ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Gli Stati hanno chiesto di sostenere la politica sull’immigrazione di Trump #Gli #Stati #hanno #chiesto #sostenere #politica #sullimmigrazione #Trump #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Gli Stati hanno chiesto di sostenere la politica sull’immigrazione di Trump

WASHINGTON (Associated Press) – Una coalizione di stati di tendenza conservatrice negli Stati Uniti ha lanciato un nuovo sforzo per far rispettare una regola in vigore dalla presidenza di Donald Trump che consente ai richiedenti asilo di visitare pubblicamente il confine meridionale. consente la deportazione. motivi di salute.

Lunedì notte, 15 stati hanno presentato quella che viene chiamata una mozione per intervenire; Cioè, la richiesta di far parte del processo legale che circonda lo standard di salute pubblica noto come Titolo 42.

La regola, implementata dall’amministrazione Trump dal 2020, utilizza l’autorità sanitaria pubblica per respingere i richiedenti asilo al confine sulla base della necessità di rallentare la diffusione del COVID-19.

L’applicazione della norma scade il 21 dicembre, mentre i repubblicani si preparano a prendere il controllo della Camera dei rappresentanti con l’intenzione di rendere le misure di confine potenzialmente in aumento una pietra angolare della loro agenda.

Gli stati sostengono che sarebbero “irreparabilmente danneggiati dall’imminente scadenza del titolo 42” e dovrebbero essere autorizzati a discutere prima del 21 dicembre.

In una dichiarazione, un avvocato dell’American Civil Liberties Union (ACLU), che si è espressa a favore dell’annullamento dell’applicazione del titolo 42, ha messo in dubbio le motivazioni degli stati per far rispettare la norma sulla salute pubblica.

“Il titolo 42 non riguarda l’applicazione delle frontiere, riguarda la salute pubblica e questi stati non possono affermare in modo credibile che il loro vero interesse sia la salute pubblica”, ha affermato Lee Gelernt.

I gruppi di difesa degli immigrati sostengono che il titolo 42 danneggia ingiustamente le persone in fuga dalle persecuzioni e che la pandemia è stata usata dall’amministrazione Trump come scusa per fermare l’immigrazione. Il 15 novembre, un giudice si è pronunciato a favore dei gruppi pro-migranti, definendo il divieto “arbitrario e arbitrario”.

Il giudice Emmett Sullivan ha stabilito a Washington che l’applicazione di tale legge alle famiglie e agli adulti che viaggiano da soli dovrebbe cessare immediatamente. Il governo non ha applicato il titolo 42 sui bambini che viaggiano da soli. Il giudice ha quindi approvato una richiesta dell’amministrazione Joe Biden di fissare una scadenza del 21 dicembre per l’attuazione del suo ordine, dando al governo cinque settimane per prepararsi.

15 stati sostengono che stati come l’Arizona e il Texas, che sono più lontani dal confine con il Messico, così come altri, riceverebbero più immigrazione se il titolo 42 fosse abrogato.

Se la decisione di Sullivan viene confermata, potrebbe influenzare sempre più l’applicazione dell’immigrazione al confine. Più di 2,4 milioni di immigrati sono stati espulsi dagli Stati Uniti da quando la legge è entrata in vigore nel marzo 2020.

La sentenza di Sullivan sembra contraddire una sentenza emessa a maggio da un giudice federale della Louisiana, che ha confermato le restrizioni sull’asilo. Prima della decisione del giudice in Louisiana, i funzionari statunitensi hanno affermato che si stavano preparando a gestire 18.000 migranti al giorno nello scenario più difficile, un numero allarmante. In confronto, maggio ha registrato una media di 7.800 arresti al giorno, il numero più alto sotto Biden.

Il divieto è applicato in modo disomogeneo a seconda della nazionalità e colpisce soprattutto gli immigrati provenienti da Guatemala, Honduras ed El Salvador – oltre ai messicani – perché il Messico accoglie cittadini di quei Paesi che sono stati espulsi dagli Stati Uniti. è andato. Il mese scorso, anche il Messico ha iniziato ad accettare i venezuelani espulsi dagli Stati Uniti ai sensi del titolo 42, riducendo significativamente il numero di migranti venezuelani che chiedono asilo al confine con gli Stati Uniti.

L’amministrazione Biden inizialmente ha dato ai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) la decisione di mantenere in vigore il titolo 42, nonostante lo scetticismo di alcuni sostenitori e gruppi di difesa del presidente sulla necessità dei regolamenti. Ad aprile, il CDC ha dichiarato che avrebbe definanziato il sistema sanitario pubblico e ripreso il normale trattamento dei migranti, consentendo loro di presentare domanda di asilo negli Stati Uniti. Un tribunale della Louisiana ha sospeso la sentenza e un tribunale di Washington la scorsa settimana ha posto fine all’applicazione del titolo 42.

I 15 stati che hanno presentato istanze di intervento includono Arizona, Alabama, Alaska, Kansas, Kentucky, Louisiana, Mississippi, Nebraska, Ohio, Oklahoma, South Carolina, Texas, Virginia, West Virginia e Wyoming.

,

Santana è su Twitter come @ruskygal

,

Rebecca Santana su Twitter: @ruskygal

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Gli #Stati #hanno #chiesto #sostenere #politica #sullimmigrazione #Trump

%d bloggers like this: