.

I registri mostrano che Michael Sheppard era direttore della struttura di detenzione del Texas occidentale, un centro di proprietà privata che ha ospitato detenuti migranti. Un portavoce dell’Immigration and Customs Enforcement degli Stati Uniti ha detto all’Associated Press che nessun detenuto dell’ICE era stato trattenuto in quella struttura di detenzione dall’ottobre 2019, a seguito dell’apertura di una struttura di detenzione più grande nelle vicinanze.

Scott Sutterfield, un portavoce dell’operatore della struttura Lasalle Corrections, ha risposto a un’e-mail di AP chiedendo se Sheppard fosse stato licenziato come guardiano. Sutterfield ha detto che il direttore era stato licenziato “a causa di un incidente fuori servizio non correlato al suo impiego”. Sutterfield ha rifiutato ulteriori commenti, citando “l’indagine penale in corso”.

Un rapporto del 2018 delle cliniche per la legge sull’immigrazione dell’Università del Texas e del Texas A&M e del gruppo di difesa dell’immigrazione RAICES ha citato molteplici accuse di abusi fisici e verbali contro migranti africani presso la struttura. Secondo il rapporto, il direttore “è stato coinvolto in tre delle denunce di minacce verbali dei detenuti, nonché in episodi di aggressione fisica”. Il direttore citato nel rapporto non è stato nominato.

Tuttavia, il membro del Congresso del Texas Lloyd Doggett, un democratico, ha dichiarato sabato in una conferenza stampa che Sheppard era in realtà il direttore della struttura al momento delle accuse e quando il rapporto è stato pubblicato. Secondo le informazioni fornite dall’ufficio di Doggett, la pagina web di LaSalle Corrections, con sede in Louisiana, ha elencato Sheppard come dipendente del Texas occidentale dal 2015.

Doggett, insieme ad altri membri del Congresso democratico del Texas, ha chiesto sabato un’indagine federale sulla sparatoria.

“La disumanizzazione, l’umiliazione delle persone che cercano rifugio in questo paese, molte delle quali sono persone di colore, è ciò che ha contribuito alla violenza che vediamo qui”, ha detto Doggett.

In un resoconto dettagliato nel rapporto, un migrante ha detto agli avvocati che il direttore lo ha colpito in faccia mentre era in sala operatoria e quando si è rivolto ai medici gli è stato detto che “non avevano visto nulla”.

“Sono stato quindi messo in isolamento, dove sono stato costretto a sdraiarmi a faccia in giù sul pavimento con le mani ammanettate dietro la schiena mentre sono stato preso a calci ripetutamente nelle costole dal direttore”, ha detto un migrante chiamato Dalmar nel rapporto. .

Gli avvocati hanno presentato una denuncia sui diritti civili sulle accuse quell’anno, ma secondo la lettera di risposta inviata agli avvocati nel 2021, l’Ufficio per i diritti civili e le libertà civili del Dipartimento per la sicurezza interna ha condotto un’indagine in loco, ha formulato più raccomandazioni all’ICE, ma non ha trovare prove di “qualsiasi incidente di uso eccessivo della forza” o “incidenti di segregazione illecita” e ha riscontrato che alcuni usi della forza erano appropriati.

Fatma Marouf, coautrice del rapporto e direttrice della Immigrant Rights Clinic presso la Texas A&M, ha affermato che è difficile per le autorità dare seguito alle accuse perché molte delle persone intervistate per il rapporto sono state deportate poco dopo.

Marouf ha affermato che le attuali opinioni sull’applicazione dell’immigrazione basata sulla dissuasione delle persone a tutti i costi sono “fuori controllo”.

“Non vediamo nemmeno più le persone come esseri umani”, ha detto Marouf.

Il numero di venezuelani presi in custodia negli Stati Uniti-Messico è aumentato vertiginosamente ad agosto, mentre un minor numero di migranti dal Messico e da alcuni paesi dell’America centrale è stato fermato, hanno detto i funzionari all’inizio di questo mese. Complessivamente, le autorità statunitensi hanno fermato i migranti 203.598 volte ad agosto, in aumento dell’1,8% rispetto alle 199.976 volte di luglio, ma in calo del 4,7% rispetto alle 213.593 volte nell’agosto 2021.

Silky Shah, direttore esecutivo dell’organizzazione di difesa Detention Watch Network, ha affermato che questo è sia un problema dell’attuale retorica sull’immigrazione, compreso l’uso di termini come “invasione” da parte dei leader del GOP, tra cui il governatore del Texas Greg Abbott, e l’inazione da parte dei funzionari federali di trasferirsi lontano dalle politiche sull’immigrazione della precedente amministrazione che si sono aggiunte a questo sentimento.

“Penso che non ci sia dubbio che ci sia un discorso che alimenta azioni come questa”, ha detto Shah.

____

Gli scrittori dell’Associated Press Elliot Spagat e Paul Weber hanno contribuito a questo rapporto.

Copyright © Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#sospettato #morte #migrante #gestiva #centro #detenzione #accusato #abusi

%d bloggers like this: