ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

I licenziamenti di Meta potrebbero essere devastanti per gli immigrati con visto di lavoro. #licenziamenti #Meta #potrebbero #essere #devastanti #gli #immigrati #con #visto #lavoro #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

I licenziamenti di Meta potrebbero essere devastanti per gli immigrati con visto di lavoro.

Quando Facebook si è trasformato in Meta alla fine del 2021, non sembrava che nulla potesse porre fine al suo dominio globale, indipendentemente dalle multe normative, dalle fughe di documenti, dai rapporti secondo cui ha aiutato gli utenti a incitare alla violenza, le indagini antitrust e il crollo della soddisfazione dei dipendenti.

Un anno dopo, Meta ha perso milioni di utenti, somme di denaro, budget per la ricerca a lungo termine, l’approvazione dei giovani e la maggior parte del suo valore di mercato. La scommessa mortale del CEO Mark Zuckerberg nel metaverso si sta (finora!) rivelando un perdente infallibile, guadagnandosi una presa in giro per lo più diffusa. Certo, le lotte del gigante sociale derivano in parte dai fattori che hanno colpito Big Tech in grande misura, vale a dire tassi di interesse più elevati, ma l’azienda è zoppicante in modo univoco poiché lotta per competere con TikTok e perde anche entrate pubblicitarie, grazie ai nuovi requisiti di Apple per le app per chiedere il permesso degli utenti per il targeting personale. Inoltre, come ha ammesso lo stesso Zuckerberg, l’aumento di utenti alimentato dalla pandemia di Facebook lo ha portato ad assumere in modo aggressivo, raggiungendo un massimo storico di circa 89.000 dipendenti entro settembre.

La forza lavoro gonfia e il capovolgimento di fortuna hanno portato Zuckerberg ad annunciare questa settimana che Meta avrebbe tagliato 11.000 posizioni, circa il 13% del suo lavoro umano, in tutti i dipartimenti. Tagli così diffusi sono la prima volta per Meta e Zuckerberg li ha definiti un “momento triste” e “l’ultima risorsa”. Forse non è stato uno sviluppo inaspettato – c’è stato un rimpasto dei dipendenti e una ristrutturazione del reparto durante l’anno – ma queste perdite di posti di lavoro sono state notevoli, nel mezzo di un periodo già terribile per Big Tech.

Gli effetti a catena potrebbero essere orribili, soprattutto per i molti lavoratori che dipendono dall’impiego presso Meta per i loro visti negli Stati Uniti. Ashkhen Kazaryan, un responsabile della politica dei contenuti di Facebook licenziato, l’ha twittato lo stato di immigrazione lo rendeva imperativo trova immediatamente un nuovo lavoro, altrimenti potrebbe essere rimandata nel suo paese d’origine, la Russia, dove Meta è considerata un’organizzazione estremista.

Kazaryan è tutt’altro che l’unico dipendente Meta senza lavoro, o lavoratore della Silicon Valley, ad affrontare circostanze così preoccupanti. La California ha la più grande popolazione di immigrati negli Stati Uniti e la sua scena tecnologica ne ha impiegato un gran numero; Zuckerberg ha notoriamente sostenuto la riforma dell’immigrazione e ha lavorato per reclutare migliaia di lavoratori nati all’estero nella sua azienda. Secondo un rapporto basato sui dati del censimento statunitense, nel 2018 i migranti che utilizzavano visti H1-B (che consentono loro di lavorare e vivere negli Stati Uniti, su base temporanea, all’interno di settori specializzati) costituivano circa il 71% dei lavoratori tecnologici della Silicon Valley . All’inizio di quest’anno, quasi la metà dei dipendenti di Meta erano asiatici. (In particolare, l’afflusso di lavoratori immigrati negli Stati Uniti è rallentato per una serie di motivi, tra cui la politica di immigrazione restrittiva dell’amministrazione Trump, i blocchi pandemici internazionali e il recente aumento dei crimini d’odio anti-asiatici.)

Quelli con visto H1-B che hanno perso il lavoro hanno solo un periodo di grazia di 60 giorni prima di aver bisogno di bloccarne uno nuovo. Diversi lavoratori licenziati di Meta si sono rivolti a LinkedIn per annunciare i loro licenziamenti e aumentare la consapevolezza delle pressioni sull’immigrazione. Un ex direttore di un programma di notizie ha scritto che a causa dei tagli, “è molto probabile che dovrò lasciare gli Stati Uniti all’inizio del prossimo anno e ricominciare da capo a Manila”. Altri stanno sottolineando l’urgenza della loro necessità di trovare un nuovo concerto entro due mesi. Dal momento che molti lavoratori migranti con visto H-1B provengono dall’India, anche la stampa del subcontinente sta seguendo da vicino questa storia per vedere cosa succede con i dipendenti indiani. Un caso particolarmente noto ha coinvolto un lavoratore che si è trasferito in Canada dall’India per iniziare un lavoro con Meta, ed è stato eliminato nei licenziamenti di massa solo due giorni dopo.

Zuckerberg sembrava particolarmente sensibile alle esigenze dei lavoratori immigrati nel suo promemoria di licenziamento e nel suo discorso ai dipendenti, affermando che “specialisti dell’immigrazione dedicati” presso l’azienda potrebbero “aiutarti a guidarti in base a ciò di cui tu e la tua famiglia avete bisogno”. Uno di questi specialisti che ha perso il proprio lavoro ha ribadito il punto di Zuckerberg, riferendosi alla sua ex squadra di Meta come “la migliore della classe”.

“Molti datori di lavoro tecnologici hanno dipartimenti di immigrazione, forse non con avvocati, ma con specialisti”, ha affermato Fariba Faiz, un avvocato specializzato in immigrazione con sede a San Francisco. “La mia speranza è che possano affrontare tutti i viaggi degli immigrati colpiti, perché potrebbero non conoscere tutte le sfumature”. Non sono solo i titolari di visto H-1B ad essere colpiti, come ha spiegato. “Molto probabilmente, hanno studenti o neolaureati, che seguirebbero una formazione pratica facoltativa, e devono essere assunti per mantenere il loro status”, ha detto Faiz. “Oppure, potrebbero provare a tornare a scuola per mantenere la residenza”.

Che dire dei dipendenti colpiti provenienti da paesi in cui potrebbe essere pericoloso per loro tornare, come nel caso di Kazaryan? “Quelli provenienti da paesi in cui sono in pericolo potrebbero avere una richiesta di asilo o, se hanno una relazione, questo potrebbe essere un catalizzatore per sposare il loro partner e rivendicare lo status”, ha affermato Faiz. Quest’ultima soluzione è piuttosto drastica, ovviamente, e non una pallottola d’argento, dal momento che gli immigrati sposati devono ancora richiedere una carta verde e ci sono gravi conseguenze se le autorità statunitensi per l’immigrazione determinano che un tale matrimonio è fraudolento. Altri potrebbero decidere di lanciare la propria startup negli Stati Uniti, un percorso reso possibile dal programma International Entrepreneur Parole del governo. (Naturalmente, potrebbe essere difficile sostenere una startup in questo momento, dato lo spettro sempre presente degli alti tassi di interesse.)

Se qualcuno di questi lavoratori ritiene di essere stato ingiustamente preso di mira per l’eliminazione, anche la via legale potrebbe essere un’opzione. Ma, dal momento che i licenziamenti hanno colpito un’ampia fascia dell’azienda e i dati demografici completi dei lavoratori interessati sono ancora sconosciuti, è improbabile che siano in grado di sostenere un caso del genere. “Può essere più difficile provare la discriminazione nei confronti di un singolo dipendente quando quel dipendente viene aggregato a un licenziamento più ampio”, ha scritto in una e-mail l’avvocato del lavoro con sede in California Supreeta Sampath.

E, con molte altre società tecnologiche che implementano i propri congelamenti e licenziamenti delle assunzioni, le nuove opportunità nel settore sono molto meno disponibili gratuitamente rispetto a prima. Qualunque sia il contesto, i dipendenti immigrati che hanno perso il lavoro con Meta hanno davanti a sé un periodo difficile e stressante loro.

Future Tense è una partnership di Slate, New America e Arizona State University che esamina le tecnologie emergenti, le politiche pubbliche e la società.


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#licenziamenti #Meta #potrebbero #essere #devastanti #gli #immigrati #con #visto #lavoro

%d bloggers like this: