ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Il decreto sull’immigrazione di Panama stabilisce eccezioni per i visti di transito per i cubani #decreto #sullimmigrazione #Panama #stabilisce #eccezioni #visti #transito #cubani #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Il decreto sull’immigrazione di Panama stabilisce eccezioni per i visti di transito per i cubani

Cercare di raggiungere gli Stati Uniti con una rotta marittima irregolare è una delle minacce più gravi che molti cubani devono affrontare oggi. Se ci riescono, non hanno alcuna garanzia di rimanere nel paese.

Il governo degli Stati Uniti ha ribadito che non sostiene né incoraggia l’immigrazione illegale e che la sua politica è diretta verso un’immigrazione sistematica e sicura attraverso mezzi legali.

Tuttavia, si è intensificato il trasferimento di imbarcazioni precarie in partenza da Cuba quest’estate, così come l’arresto e il rimpatrio di cubani, la maggior parte dei quali nelle acque al largo delle Florida Keys.

La Guardia Costiera è l’ente governativo per le forze dell’ordine in mare e una delle sue missioni principali è salvare vite umane e prevenire la navigazione illegale.

Il comandante della guardia costiera degli Stati Uniti Pablo Prado è nato a Cuba e indossa l’uniforme della guardia costiera per 17 anni, motivo per cui ha visto quasi tutto ciò che riguarda le travi cubane.

“In effetti, negli ultimi mesi abbiamo assistito a un aumento della migrazione via mare verso Cuba. Questo non è qualcosa che ci sorprende, è già successo, ma stiamo lavorando con varie agenzie governative su barche aggiuntive, aeree e marittime. Siamo pronti a rispondere con le pattuglie”, ha detto l’ufficiale alla radio televisiva Marty.

Dal 1° ottobre più di 5.689 cubani sono stati trattenuti in mare, Ancora lontano dai funzionari che dichiarano una crisi.

“Non la consideriamo una crisi come Mariel o le travi del ’94. Niente di tutto questo, ma un’onda, un’irregolarità che ha aumentato il traffico marittimo di migranti”, ha detto il capitano.

Il funzionario ha confermato che l’8 e il 9 settembre gli ultimi rappresentanti delle truppe della Guardia di frontiera cubana e del Servizio della Guardia Costiera degli Stati Uniti hanno tenuto un incontro all’Avana sulla questione dell’immigrazione irregolare.

“È stato un incontro all’Avana per discutere di questioni tecniche su cui dobbiamo lavorare insieme in una certa misura. Hanno partecipato i miei colleghi e il personale del Dipartimento di Stato. Ma non posso davvero rivelare i loro nomi”, ha detto il comandante.

Al momento della stesura di questo documento, il Dipartimento di Stato non aveva risposto a chi ha partecipato alla riunione.

Il 12 gennaio 2017, gli Stati Uniti e Cuba hanno annunciato il loro impegno a fermare l’immigrazione irregolare in una dichiarazione.

Secondo la dichiarazione, i due Paesi “si impegnano a prevenire l’immigrazione irregolare, la partenza rischiosa dalla Repubblica di Cuba che mettono in pericolo vite umane, ea combattere gli atti di violenza legati all’immigrazione irregolare, come la tratta di esseri umani e il contrabbando; e iniziare il regolare ritorno dei cittadini cubani stabilito nella Dichiarazione Congiunta”.

“Il governo cubano è disposto a collaborare con noi in una certa misura, ma non ho ulteriori dettagli”, ha detto Prado.

Il Dipartimento per la sicurezza interna ha recentemente annunciato la partecipazione di una task force congiunta per monitorare e pattugliare lo Stretto di Florida e Bahamas, Cuba, Haiti, Windward Passage, Repubblica Dominicana e Porto Rico.

“La forza lavoro combinata esiste dal 2003 e aumenta o diminuisce a seconda della migrazione marittima. In questo momento ci concentriamo sul salvataggio di vite umane, lavorando con varie agenzie federali, statali e locali, uno sforzo congiunto tra la guardia costiera e la protezione delle frontiere, la sicurezza interna, il servizio federale per la pesca e la fauna selvatica, tra le altre entità. Ha detto in una dichiarazione. ,

Tuttavia, nonostante l’apparente schermatura del mare che separa Cuba dalla regione più meridionale del Paese, sono pochi i cubani che riescono a raggiungere la costa.

“Negli ultimi mesi sono stati meno, infatti abbiamo intercettato la stragrande maggioranza e stiamo aumentando i pattugliamenti per fermarlo e salvare quante più vite possibili perché abbiamo anche molte navi leggere. Non posso entrare”, ha rivelato il funzionario.

Dal 1 ottobre 2021 la Guardia Costiera ha raccolto 64 cubani scomparsi o morti nel tentativo di raggiungere gli Stati Uniti.

“Quando salviamo molte di queste persone, le barche sono già allagate, causando guasti al motore. Abbiamo trovato molte barche vuote, sappiamo che ci sono persone scomparse e non potremo mai informare le loro famiglie. I bambini o gli adulti sono i più in pericolo, è molto triste quando li troviamo affogati in mare”, lamenta Prado.

Secondo la legge attuale, i detenuti in mare, come i migranti che entrano attraverso le frontiere terrestri, hanno il diritto di richiedere un colloquio credibile per paura del rimpatrio, ma la Guardia Costiera non è responsabile di questo processo.

Le travi cubane sono state catturate dai funzionari dell’immigrazione.

Come spiegato dall’ufficiale Prado, è l’agenzia dei servizi per l’immigrazione e la cittadinanza (USICS) che intervista il migrante e decide se deve essere riportato indietro.

“Se quella persona mostra paura di molestie o torture e lo dice a un agente e supera il processo di intervista, sono affari loro (USICS). Questa opportunità è per tutti”, ha detto Prado.

Le agenzie federali contrabbandano migranti con grande entusiasmo, una crisi di portata globale e Cuba non è fuori dalla loro portata.

“Storicamente abbiamo sempre avuto contrabbandieri che non hanno mai smesso e questo è un crimine. Dobbiamo ricordare che i trafficanti hanno soldi e vivono prima dei migranti”, ha condannato.

Secondo i rapporti, le barche pastorali in partenza illegalmente vengono fabbricate segretamente e con denaro rimesso dagli Stati Uniti. In altri casi è noto che ci sono cubani che vendono anche case.

“Se viene fermato da noi, ha rischiato la vita, ha perso i soldi perché stava per tornare nel Paese di origine e nel migliore dei casi lo salviamo, ma sta per tornare”, ha detto. messo in guardia. ,

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#decreto #sullimmigrazione #Panama #stabilisce #eccezioni #visti #transito #cubani

%d bloggers like this: