ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

Come i richiedenti asilo attraversano il confine #richiedenti #asilo #attraversano #confine

Come i richiedenti asilo attraversano il confine

Il confine meridionale sta assistendo a un picco storico di attraversamenti di migranti. Un fotografo del New York Times ha documentato tre modi in cui le persone attraversano il confine con gli Stati Uniti.

HIDALGO, Texas — Da quando il presidente Biden è entrato in carica, la migrazione al confine meridionale degli Stati Uniti è aumentata a livelli che non si vedevano da decenni. I valichi negli ultimi due mesi hanno eclissato i numeri elevati della scorsa estate e i funzionari si aspettano che la tendenza continui, anche se, con le restrizioni pandemiche ancora in vigore, non c’è quasi accesso all’asilo.

La stragrande maggioranza dei migranti attraversa gli Stati Uniti in punti tra i porti di ingresso ufficiali, camminando oltre il confine o guadando, nuotando o galleggiando attraverso il Rio Grande, quasi sempre sotto la sorveglianza di guide approvate dal cartello assunte in Messico. A volte, alcuni sono stati invitati dai funzionari della dogana e della protezione delle frontiere ad attraversare i ponti pedonali dal Messico, il percorso di gran lunga più sicuro e ordinato.

Un campo di migranti noto come Senda De Vida nella città messicana di Reynosa, dall’altra parte del fiume rispetto a McAllen, in Texas, è pieno da mesi. Il parroco che lo gestisce ha aperto il mese scorso un secondo spazio per i migranti che dormivano in un accampamento improvvisato in un vicino parco pubblico.

All’inizio di maggio, una madre e una figlia dell’Honduras erano al campo quando hanno appreso che facevano parte di un gruppo scelto per attraversare gli Stati Uniti. Un anno prima, hanno detto, erano fuggiti dall’Honduras dopo che la figlia, 15 anni, era stata rapita e violentata da una banda locale. Una volta un’adolescente frizzante e loquace, ora parla a malapena e sussulta ogni volta che qualcuno si avvicina, ha detto sua madre.

Quando la coppia è arrivata a Nuevo Laredo, una città del Messico settentrionale dove i cartelli della droga hanno combattuto per il territorio, loro e altre persone che erano state sul loro autobus sono state rapite e aggredite sessualmente per giorni, hanno detto. Il 15° giorno, madre e figlia sono fuggite e hanno attraversato il Rio Grande verso gli Stati Uniti su una barca che conteneva circa 30 persone. Ma i funzionari di frontiera, indicando il titolo 42, la norma di salute pubblica che ha limitato l’immigrazione dall’inizio della pandemia, li hanno rimandati in Messico.

Presto si sono registrati presso il rifugio di Reynosa, che tiene un database di tutti i migranti che lo attraversano.

Alla fine di aprile, il pastore che gestisce il centro di accoglienza, Hector Silva, è stato invitato a incontrare funzionari del governo degli Stati Uniti per discutere un processo per l’invio di alcuni migranti che si qualificano per eccezioni umanitarie alla regola di salute pubblica attraverso il ponte pedonale che collega Reynosa con gli Stati Uniti . Il governo consente tali eccezioni per i migranti ritenuti particolarmente vulnerabili, con decisioni prese caso per caso.

Il signor Silva ha detto che la protezione delle dogane e delle frontiere ha contattato due o tre volte al giorno per chiedere piccoli gruppi di persone che rientrano in determinate categorie. Il 1 maggio, ad esempio, al signor Silva è stato chiesto di cercare madri single.

Questo accade anche in altre località lungo il confine, spesso il risultato della comunicazione diretta tra funzionari locali del CBP, avvocati e gruppi senza scopo di lucro che assistono i richiedenti asilo, secondo avvocati e funzionari del Department of Homeland Security. In altre situazioni, gli avvocati in materia di asilo lavorano direttamente con i funzionari del CBP per identificare i migranti che soddisfano le eccezioni umanitarie.

La madre e la figlia di Senda De Vida, insieme ad altri migranti ritenuti idonei ad attraversare quel giorno, sono state testate per il coronavirus, poi indirizzate su uno scuolabus, che le avrebbe portate al ponte pedonale. Sul ponte, la figlia, che indossava una maschera per il viso e una maglietta con la scritta “Good Vibes Only”, lanciava occhi sorridenti mentre fissava gli Stati Uniti.

“Il mio cuore batte forte”, ha detto la madre mentre aspettava che gli agenti della dogana e della protezione delle frontiere arrivassero nel punto sul ponte in cui due tipi di pavimentazione si toccano, separando il Messico e gli Stati Uniti. La madre e la figlia si sono incontrate con i parenti ad Austin più tardi quel giorno.

Una mattina presto, cinque migranti si sono seduti in un parcheggio a Hidalgo, la maggior parte dei quali ammanettati per un polso a un altro migrante. Hanno fornito agli agenti di frontiera qualsiasi forma di identificazione stessero trasportando e hanno messo i loro effetti personali, inclusi lacci delle scarpe, cinture, orologi e smartphone, in sacchetti di plastica. Tre provenivano dal Messico, due dall’Honduras. Due dei messicani si erano sposati, venendo negli Stati Uniti per una vita migliore; avevano lasciato quattro bambini sotto i 12 anni con la famiglia a casa.

Per tutti tranne uno, non era la prima volta che venivano scoperti dopo aver attraversato il confine. Alcuni avevano parenti in Texas e Minnesota.

Nelle vicinanze, l’agente Jesse Moreno ha cercato un gruppo di migranti che stavano cercando di eludere la pattuglia di frontiera e ha arrestato diversi uomini in un negozio di autodeposito a Hidalgo, in Texas. Gli uomini avevano appena attraversato il fiume; i loro jeans erano inzuppati fino alle ginocchia.

Un altro agente gridò: “Inginocchiati! Inginocchiarsi!” dopo aver trovato altri migranti del gruppo nascosti sotto un camion nel parcheggio di un centro commerciale adiacente. Un uomo ha detto che era la sua quarta volta che attraversava il confine.

La pattuglia di frontiera ha detto che gli uomini sarebbero stati processati in una stazione locale, dove gli agenti avrebbero registrato le loro informazioni personali ed eseguito controlli sui precedenti, e quindi molto probabilmente sarebbero stati rispediti in Messico attraverso il porto di ingresso di Hidalgo.

Ci sono anche molti migranti che riescono a sgattaiolare oltre il confine ed eludere il rilevamento. Gli agenti della pattuglia di frontiera li chiamano “scappati”. L’amministrazione Biden ha stimato che circa 389.000 migranti privi di documenti hanno evitato l’arresto tra ottobre 2020 e settembre 2021. I repubblicani critici nei confronti delle politiche sull’immigrazione del signor Biden affermano che molto probabilmente è un conteggio significativo.

Molte persone che negli ultimi anni hanno attraversato il confine meridionale si sono prontamente consegnate. Gli agenti le chiamano “rinuncia”; molti costituiscono famiglie.

Uno dei punti di passaggio più trafficati della Valle del Rio Grande si trova a Roma, in Texas, una città storica di circa 11.000 abitanti, con parti che si trovano in cima a scogliere di arenaria che si affacciano sul Rio Grande. Prima che facesse buio una sera del mese scorso, un gruppo di agenti della Border Patrol ha ammirato la vista mozzafiato, inclusa una sezione del fiume dove gruppi di migranti spesso attraversano a nuoto gli Stati Uniti nelle prime ore del mattino.

Più tardi quella settimana, un gruppo di migranti è emerso dal fiume sul lato del Texas e su una proprietà privata, seguendo un percorso tortuoso e sabbioso verso le truppe della Guardia nazionale del Texas e gli agenti della pattuglia di frontiera che aspettano tali arrivi.

Bagnati dal fiume, i migranti hanno presentato documenti accuratamente nascosti agli agenti della Border Patrol, che avevano allestito un ufficio improvvisato con scrivania e sedie sulla strada sterrata che collega il fiume con la città.

Decine di persone si sono messe in fila per aspettare il loro turno per parlare con un agente. Nessuno ha cercato di sgattaiolare via; tutti rimasero in silenzio.

Una giovane ragazza è dovuta andare in bagno e sua madre l’ha scortata in un posto poco appariscente dietro un camion della pattuglia di frontiera mentre il padre della ragazza aspettava con ansia il loro ritorno.

Una madre honduregna ha dato da mangiare al suo bambino un biberon, gli ha sorriso e gli ha accarezzato i capelli.

Un ragazzo guatemalteco scosse la testa, cercando di togliersi qualcosa dall’orecchio.

I genitori facevano smorfie ai loro figli per suscitare sorrisi, mentre l’attesa si estendeva fino alle prime ore del mattino.

In genere, i funzionari di frontiera federali separano i migranti in categorie per aiutare ad accelerare le ore di elaborazione a venire. I bambini che arrivano senza un genitore o tutore vanno in una zona; altri sono raggruppati per nazionalità. I migranti adulti provenienti dal Messico e dall’America centrale possono essere rapidamente espulsi in base alla norma sulla salute pubblica pandemica.

Alcuni migranti, ad esempio da Cuba e Nicaragua, vengono solitamente trasferiti nel Paese in attesa di procedure di allontanamento che molto probabilmente non avranno luogo per mesi o anni.

Una volta che gli agenti hanno processato tutti, i migranti vengono portati in autobus a una struttura di protezione delle dogane e delle frontiere dove aspettano in più file e rispondono a più domande. Alcuni potrebbero rimanere lì per diversi giorni prima che i funzionari decidano se possono rimanere o meno, almeno per ora, nel paese.

Source link
#richiedenti #asilo #attraversano #confine

%d bloggers like this: