ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Il rapporto del difensore civico dell’USCIS riflette sugli arretrati senza precedenti – Immigrazione generale #rapporto #del #difensore #civico #dellUSCIS #riflette #sugli #arretrati #senza #precedenti #Immigrazione #generale #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Il rapporto del difensore civico dell’USCIS riflette sugli arretrati senza precedenti – Immigrazione generale

Per stampare questo articolo è sufficiente essere registrati o effettuare il login su Mondaq.com.

Il 15 giugno 2022, l’ombudsman US Citizenship and Immigration Services (USCIS) ha pubblicato raccomandazioni formali su come l’agenzia federale può affrontare determinate questioni sistemiche. Secondo il rapporto, la pandemia di COVID-19 ha esacerbato i ritardi nell’elaborazione dei documenti di immigrazione presso l’USCIS. Alcuni credono che la pandemia abbia rivelato potenziali inefficienze all’interno dell’agenzia. Sebbene alcuni fattori possano essere stati “al di fuori del controllo dell’USCIS”, i ritardi nell’elaborazione di milioni di casi di immigrazione potrebbero anche essere in parte dovuti alle politiche dell’agenzia.

Relazione del Mediatore

Il recente rapporto includeva raccomandazioni per USCIS “per affrontare le sfide di finanziamento croniche dell’agenzia” che finora hanno ostacolato la capacità dell’agenzia di soddisfare la sua missione definita dal Congresso di fornire giudizi tempestivi, coerenti ed equi ai clienti. Poiché l’USCIS non riceve finanziamenti o stanziamenti dal Congresso per i suoi servizi umanitari (come programmi per rifugiati e asilo), l’agenzia ha risorse limitate tra priorità contrastanti e mutevoli direttive politiche. In particolare da quando è iniziata la pandemia di COVID-19 nel 2020, USCIS ha registrato un livello senza precedenti di ritardi nell’elaborazione con oltre 5 milioni di domande arretrate fino ad oggi.

Modello a pagamento

Uno dei problemi principali individuati nel rapporto del difensore civico è che l’attuale struttura operativa dell’USCIS si basa su un modello di finanziamento a pagamento. Circa il 97% del suo budget operativo deriva dalle tasse di deposito raccolte con le domande di immigrazione. Quando USCIS prevede i costi della fornitura di servizi per elaborare tali applicazioni, la sua modellazione finanziaria si basa sui dati raccolti negli ultimi uno o due anni. Inoltre, l’USCIS deve seguire l’Administrative Procedures Act (APA) quando propone adeguamenti delle tasse di deposito, in cui anche il tempo dalla raccolta dei fatti iniziale alla pubblicazione di una nuova regola è in genere da uno a due anni. Tali ritardi potrebbero essere stati un fattore che ha portato a sfide di finanziamento presso l’USCIS, oppure, come è stato citato un funzionario dell’USCIS nel rapporto del difensore civico, gli attuali processi di modellazione delle tariffe mettono l’agenzia in una posizione tale che “sta cercando di fissare le sue tariffe a un livello che gli consente solo di ‘camminare sull’acqua’.”

Il modello di personale omette gli arretrati

È importante sottolineare che la pandemia di COVID-19 ha anche portato a una riduzione del 40% delle domande di immigrazione presentate tra marzo e maggio 2020, il che ha ridotto significativamente il flusso di cassa dell’agenzia. Questo precipitoso calo delle entrate ha indotto l’USCIS a notificare due volte a oltre due terzi del suo personale un potenziale congedo a causa della sua prevista incapacità di far fronte alle spese per il personale. Sebbene l’USCIS alla fine abbia evitato un congedo, secondo il rapporto del difensore civico, l’agenzia alla fine “ha implementato misure di austerità che hanno compromesso in modo significativo la sua capacità di svolgere la sua missione. Il rapporto ha anche evidenziato altri problemi di personale, come il tempo necessario all’USCIS per assumere, a bordo , e formare nuovi arbitri del caso. Ad esempio, il tempo medio per l’inserimento di un nuovo arbitro del caso è di circa 90-120 giorni. Dopo l’onboarding, tutti i nuovi arbitri devono quindi sottoporsi a 6 settimane di formazione di base sull’immigrazione. Inoltre, quando l’USCIS considera le esigenze di personale, stima il costo solo delle future dichiarazioni di immigrazione senza considerare l’arretrato di casi esistente.

Raccomandazioni del Mediatore

Come documentato nel rapporto del difensore civico, l’USCIS perde costantemente i tempi di elaborazione previsti a causa dei suoi problemi di “sottofinanziamento cronico e carenza di personale”. Il difensore civico ha quindi raccomandato all’USCIS di riprogettare il suo processo di revisione delle tariffe non solo per ridurre i tempi di ciclo per i depositi futuri, ma anche per assumere personale sufficiente per eliminare il suo arretrato di casi. Fortunatamente, l’USCIS ha richiesto ulteriori stanziamenti del Congresso per il prossimo anno fiscale e sta assumendo dipendenti aggiuntivi per far fronte a questi arretrati, che sono passaggi critici per ridurre i tempi complessivi di elaborazione delle domande di immigrazione in sospeso e future.

Il contenuto di questo articolo ha lo scopo di fornire una guida generale all’argomento. Dovrebbe essere richiesto il parere di uno specialista sulle circostanze specifiche.

ARTICOLI POPOLARI SU: Immigrazione dagli Stati Uniti

DHS che termina le politiche del modulo temporaneo I-9 relative al COVID-19

Masuda, Funai, Eifert & Mitchell, Ltd.

Il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) degli Stati Uniti sta terminando il suo modulo temporaneo I-9 relativo al COVID-19, Verifica dell’idoneità all’occupazione, a causa della riapertura degli uffici governativi.

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#rapporto #del #difensore #civico #dellUSCIS #riflette #sugli #arretrati #senza #precedenti #Immigrazione #generale

%d bloggers like this: