ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Con il voto a medio termine degli Stati Uniti, i cambogiani del Massachusetts flettono il potere locale #Con #voto #medio #termine #degli #Stati #Uniti #cambogiani #del #Massachusetts #flettono #potere #locale #vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Con il voto a medio termine degli Stati Uniti, i cambogiani del Massachusetts flettono il potere locale

Per i residenti cambogiani americani di Lowell, nel Massachusetts, l’imminente votazione di medio termine è un’occasione per esprimere preoccupazioni su un elenco di preoccupazioni locali familiari negli Stati Uniti: buche, scuole e costi degli alloggi.

Sreang Heng, il proprietario cambogiano di Heng Heng Auto Repair vicino al Koumantzelis Park-Roberto Clemente Baseball Field di Lowell, ha detto che le buche stanno mettendo a dura prova i veicoli dei suoi clienti, che arrivano da lui con pneumatici e tiranti danneggiati. Anche se questo significa più lavoro per officine di riparazione auto come la sua, preferirebbe non averlo a causa del costo sociale, soprattutto per coloro che non possono permettersi di fare tutte le riparazioni necessarie in una volta.

“La maggior parte di loro lamenta che i pezzi di ricambio sono costosi perché le tasse sono già incluse, quindi contraggono la riduzione dei costi di servizio”, ha detto il 46enne arrivato negli Stati Uniti nel 2016.

Situato sul fiume Merrimack, Lowell si trova a 50 chilometri a nord di Boston. Uno dei primi centri dell’industria tessile americana, un tempo fiorente, Lowell ha attratto immigrati europei e latinoamericani sin dal 19° secolo. Negli anni ’80 iniziarono ad arrivare i rifugiati cambogiani in fuga dalla guerra civile e dal regime omicida dei Khmer rossi. Oggi, la città di circa 115.000 residenti è asiatica per quasi il 25%, sede della seconda comunità cambogiana più grande della nazione in America dopo Long Beach, in California.

Ma in una città in cui le minoranze sono vicine alla maggioranza, secondo i dati del censimento degli Stati Uniti, i residenti bianchi hanno ricoperto la maggior parte degli incarichi elettivi fino a poco tempo fa.

Il cambiamento è avvenuto quando una coalizione di residenti latinoamericani e asiatici americani ha intentato una causa per i diritti civili nel 2017. Il loro avvocato, Oren Sellstrom, ha affermato che Lowell ha violato i diritti di voto dei suoi clienti eleggendo funzionari a livello cittadino. I querelanti e la città si sono stabiliti nel 2019, accettando di stabilire distretti che rappresentassero meglio i diversi quartieri della città.

I cambiamenti a Lowell rispecchiano quelli che si stanno diffondendo negli Stati Uniti, che secondo il censimento avranno una popolazione con una maggioranza di minoranze entro decenni. E l’evoluzione della comunità cambogiana che è passata dalla rappresentanza nominale all’esercizio del potere politico nella città e nello stato è un percorso di assimilazione ben consumato dai precedenti gruppi di immigrati.

Lowell ora ha otto distretti, due dei quali con una maggioranza di elettori non bianchi. La città ha eletto un sindaco di origine cambogiana, Sokhary Chau, nel 2021. È entrato in carica a gennaio insieme a due membri del consiglio cambogiano americano, anch’essi nati in Cambogia.

Mony Var, 56 anni, è il primo cambogiano a lavorare per la Commissione elettorale di Lowell. Negli anni ’90, la città aveva 30.000 residenti cambogiani, ma solo 123 cambogiani erano registrati per votare. Ora, circa 2.000 cambogiani sono registrati per votare. Ha affermato che le elezioni di medio termine e primarie sono importanti per la comunità quanto le elezioni generali.

Mony Var, che è arrivato negli Stati Uniti nel 1980, ha detto mentre gli elettori possono essere disinteressati a metà mandato: “Tutte le elezioni sono importanti. Dobbiamo cogliere l’occasione e adempiere al dovere di votare in ogni elezione. Non venire solo a votare le elezioni presidenziali».

L’attenzione a medio termine della comunità cambogiana su questioni come buche e scuole suggerisce la validità della massima spesso ripetuta della vita degli Stati Uniti, “Tutta la politica è locale”.

Sovann Khorn, che è arrivato negli Stati Uniti dalla Cambogia attraverso il campo profughi di Khao-i-Dang in Thailandia, gestisce un’attività di servizi per feste che fornisce anche video e fotografie per matrimoni e noleggio di abiti. Il 57enne vuole che le scuole Lowell reprimano il comportamento scorretto degli studenti e limitino il loro tempo con i videogiochi.

Rodney Elliott, ex sindaco di Lowell e membro del consiglio comunale, è un democratico in corsa per essere rappresentante statale per il 16° distretto del Middlesex contro la repubblicana Karla Miller. Il distretto ospita molti cambogiani.

Elliott, che non è cambogiano ma ha visitato la Cambogia due volte, ha detto che quando era sindaco nel 2014 ha raccolto $ 300.000 per le vittime di un incendio mortale, alcune delle quali erano cambogiane. Ha anche commissionato una statua di rifugiati cambogiani per il cortile del municipio.

Miller, che cerca per la prima volta un ufficio, ha detto che ci sono pochi cambogiani a Chelmsford, la sua base.

“Mi piacerebbe entrare in contatto con la comunità cambogiana… Questo è il mio primo rodeo, quindi non conosco molte persone in comunità diverse”, ha detto.

Rappresentante statale per il 17° distretto del Middlesex, Vanna Howard, 52 anni, è arrivata dalla Cambogia nel 1980.

Nel 2020 è stata la prima donna cambogiana eletta come rappresentante di stato negli Stati Uniti, motivata dalla “necessità di restituire un posto che è stato così buono con me”, secondo il suo sito web.

Howard corre incontrastato per la rielezione quest’anno. Ha detto a VOA Khmer che gli elettori le chiedono aiuto per una serie di problemi, tra cui la disoccupazione e il miglioramento di scuole, strade e ponti.

“E un altro è l’alloggio”, ha detto il democratico. Lowell deve affrontare una carenza di alloggi e le opzioni disponibili sono costose, ha detto, aggiungendo: “Loro vogliono [my] aiutare a evitare che i prezzi degli alloggi salgano troppo, [to find] fondi per la casa».

Il proprietario di una compagnia assicurativa Mony Var, 56 anni, è arrivato negli Stati Uniti nel 1981 e ora vive nel 18° distretto di Middlesex House. Ha detto che i rappresentanti locali “dovrebbero ascoltare gli uomini d’affari della zona per scrivere leggi commerciali di alto livello che aiutino le imprese locali[es] prosperare e portare altri uomini d’affari nella nostra zona”.

Il rappresentante statale veterano Rady Mom, 54 anni, arrivato nel 1982, è un democratico e corre incontrastato dopo aver sconfitto due sfidanti di origine cambogiana per il 18° distretto di Middlesex House nelle primarie del 6 settembre. Secondo i dati del censimento degli Stati Uniti, la popolazione del distretto è di circa il 41% bianca, il 32% asiatica, il 17% ispanica e il 7% nera. Il trentuno per cento dei residenti sono nati all’estero.

John Cluverius, un professore di scienze politiche all’Università del Massachusetts, Lowell, ha detto alla stazione radiofonica pubblica di Boston WGBH prima delle primarie che la corsa tra tre candidati nati in Cambogia ha mostrato come la comunità stesse andando oltre la semplice ricerca di rappresentanza.

“Non è che questa coalizione e questa comunità stiano più combattendo per la sua esistenza politica o per la sua semplice rappresentazione”, ha detto Cluverius a WGBH. “Ma, invece, vedi una comunità che assomiglia a qualsiasi altra comunità con potere politico, ovvero che le divisioni all’interno iniziano a emergere di più, e quindi inizi a vedere sfide all’interno di quella comunità per i rappresentanti in carica in quella comunità”.

O come dice Rady Mom, che nel 2014 è diventato il primo legislatore statale cambogiano americano negli Stati Uniti, “Il mio ruolo è ascoltare le persone, trasmettere i loro messaggi. Se non lavoro per loro, ogni due anni, gli elettori possono votare me fuori e scegli il mio sfidante. Questa è la democrazia “.

#vistoe1 #vistoe1 #vistousa #vistostaiuniti #vistoamerica #visto #immigrazione

Source link
#Con #voto #medio #termine #degli #Stati #Uniti #cambogiani #del #Massachusetts #flettono #potere #locale

%d bloggers like this: