ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Essere “gentili” con l’immigrazione illegale in realtà non è “gentile” #Essere #gentili #con #limmigrazione #illegale #realtà #gentile #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Essere “gentili” con l’immigrazione illegale in realtà non è “gentile”

Il progetto teatrale del governatore del Texas Greg Abbott per evidenziare l’afflusso di immigrati illegali nel suo stato – li sta caricando su autobus diretti al terminal degli autobus dell’autorità portuale di New York insieme ad altre destinazioni nelle grandi città gestite dai democratici – è un esempio di qualcosa che troppo spesso dimenticato nella nostra conversazione politica: c’è una differenza tra l’essere simpatico ed essere tipo.

Gli imbrogli del governatore Abbott non sono molto simpatici. Alcuni di quegli immigrati illegali che sono stati scaricati a New York e Washington sono saliti su quegli autobus pensando di andare da qualche altra parte. In effetti, la maggior parte dei 40 diretti a New York sono scesi dall’autobus prima di raggiungere la città, perché hanno paura della crescente reputazione di criminalità violenta della città, come ha ammesso candidamente il sindaco Eric Adams. Il sindaco ha proseguito lamentando che il governatore del Texas “ha usato persone innocenti come pedine politiche per creare una crisi.”

C’è una crisi, ma il governatore Abbott non l’ha prodotta.

Pres.  Biden è l'ultimo presidente che tenta di rivedere la politica di immigrazione americana.  Biden si sta evolvendo "confini aperti" i programmi stanno portando decine di migliaia di migranti in più che raggiungono gli stati di confine degli Stati Uniti e oltre.
Pres. Biden è l’ultimo presidente che tenta di rivedere la politica di immigrazione americana. I programmi in evoluzione di “confini aperti” di Biden stanno portando decine di migliaia di migranti in più che raggiungono gli stati di confine degli Stati Uniti e oltre.
Contessa Jamal – CNP/MEGA
Immigrati in arrivo all'Autorità Portuale di Manhattan dal Texas all'inizio di questa settimana.  Molti dei nuovi arrivati, a quanto pare, non avevano nemmeno idea di essere in viaggio a New York.
Immigrati in arrivo all’Autorità Portuale di Manhattan dal Texas all’inizio di questa settimana. Molti dei nuovi arrivati, a quanto pare, non avevano nemmeno idea di essere in viaggio a New York.
Ken Lopez/FreedomNewsTV

Si sente naturalmente una notevole simpatia per le persone che sono state cacciate dalle loro case in Guatemala, Messico, Honduras, El Salvador e altri paesi dell’America Latina, e da altri paesi del mondo: siriani, iracheni e russi sono stati fermato anche l’attraversamento illegale del confine. Ma dobbiamo anche tenere conto del fatto che in quasi tutti i casi queste persone violano intenzionalmente e deliberatamente la legge degli Stati Uniti. Perché essere presenti illegalmente negli Stati Uniti può effettivamente essere una questione civile; ma attraversare illegalmente il confine è un crimine e dovrebbe essere trattato con la dovuta serietà.

Abbiamo avuto decenni di “simpatiche” politiche di confine che vanno dall’amnistia di Ronald Reagan alla semiamnistia di Barack Obama per i cosiddetti “sognatori” fino alla nuova amnistia de facto di Joe Biden. In effetti, la scorsa settimana l’amministrazione Biden ha posto fine alla politica “Rimani in Messico”, assicurando che migliaia di clandestini non dovranno mai essere espulsi ma saranno semplicemente assorbiti dalla popolazione immigrata esistente. Qualunque sia il loro status, accontentarsi delle persone povere e vulnerabili che sono entrate illegalmente nel paese sembra la cosa carina da fare, ma, a lungo termine, non è la cosa gentile da fare.

Nonostante la promessa di sicurezza negli Stati Uniti, gli immigrati, in particolare quelli che vivono illegalmente, sono tra le popolazioni più vulnerabili e facilmente sfruttabili dell'intera nazione.
Nonostante la promessa di sicurezza negli Stati Uniti, gli immigrati, in particolare quelli che vivono illegalmente, sono tra le popolazioni più vulnerabili e facilmente sfruttabili dell’intera nazione.
John Lamparski/Sipa USA

Questo perché la nostra eccessiva tolleranza nei confronti dell’immigrazione illegale ha creato una popolazione permanente di servi della gleba di residenti a lungo termine negli Stati Uniti che di fatto non hanno diritti legali e poche speranze di un progresso economico sostenibile. Queste sono persone che in genere guadagnano poco più della metà di quanto guadagnano i lavoratori autoctoni in posizioni simili. I membri di questo sottoproletariato permanente si trovano costretti a lavorare per bassi salari in lavori difficili e spesso pericolosi.

Il che è ironico. La borsa di studio economica suggerisce che l’immigrazione a basso salario può aumentare i salari reali dei lavoratori nativi abbassando i prezzi di determinati beni e servizi. Tuttavia, allo stesso tempo, tale immigrazione abbassa anche i salari reali di altri immigrati recenti, che spesso sono in competizione per gli stessi lavori. Gli immigrati illegali sono anche vulnerabili a crimini sia piccoli che gravi (come il traffico sessuale) perché temono di andare alla polizia e sopportano il peso più pesante della penetrazione nelle città degli Stati Uniti da parte delle bande criminali centroamericane. Subiscono uno sfruttamento economico di vario genere, compresa la vittimizzazione criminale, come l’essere costretti a pagare tangenti con i loro già magri salari. Anche se ritengono che la loro situazione di immigrato illegale negli Stati Uniti sia migliore di quella che era a casa, non è gentilezza creare le condizioni in cui l’intimidazione e lo sfruttamento sono inevitabili.

Anche mentre fuggono dalla povertà e dalla criminalità a casa, i rapporti suggeriscono che molti degli immigrati illegali arrivati ​​a New York questa settimana sono stati effettivamente scoraggiati dalla ritrovata reputazione di criminalità violenta della città
Anche mentre fuggono dalla povertà e dalla criminalità a casa, i rapporti suggeriscono che molti degli immigrati illegali arrivati ​​a New York questa settimana sono stati effettivamente scoraggiati dalla ritrovata reputazione di criminalità violenta della città
Gregory P. Mango

Piuttosto che gentilezza, è, in pratica, codardia: e gli incentivi politici per lo più favoriscono il mantenimento di questo status quo scortese. Ci sono industrie politicamente influenti come l’edilizia e l’ospitalità che accolgono con favore qualsiasi pressione al ribasso sui salari e fanno pressioni per pratiche di immigrazione più permissive. Poi ci sono le lobby etniche che chiedono agli Stati Uniti di tollerare l’immigrazione clandestina al servizio degli interessi comunali parrocchiali; questo è ciò che intende il Consiglio Nazionale di La Raza con l’affermazione controfattuale “Nessun lavoratore è illegale!”. E c’è il tipo vecchio stile di stupida partigianeria: se i repubblicani sono favorevoli alla sorveglianza del confine, allora i democratici giudicano che devono per forza essere contrari.

Ogni volta che hai la Camera di Commercio e Alexandria Ocasio-Cortez dalla stessa parte di una questione – come lo sono con l’immigrazione a flusso libero – dovresti essere scettico.

La rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez ha paragonato le politiche di immigrazione in corso in America al razzismo.  La sua posizione progressista sull'immigrazione è un altro esempio di come la sinistra sembri agire sempre in opposizione alla destra.
La rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez ha paragonato le politiche di immigrazione in corso in America al razzismo. La sua posizione progressista sull’immigrazione è un altro esempio di come la sinistra sembri sempre agire in opposizione alla destra.
NBCU Photo Bank/NBCUniversal via

Gli interessi del popolo americano dovrebbero, ovviamente, occupare il posto più alto nella gerarchia dei valori di Washington. Ma, a lungo termine, gli interessi dei potenziali immigrati sono meglio serviti dalle politiche che meglio servono gli interessi della nazione a cui desiderano aderire. Non dobbiamo essere vendicativi o crudeli per mantenere una politica di immigrazione ragionevole e umana che dia la priorità agli interessi economici, politici e culturali degli Stati Uniti. Inoltre, queste politiche possono essere attuate assumendo un atteggiamento prudentemente caritatevole nei confronti dei rifugiati, dei richiedenti asilo e della classe molto più ampia e familiare della povera gente comune cacciata dalle loro case dalla povertà e dal pericolo. Anche loro sarebbero meglio serviti da un sistema che sia regolare, ordinato, aperto, trasparente e condotto secondo lo stato di diritto che protegga i cittadini e i non cittadini allo stesso modo.

Le acrobazie di Greg Abbott non sono belle.

Ma possono fare davvero del bene, perché la scortesia più significativa è nelle nostre attuali pratiche di immigrazione e nel nostro rifiuto di controllare i confini. La politica di non applicazione può sembrare generosità, ma sacrifica i bisogni sia del popolo americano che degli aspiranti immigrati per interessi puramente politici.


#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Essere #gentili #con #limmigrazione #illegale #realtà #gentile

%d bloggers like this: