ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

I venezuelani dovrebbero allagare il confine degli Stati Uniti a causa di una “percezione” che possono rimanere a tempo indeterminato, afferma il rapporto interno del DHS #venezuelani #dovrebbero #allagare #confine #degli #Stati #Uniti #causa #una #percezione #che #possono #rimanere #tempo #indeterminato #afferma #rapporto #interno #del #DHS #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

I venezuelani dovrebbero allagare il confine degli Stati Uniti a causa di una “percezione” che possono rimanere a tempo indeterminato, afferma il rapporto interno del DHS

di Jennie Taer

Il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) ha lanciato l’allarme su una potenziale ondata di venezuelani che attraversano illegalmente gli Stati Uniti a causa di una comprensione errata della politica di immigrazione degli Stati Uniti, secondo una nota interna ottenuta dalla Daily Caller News Foundation.

Il recente avviso ha menzionato una serie di motivi per cui i venezuelani stanno venendo sempre più negli Stati Uniti, inclusi cambiamenti politici, nuovi requisiti per i visti, mancanza di risorse a causa della pandemia di COVID-19 e cattive condizioni economiche nei paesi dell’America Latina in cui sono fuggiti. C’è la possibilità che molti vengano anche a causa delle protezioni per i venezuelani già negli Stati Uniti

“Il deterioramento delle opportunità per i venezuelani in America Latina, insieme al cambiamento delle politiche di immigrazione, aumenterà probabilmente la decisione dei venezuelani di recarsi al confine sud-occidentale degli Stati Uniti (SWB) attraverso il Darien Gap e il Messico”, affermava la nota. “I venezuelani possono anche essere attirati negli Stati Uniti dalla percezione che una volta raggiunto il confine, hanno maggiori possibilità di rimanere negli Stati Uniti, sulla base di una percezione errata dello status di protezione temporanea”.

Non c’è una data precisa nel promemoria, che cita un rapporto recente come il 7 settembre.

Lo status di protezione temporanea (TPS) è attualmente concesso ai venezuelani che si trovavano negli Stati Uniti dall’8 marzo 2021. Il DHS a luglio ha annunciato un’estensione di 18 mesi per coloro che erano già nel programma per rinnovare il proprio status.

Dei 153.905 migranti venezuelani incontrati al confine meridionale tra ottobre 2021 e agosto 2022, solo 988 sono stati espulsi ai sensi del titolo 42, l’ordine di salute pubblica pandemico utilizzato per rimuovere rapidamente i migranti illegali dal paese, secondo US Customs and Border Protection (CBP ) dati.

Il numero di migranti venezuelani incontrati nell’anno fiscale 2022 è più del triplo del numero incontrato nell’anno fiscale precedente, quando 1.270 venezuelani sono stati espulsi ai sensi del titolo 42, secondo CBP. L’amministrazione Biden ha tentato di porre fine al titolo 42, ma la polizza rimane a causa di un’ingiunzione del tribunale.

Il motivo per cui molti venezuelani non vengono rimandati indietro con il titolo 42 è perché gli Stati Uniti non hanno relazioni diplomatiche con il Venezuela, che rifiuta di consentire i voli di espulsione, ha detto in precedenza al DCNF David Bier, direttore associato degli studi sull’immigrazione di Cato.

“Questo vale anche per le deportazioni dal Messico”, ha detto Bier. “L’amministrazione Trump ha anche messo in vigore un divieto di volo per il Venezuela, il che significa che nessun volo è autorizzato ad andare lì. Tuttavia, alcune espulsioni stanno ancora avvenendo attraverso paesi terzi, ma è molto più difficile”.

Secondo la Piattaforma di coordinamento interagenzia per i rifugiati e i migranti venezuelani, ci sono circa 5,75 milioni di rifugiati e migranti venezuelani che vivono nei paesi dell’America Latina e dei Caraibi.

Circa 3,7 milioni di loro vivono in Colombia e Perù, dove subiscono “violenza, odio, abusi, sfruttamento sessuale e lavorativo e discriminazione”, secondo la nota. In posti come la Colombia, i venezuelani sono spesso preda di organizzazioni criminali armate alla ricerca di “reclute a buon mercato”.

“Un esodo da questi due paesi da solo sarebbe una delle principali preoccupazioni in quanto potrebbe potenzialmente segnalare ondate più grandi di migranti venezuelani di emigrare negli Stati Uniti”, afferma il promemoria.

Panama ospita circa 144.500 venezuelani, che rischiano di perdere il loro “percorso verso la residenza” a causa della legislazione che sta per scadere, rendendo la loro migliore opzione per venire negli Stati Uniti illegalmente.

“Senza l’accesso allo status legale, i migranti non possono richiedere permessi di lavoro e sono costretti a cercare lavoro nel mercato informale, rendendoli vulnerabili allo sfruttamento”, afferma la nota. “Per coloro che sono qualificati per rinnovare lo stato di regolarizzazione, la tassa di contrabbando di 2.600 USD è più economica rispetto al pagamento dei costi di regolarizzazione a Panama”.

I venezuelani sono stati ulteriormente sgraditi in Cile, dove risiedono 448.100 di loro, a causa delle proteste contro l’immigrazione illegale e degli sgomberi guidati dalla polizia.

I problemi stanno costringendo i venezuelani a lasciare l’America Latina e ad andare negli Stati Uniti, dove credono che saranno protetti, afferma il memorandum.

Il DHS non ha risposto alla richiesta di commento del DCNF.

– – –

Jennie Taer è una giornalista della Daily Caller News Foundation.
Foto “Immigrati illegali” di US Customs and Border Protection.


Il contenuto creato da The Daily Caller News Foundation è disponibile gratuitamente per qualsiasi editore di notizie idoneo in grado di fornire un vasto pubblico. Per opportunità di licenza dei nostri contenuti originali, si prega di contattare [email protected]

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#venezuelani #dovrebbero #allagare #confine #degli #Stati #Uniti #causa #una #percezione #che #possono #rimanere #tempo #indeterminato #afferma #rapporto #interno #del #DHS

%d bloggers like this: