ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Cuba e Stati Uniti terranno all’Avana il secondo round di colloqui sull’immigrazione #Cuba #Stati #Uniti #terranno #allAvana #secondo #colloqui #sullimmigrazione #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Cuba e Stati Uniti terranno all’Avana il secondo round di colloqui sull’immigrazione

L’AVANA: Cuba e gli Stati Uniti terranno un altro round di colloqui sulla migrazione martedì all’Avana, hanno detto lunedì i funzionari, mentre i due paesi sono alle prese con una crisi che ha visto un numero record di cubani entrare negli Stati Uniti.

I colloqui sulla migrazione tra i due paesi sono ripresi ad aprile, i primi colloqui di questo tipo in quattro anni dopo una lunga pausa sotto l’ex presidente Donald Trump. L’amministrazione del presidente Joe Biden ha da allora annunciato che riavvierà “l’elaborazione completa dei visti di immigrazione” all’Avana il 4 gennaio.

Il viceministro degli Esteri Carlos Fernandez de Cossio ha detto a Reuters in un’intervista all’Avana che quei passi scoraggerebbero l’immigrazione illegale da Cuba ma “non sono stati sufficienti”.

Ha detto che i colloqui di martedì affronteranno, in parte, questioni di fondo, comprese le politiche di immigrazione degli Stati Uniti che, secondo lui, favoriscono i migranti cubani rispetto a quelli di altre nazionalità.

“Il potenziale migrante cubano va con l’idea che se riesce a raggiungere il confine degli Stati Uniti o entrare nel territorio degli Stati Uniti, alla fine sarà ammesso”, ha detto De Cossio. “Questo è uno stimolo potente.”

Un record di 220.000 cubani sono stati catturati al confine tra Stati Uniti e Messico nell’anno fiscale 2022, che si è concluso il 30 settembre, infrangendo i record precedenti. Alla stragrande maggioranza è stato permesso di entrare negli Stati Uniti per perseguire casi di immigrazione.

De Cossio ha citato l’embargo commerciale statunitense dell’era della Guerra Fredda come un altro fattore chiave dietro il recente esodo di massa. Le sanzioni, ha affermato, contribuiscono a una grave crisi economica sull’isola che ha portato a blackout giornalieri e lunghe code per cibo, carburante e medicine.

Il vice ministro degli Esteri ha anche confermato un rapporto Reuters della scorsa settimana secondo cui Cuba, da parte sua, aveva accettato per la prima volta dalla pandemia di accettare voli di espulsione statunitensi che trasportavano cubani catturati al confine tra Stati Uniti e Messico. La mossa potrebbe inviare un messaggio simbolico alle persone che in genere volano in America centrale e viaggiano verso nord fino al confine.

Un portavoce del Dipartimento di Stato americano ha confermato i colloqui di martedì all’Avana “per discutere l’attuazione degli accordi migratori USA-Cuba”.

“Questi colloqui sono di routine e rappresentano una continuazione del nostro impegno di quasi 30 anni con Cuba in materia di migrazione come stati vicini e sono limitati al tema della migrazione”, ha aggiunto il portavoce.

De Cossio ha detto che rappresenterà Cuba nei colloqui. Emily Mendrala, vicesegretario di Stato per gli affari dell’emisfero occidentale, che ha partecipato ai colloqui di aprile, rappresenterà gli Stati Uniti, secondo una fonte a Washington vicina alla questione.

RIAVVIO DELL’AMBASCIATA

De Cossio ha detto a Reuters che Cuba ha iniziato a riorganizzare la propria ambasciata a Washington per soddisfare la decisione degli Stati Uniti di aumentare il personale e riprendere l’elaborazione dei visti all’Avana.

“Dalla fine dello scorso anno, c’è stato un processo di ristrutturazione molto graduale [each of] le rispettive ambasciate”, ha detto De Cossio.

L’ambasciata cubana a Washington opera con uno staff scheletrico dall’ottobre 2017, quando l’amministrazione Trump ha espulso 15 diplomatici cubani. La mossa degli Stati Uniti è stata quella di protestare contro ciò che l’amministrazione ha definito l’incapacità di Cuba di proteggere il personale dell’ambasciata americana all’Avana da una misteriosa ondata di “attacchi” alla salute.

Le espulsioni hanno inferto un altro colpo alla politica di riavvicinamento dell’ex presidente Barack Obama dopo decenni di ostilità e sospetto tra Cuba e Stati Uniti.

(Segnalazione di Dave Sherwood; segnalazione aggiuntiva di Matt Spetalnick a Washington; montaggio di Leslie Adler)

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Cuba #Stati #Uniti #terranno #allAvana #secondo #colloqui #sullimmigrazione

%d bloggers like this: