ClickCease
Categories
America Visti NEWS CHANNEL: Visti USA – ESTA Stati Uniti – Immigrazione USA – Visti Turistici USA – Visto Lavoratio USA – Visto Investitore USA

20 membri del servizio in rappresentanza di 15 paesi diventano cittadini statunitensi a bordo dell’USS Midway Museum #membri #del #servizio #rappresentanza #paesi #diventano #cittadini #statunitensi #bordo #dellUSS #Midway #Museum

20 membri del servizio in rappresentanza di 15 paesi diventano cittadini statunitensi a bordo dell’USS Midway Museum

Venti membri delle forze armate – in rappresentanza della Marina, del Corpo dei Marines e della Guardia Nazionale – sono diventati cittadini statunitensi venerdì a bordo dell’USS Midway Museum nell’ambito delle celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza che si svolgono in tutto il paese.

Amministrata dai Servizi per la cittadinanza e l’immigrazione degli Stati Uniti, la cerimonia di naturalizzazione è stata una delle 140 in tutta la nazione che si sono tenute fino all’8 luglio, riconoscendo un totale di 6.600 membri del servizio degli immigrati per il loro servizio e dedizione.

“Sappiamo che le libertà che, come popolo, ci è stato concesso di godere sono dovute ai sacrifici fatti da tutti voi: gli uomini, le donne e i membri della nostra famiglia del nostro eccezionale esercito”, ha affermato Madeline Kristoff, direttrice dell’ufficio sul campo dell’USCIS San Diego. alla cerimonia. “Sebbene tu sia venuto qui oggi per fare l’ultimo passo nel tuo viaggio di immigrazione, la verità è che la tua storia americana è iniziata molto tempo fa, quando hai giurato fedeltà al nostro paese e a difendere i valori che contraddistinguono l’America”.

Quella che era iniziata come una mattina ventosa e nuvolosa si è rapidamente illuminata in una soleggiata giornata di San Diego quando i membri del servizio hanno preso posto a bordo dell’USS Midway Museum, preparandosi per un momento che cambia la vita.

“Quando farai questo giuramento, sarai vincolato da una fedeltà agli Stati Uniti d’America”, ha detto il giudice distrettuale capo Dana Sabraw. “Ma non vi chiediamo di rinunciare all’amore, all’affetto e all’affinità con i vostri paesi e culture precedenti. Come tutti sappiamo, aggiungono forza al nostro Paese”.

Sabraw ha iniziato la cerimonia chiedendo ai membri del servizio di alzarsi in piedi quando il loro precedente paese di cittadinanza è stato letto ad alta voce. Quindici i paesi rappresentati: Bahrain, Brasile, Cina, Colombia, Repubblica Dominicana, Ecuador, Guatemala, Guyana, Giamaica, Kenya, Messico, Marocco, Perù, Filippine e Vietnam.

Una volta in piedi, il gruppo alzò la mano destra e la voce in unità per prestare giuramento di fedeltà.

Dal ponte di volo della storica corazzata, un raduno di amici, familiari e compagni di servizio è esploso in applausi, molti sventolando bandiere americane in miniatura.

Originario del Kenya, il marinaio Ndungu Mbugua è in Marina da un anno e mezzo, in trepidante attesa del giorno in cui diventerà cittadino statunitense.

“Sono venuto qui in cerca di una nuova vita e di maggiori opportunità”, ha detto Mbugua.

Insieme a sua sorella e sua nipote, ha programmato di commemorare la pietra miliare con un pranzo celebrativo.

“Il viaggio è stato davvero difficile”, ha detto Mbugua. “Ho attraversato prove e tribolazioni, ma in questo momento sono grato”.

Quando Lancia Cpl. Mohamed Bahman si è trasferito negli Stati Uniti dal Bahrain nel 2011, ha richiesto regolarmente la cittadinanza. Alla fine si rese conto che la vita che desiderava poteva essere ottenuta attraverso il servizio militare.

“È la fine di una lunga strada: finalmente ottenere la cittadinanza statunitense”, ha detto Bahman. “Molte persone attraversano questo processo e io sono stato fortunato”.

Per lui diventare cittadino naturalizzato significa più indipendenza.

“[It means] viaggiare per il mondo, facendo cose che altrimenti non sarei in grado di fare”, ha detto Bahman.

Quando è stato chiamato a ricevere il suo certificato, un coro di applausi si è alzato dal pubblico. Tutti i suoi collaboratori hanno partecipato alla cerimonia per sostenerlo.

Dopo 10 anni di vita negli Stati Uniti, l’ingegnere pompiere Gong Zhang vede la sua naturalizzazione come un nuovo inizio per la sua famiglia.

“È l’inizio del sogno americano”, ha detto, tenendo uno dei suoi due bambini piccoli in un abbraccio.

Zhang ha svolto molti lavori per sostenere la sua famiglia da quando si è trasferito negli Stati Uniti dalla Cina, da massaggiatore ad autista di Uber. Quando la pandemia di COVID-19 ha colpito, tuttavia, Zhang ha perso il lavoro e ha deciso di arruolarsi nell’esercito per i suoi numerosi vantaggi.

Zhang ha pianificato di celebrare la sua nuova cittadinanza con sua moglie e i suoi figli acquistando un nuovo pianoforte per suo figlio, il cui compleanno è il 4 luglio.

“Alla mia età, non ho bisogno di festeggiare molto per me stesso”, ha detto Zhang. “Facciamo tutto per i bambini. È tutta una questione di famiglia”.

Per il Navy Hospital Corpsman Shadé Deondré Forth, anche la famiglia è stata al centro del suo percorso di cittadinanza. Dopo aver seguito sua madre dalla Giamaica negli Stati Uniti, Deondré Forth ha deciso che diventare un membro del servizio le avrebbe consentito di stare vicino alla sua famiglia e intraprendere una carriera propositiva.

È entrata in Marina dopo essersi diplomata al liceo un anno e mezzo fa.

“Ero un po’ nervoso prima della cerimonia”, ha detto Deondré Forth. “Ma ora mi sento come se un peso fosse stato finalmente sollevato.”

Originario del Vietnam, Marine Corps Cpl. Hung Hoang era entusiasta di diventare cittadino dopo tre anni di servizio militare. Una delle sue principali motivazioni durante il viaggio è stata prendersi cura di un genitore malato.

“Sono venuto in America per una vita migliore, per sostenere mio padre”, ha detto Hoang. “[This ceremony] rappresenta un nuovo capitolo”.

Source link
#membri #del #servizio #rappresentanza #paesi #diventano #cittadini #statunitensi #bordo #dellUSS #Midway #Museum

%d bloggers like this: