ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Cosa fare se ti viene negato il visto per gli Stati Uniti? #Cosa #fare #viene #negato #visto #gli #Stati #Uniti

Cosa fare se ti viene negato il visto per gli Stati Uniti?

La Casa Bianca sorprende con i cambiamenti nelle politiche nei confronti di Cuba 2:55

(CNN spagnolo) — Sebbene gli Stati Uniti approvino la stragrande maggioranza delle domande di visto per non immigranti, per cittadini stranieri che cercano di entrare negli Stati Uniti su base temporanea, c’è la possibilità che venga negato.

Ad esempio, delle 3.148.323 domande presentate per ottenere un visto nel 2021, 56.240 (11,32%) sono state respinte, secondo i dati dell’Office of Consular Affairs (CA) degli Stati Uniti. Ma quali sono i motivi del rifiuto e cosa dovresti fare se la tua domanda viene respinta?

Il governo degli Stati Uniti afferma che una domanda può essere respinta per molteplici motivi, ad esempio l’ufficiale consolare non dispone di tutte le informazioni necessarie per determinare l’ammissibilità del richiedente, il richiedente non si qualifica per la categoria di visto richiesta o perché il richiedente non è idoneo ai sensi la legge sull’immigrazione e la nazionalità (INA).

Qui puoi consultare i motivi principali per cui una domanda di visto per gli Stati Uniti può essere respinta.

Cosa fare se la mia domanda di visto è stata respinta?

Secondo gli Stati Uniti Citizenship and Immigration Services (USCIS), il motivo principale per negare un visto di non immigrato è perché il richiedente “non ha stabilito il proprio diritto allo status di non immigrato”, un motivo indicato nella sezione 214 (b). Ciò significa che la richiedente non ha dimostrato di avere forti legami con il suo paese di origine, come un lavoro, una casa e una famiglia o amici. Tuttavia, una domanda di visto può essere rifiutata anche per altri motivi.

Nel caso in cui una domanda di visto per gli Stati Uniti venga rifiutata, “nella maggior parte dei casi il richiedente viene informato della sezione della legge applicabile” e al richiedente verrà detto se può richiedere una rinuncia alla squalifica.

Ad esempio, se la domanda è stata respinta ai sensi della sezione 221 (g), il che significa che l’ufficiale consolare non disponeva di tutte le informazioni necessarie per determinare l’idoneità del richiedente a ricevere un visto, il richiedente riceverà una lettera con i passaggi successivi. . In questo caso, ci sono due modi possibili:

  • La domanda era incompleta e/o è necessaria ulteriore documentazione: Il richiedente riceverà una lettera in cui si afferma che la sua domanda è stata respinta ai sensi della sezione 221 (g) ed elencherà i documenti che dovrà fornire.
  • È necessario un ulteriore processo amministrativo: Il richiedente riceverà una lettera che indica che è necessario un ulteriore trattamento amministrativo e le istruzioni da seguire una volta completato il processo amministrativo. Il tempo di elaborazione varia a seconda delle circostanze individuali di ciascun caso.

La buona notizia è che se la tua domanda di visto è stata respinta ai sensi della sezione 221 (g), sarai in grado di fornire le informazioni aggiuntive necessarie entro un anno per l’elaborazione della tua domanda. In caso di mancato conferimento delle informazioni aggiuntive nel periodo di tempo indicato, è necessario richiedere nuovamente il visto e pagare la quota corrispondente.

Se la domanda è stata respinta ai sensi delle sezioni 214(b) e 221(g), di cui sopra, è possibile richiedere nuovamente un visto per gli Stati Uniti in futuro. Tuttavia, sarà necessario presentare una nuova domanda e pagare nuovamente la quota.

Tuttavia, nel caso in cui una domanda sia stata respinta ai sensi della sezione 212(a)(9)(B)(i)—per essere rimasta negli Stati Uniti dopo la data di scadenza del periodo di soggiorno autorizzato o per essere entrata illegalmente nel Paese —il richiedente non potrà beneficiare di un visto per 3 o 10 anni, a seconda dei casi, dopo aver lasciato il paese.

Cosa sono le deroghe all’inammissibilità?

Ci sono determinate condizioni e attività identificate dal governo degli Stati Uniti che possono rendere una persona non idonea a ricevere un visto. Ad esempio, rimanere oltre il visto, commettere determinati reati o presentare documenti falsi durante la domanda di visto.

Tuttavia, ci sono alcune deroghe alla squalifica che potrebbero aiutarti a ottenere un visto, a seconda della particolare sezione della legge in base alla quale il richiedente non era idoneo in primo luogo.

Ma come faccio a sapere se ho diritto all’esenzione? L’ufficiale consolare presso l’ambasciata o il consolato in cui è stata presentata la domanda di visto ti dirà come fare domanda. E anche se non vi è alcuna garanzia che il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) approverà la deroga, in tal caso, potresti essere in grado di ottenere un visto.

Tuttavia, per richiedere l’esonero dall’inammissibilità è necessario presentare il modulo I-601 che costa 930 USD.

Source link
#Cosa #fare #viene #negato #visto #gli #Stati #Uniti

%d bloggers like this: