Un trio di passaporti asiatici offrono ai loro titolari una maggiore libertà di viaggio globale rispetto a quelli di qualsiasi altro paese, secondo un nuovo rapporto trimestrale pubblicato dalla società di consulenza sulla cittadinanza globale e la residenza con sede a Londra Henley & Partners.

Il Giappone ha superato Singapore e la Corea del Sud per offrire ai suoi cittadini l’accesso senza visto o su richiesta a un record di 193 destinazioni in tutto il mondo, rispetto alle 192 degli altri due leader.

Tuttavia, la risposta più cauta dell’Asia al Covid-19 significa che è meno probabile che quei cittadini facciano attualmente uso di quella libertà di viaggio rispetto alle persone in Europa o nelle Americhe.

Secondo le ultime statistiche dell’International Air Transport Association (IATA), la domanda di passeggeri internazionali per i viaggi aerei nella regione Asia-Pacifico è ancora inferiore a un quinto dei livelli pre-Covid.

In confronto, afferma il rapporto Henley Passport Index, i mercati in Europa e Nord America hanno recuperato circa il 60% dei livelli di mobilità dei viaggi precedenti.

Al di sotto dei primi tre asiatici, un gran numero di paesi europei si trova vicino alla vetta della classifica. Germania e Spagna sono a pari merito su 190 destinazioni, seguite da Finlandia, Italia, Lussemburgo su 189.

Poi ci sono Austria, Danimarca, Paesi Bassi e Svezia tutte al quinto posto, mentre Francia, Irlanda, Portogallo e Regno Unito sono al numero 6.

Nuova Zelanda e Stati Uniti fanno la loro comparsa al numero 7, insieme a Belgio, Norvegia e Svizzera.

I cittadini afgani si trovano ancora una volta in fondo all’indice e possono accedere a soli 27 paesi senza richiedere un visto in anticipo.

Tuttavia, con l’allentarsi delle restrizioni di viaggio, ci sono segnali di speranza che i passaporti di rango inferiore stiano iniziando a recuperare peso.

I titolari di passaporto indiano ora hanno una libertà di viaggio simile a quella di cui godevano prima della pandemia, afferma il rapporto, con accesso illimitato a 57 destinazioni in tutto il mondo (rispetto alle sole 23 destinazioni nel 2020).

A causa dell’invasione dell’Ucraina, i titolari di passaporto russo sono più isolati che mai dal resto del mondo.

L’indice non tiene conto delle restrizioni temporanee o delle chiusure dello spazio aereo, quindi mentre il passaporto russo si trova attualmente al 50° posto nell’indice, con un punteggio di 119 senza visto o senza visto all’arrivo, la realtà è che i cittadini russi sono effettivamente impedito di accedere a molte di queste destinazioni.

I migliori passaporti da tenere a luglio 2022 sono:

1. Giappone (193 destinazioni)

2. Singapore, Corea del Sud (192 destinazioni)

3. Germania, Spagna (190 destinazioni)

4. Finlandia, Italia, Lussemburgo (189 destinazioni)

5. Austria, Danimarca, Paesi Bassi, Svezia (188 destinazioni)

6. Francia, Irlanda, Portogallo, Regno Unito (187 destinazioni)

7. Belgio, Nuova Zelanda, Norvegia, Svizzera, Stati Uniti (186 destinazioni)

8. Australia, Canada, Repubblica Ceca, Grecia, Malta (185 destinazioni)

9. Ungheria (183 destinazioni)

10. Lituania, Polonia, Slovacchia (182 destinazioni)

I peggiori passaporti da possedere nel luglio 2022

Diversi paesi in tutto il mondo hanno accesso senza visto o visto all’arrivo a 40 o meno paesi. Questi includono:

105. Corea del Nord (40 destinazioni)

106. Nepal, territorio palestinese (38 destinazioni)

107. Somalia (35 destinazioni)

108. Yemen (34 destinazioni)

109. Pakistan (32 destinazioni)

110. Siria (30 destinazioni)

111. Iraq (29 destinazioni)

112. Afghanistan (27 destinazioni)

L’elenco di Henley & Partner è uno dei numerosi indici creati dalle società finanziarie per classificare i passaporti globali in base all’accesso che forniscono ai propri cittadini.

L’Henley Passport Index classifica 199 passaporti in base al numero di destinazioni a cui i loro titolari possono accedere senza un visto preventivo. Viene aggiornato in tempo reale durante tutto l’anno, man mano che le modifiche alla politica sui visti entrano in vigore.

L’indice dei passaporti di Arton Capital prende in considerazione i passaporti di 193 paesi membri delle Nazioni Unite e sei territori: ROC Taiwan, Macao (Cina SAR), Hong Kong (Cina SAR), Kosovo, Territori Palestinesi e Vaticano. Sono esclusi i territori annessi ad altri paesi.

Il suo indice 2022 ha gli Emirati Arabi Uniti al primo posto, con un punteggio di esenzione dal visto/visto all’arrivo di 171.

Il filo della CNN
™ & © 2022 Cable News Network, Inc., una società WarnerMedia. Tutti i diritti riservati.